Giovedì, 25 Aprile 2024

Torino, 20/03/2018

 

E’ il Venaria che agguanta il risultato negli ultimi minuti di una partita che ha visto una successione di “botta e risposta”. L’avvio vede la vivacità dei viola, ma sono gli arancioverdi ad andare in vantaggio al 3’ con un’incursione da sinistra e un cross basso che trova libero in area Sperduto, il quale non ha difficoltà a segnare; i padroni di casa reagiscono guadagnando una punizione dalla tre quarti battuta direttamente in porta e facile preda di Orso; poco dopo sono gli ospiti a rendersi pericolosi con un tiro da fuori area di Cella che Pavia alza in angolo in elevazione; subito dopo, su un lancio in avanti, Scarano è fermato in fuorigioco; al 10’ un’indecisione della difesa a limite area consegna palla ai viola, il pallone giunge a Scarano che segna con un preciso rasoterra; ripartono gli ospiti e il centrale Sorbone rischia ribattendo davanti alla porta su Di Nunzio un pallone che finirà sul fondo; al 16’ è la volta di Natale, che dalla bandierina calcia direttamente in porta e costringe Pavia ad una fortunosa deviazione; allo scadere i padroni di casa hanno l’occasione per il raddoppio, punizione da metà campo di Cicogna, Scarano, libero davanti alla porta, entra male sul pallone che finisce alto; si va al primo riposo in parità.      

 

             

Nella seconda frazione, dopo tentativi da ambo le parti, il primo episodio significativo è al 4’, con un calcio di punizione di Gerardo da lato area, che il portiere riesce a deviare; ma è un minuto dopo che i tifosi del Cenisia lanciano l’urlo della delusione, quando il solito Scarano, dopo un affondo sulla sinistra, fa partire un preciso rasoterra che coglie il secondo palo e percorre la linea di porta senza superarla; i minuti successivi sono ancora del Cenisia e, dopo varie azioni senza risultato, è Bonfante a mettersi in evidenza, quando entra in area sulla sinistra, vince il contrasto con Cella, ma trova l’ottimo intervento di Gatti, che allunga in corner; al 20’ Picicuto trova palla davanti al portiere, ma il suo tiro è fiacco e trova pronto Orso; dopo un paio di azioni in avanti degli ospiti, il secondo tempo finisce in parità.               

La terza frazione dimostra subito un’altra tendenza, sono infatti gli ospiti a condurre il gioco e al 5’ vanno in vantaggio: su calcio d’angolo il n.1 Pavia si lascia sfuggire il pallone e Di Nunzio riesce a toccare in rete per l’1-2; una bella triangolazione dei viola porta in area Scalabrin che, contrastato, non riesce a concludere; per contro continua il pressing degli ospiti e Franza impegna il portiere avversario in due occasioni con tiri da fuori area; dopo il “time out” cambia qualcosa e i padroni di casa si fanno più incisivi, riuscendo a controllare meglio il centro campo, mentre gli ospiti si rendono pericolosi con ripartenze e tentativi da fuori area; al 15’ il portiere ospite pasticcia su un cross e deve salvarsi in angolo; sul tiro dalla bandierina Moschino calcia al volo in mezza rovesciata e non c’è nulla da fare per Orso; il risultato sembra definitivo, ma il pressing degli ospiti continua e, su calcio d’angolo, il n.1 Pavia non trattiene il pallone che giunge poi a Verando il quale, libero, insacca da distanza ravvicinata; il tempo perso nel “time out” concede ancora una manciata di minuti, ma non ci saranno episodi significativi. 

 

Concludendo possiamo dire che la partita ha visto gioco diverso da parte delle due squadre, più tecnico e preciso quello del Cenisia, con triangolazioni e prevalenza a centro campo, basato più sull’impegno e sul pressing quello del Venaria; tra i migliori in campo Sorbone, difensore centrale del Cenisia e Verando nel Venaria.

Eugenio Pesce                 

 

Cenisia vs Venaria Reale A. S. D. 2-3 (1-1, 0-0, 1-2)

 

MARCATORI: pt 2’ Sperduto (V), 10’ Scarano (C), tt 5’ Di Nunzio (V), 16’ Moschino (C), 20’ Verando (V)

 

FORMAZIONE Cenisia: Pavia, Macrippo, Scalabrin, Sorbone, Nicolay, Scarano, Picicuto, Napoli, Moschino, Cicogna, Ferrareis, Bonfante, Fabozzi.

 

FORMAZIONE Venaria Reale A. S. D.: Orso, Nelli, Cella, Gatti, Gerardo, Franza, Verando, Di Battista, Barilla’, Natale, Di Nunzio, Sperduto.

 

TORINO  24.03.2018

 

Nel prestigioso impianto di C.So Revello si affrontano per la terza volta nella stagione i viola padroni di casa guidati da mister Grunco e l’Alpignano capolista di mister Ponte.

 

Inizia la gara e subito il Cenisia si rende pericoloso con cross dalla sinistra per Picicuto che devia a lato di poco. Risponde subito l’Alptgnano con Demichelis, oggi in ottima forma, che dalla destra impegna Santoro in angolo. Sugli sviluppi del calcio d’angolo Arce batte al volo non trovando la porta.  Al 7° la partita si sblocca, azione di Covacci sulla destra, palla al limite per Cinquepalmi che controlla e lascia partire un sinistro a fil di palo che trafigge Santoro. 0-1; L’Alpignano dopo il gol prende coraggio e diventa padrone del campo, Covacci ha la palla buona per raddoppiare ma calcia a lato da ottima posizione. Ci pensa allora capitan Enasel a dare la carica ai suoi con un gran bolide da lontano sul quale Antoniazzi è attento e para a terra. Il tempo termina con una punizione defilata sulla sinistra di Anticona respinta di pugno dal portiere ospite.

 

 

Nel secondo tempo il Cenisia aumenta il ritmo e chiude l’Alpignano nella propria metà campo mettendo alle corde Crudo e compagni. Ci prova prima Anticona con un tiro a lato e poi Carini neutralizzato dall’uscita tempestiva di Antoniazzi. Ancora Carini al 10° lanciato da Enasel prova il pallonetto che termina abbondantemente alto. Al 12° arriva il meritato pareggio. Ripartenza veloce su una palla intercettata a metà campo, DeRosa s’invola verso la porta ospite ostacolato da Pittella e Cardone, un tocco beffardo inganna Antoniazzi in uscita lasciando all’incredulo  Derosa la palla davanti alla porta solo da spingere in rete 1-1. Prima della fine del tempo ancora un’occasionissima per Carini che raccoglie una respinta e al volo coglie il palo.

 

Nel terzo tempo i padroni di casa ci credono e al 2° Picicuto serve Campisi il cui tiro è deviato in angolo dal portiere ospite, ma l’appuntamento col gol è solo rimandato, dopo il time out infatti lo stesso Campisi addomestica la palla in mezzo a tre avversari e riesce a coordinarsi e a far partire un bolide che s’insacca a fil di palo dove Antoniazzi non può arrivare. L’Alpignano sembra non avere l’energia per reagire e all’11° è Derosa che solo in mezzo all’area spreca l’occasione per chiudere la gara. A tempo ormai scaduto una punizione di Crudu deviata da Istoc mette i brividi ai tifosi locali ma la palla termina a lato.

 

Termina  con l’ennesima rimonta del Cenisia, il terzo incontro di quest’anno tra le due squadre. Questa vittoria ottenuta in campionato proietta i viola verso le zone alte della classifica, consapevoli di aver battuto una diretta concorrente per i primi posti. Per l’Alpignano da segnalare un bellissimo primo tempo dominato sia per condotta di gara che per occasioni create. Nel secondo e terzo tempo pur avendo continuato a cercare l’uscita palla al piede e le giocate palla a terra la squadra ha ceduto alla fisicità del Cenisia e non è più riuscita ad impensierire il portiere avversario.

 

SANDRO ANTONIAZZI (Alpignano)                    

 

CENISIA - ALPIGNANO: 2-1 (0-1, 1-0, 1-0)

 

RETI:  7° Cinquepalmi (A), 27° DeRosa(C)  e 40° Campisi (C) .

 

FORMAZIONE CENISIA: 1)Santoro  2)Croce 3)Turcan 4)Minna 5)Enasel  7)Carini  8)DeRosa 9)Campisi  10)Picicuto 11)Anticona 12)Falletto   All.Grungo

 

FORMAZIONE ALPIGNANO: 1)Antoniazzi 2) Pittella 3)Galluccio  4)Crudu  5)Cardone 6)Covacci 7)Istoc 8)Donadio 9)Miceli 10)Cinquepalmi 11)Demichelis 13)Arce   All. Ponte

 

                                                                                                           

Torino, 25.11.2017

 

Per la sesta giornata di campionato del girone N si affrontano nel prestigioso campo di via Revello, i padroni di casa del Cenisia e l’Alpignano di mister Ponte in cerca di conferme per restare nei piani alti della classifica.

Pronti via ed è subito Donadio show, prima l’esterno sinistro scappa sulla sinistra ma la sua conclusione di piatto sbatte sul palo. Poi al 2° galoppa sulla fascia fin sul fondo, cross basso per Arce che di prima intenzione fulmina Calieri ,  0-1.  Infine al 4° recupera palla al limite e con un forte destro non lascia scampo al portiere locale 0-2. Il Cenisia non reagisce e al 7° l’Alpignano va ancora in rete con capitan Cinquepalmi che ruba palla alla difesa viola e da pochi passi insacca all’angolino. 0-3. Al 9° ancora Donadio da fuori ma il suo tiro coglie la traversa. Finalmente al 12° si vede il Cenisia, punizine da metà campo di LaStella, si accende una mischia in area, risolta in rete da posizione ravvicinata da Giacoletto. 1-3.

 

 

Nel secondo tempo l’Alpignano parte di nuovo a mille, Miceli serve Istoc il cui destro è deviato in angolo, Dall’angolo lo stesso Miceli trova una traiettoria insidiosa che beffa Milazzo 1-4. Al 5° su un’incursione di Mennai è pronto Antoniazzi in uscita a salvare la propria porta di piede, e sulla ripartenza biancoceleste Miceli si trova a tu per tu con Milazzo che questa volta si supera deviando in angolo. Ma il gol dell’esterno Alpignanese è solo rimandato di un minuto infatti su un perfetto cross dalla destra di Covacci, Miceli è bravissimo a girare al volo ed insaccare la personale doppietta. 1-5. Sul finire del tempo sale in cattedra Istoc, prima il veloce attaccante Alpignanese devia di tacco un calcio d’angolo di Miceli, ma non inquadra la porta,  poi al 12° finalizza una bella azione partita dalla difesa con Crudo, che taglia il campo per Covacci che pesca il 7 biancoceleste al limite dell’area, controllo e tiro in diagonale che trafigge nuovamente Milazzo.1-6.

Nel terzo tempo  i padroni di casa accorciano le distanze grazie a Mennai che intercetta un passaggio azzardato di Antoniazzi e lo trafigge da pochi metri 2-6. Al 5° l’Alpignano ristabilisce le distanze con un’azione fotocopia del sesto gol, con protagonisti sempre Crudu che parte da dietro, Covacci che centra alla perfezione e Istoc che controlla e batte rasoterra Calieri siglando così una pregevole doppietta. 2-7.

La partita in pratica finisce qui, Cardone e compagni sembrano appagati e calano il ritmo, mentre il Cenisia non ha più la forza per provare a recuperare.

Con un a buona condotta di gara l’Alpignano espugna il Cenisia e si mantiene nei quartieri alti della classifica.  Oggi nonostante le assenze di Demichelis,  Galluccio e Ponte i biancocelesti hanno disputato una gara volitiva, attenta in difesa, devastante sulle fasce e prolifica in attacco. Per i ragazzi di mister Pace questo Alpignano era troppo forte, sono altre le partite nelle quali dovranno emergere gioco ed individualità.

 

Sandro Antoniazzi (Alpignano)                 

 

CENISIA – ALPIGNANO 2-7 (1-3, 0-3, 1-1)

 

RETI :  2° Arce(A), 4° Donadio(A), 7° Cinquepalmi(A), 12° Giacoletto (C), 18° e 20° Miceli(A), 27° e 35° Istoc (A), 33° Mennai (C).

 

FORMAZIONE CENISIA: 1)Calieri  2)Lastella3)Amadine  5)Sicolo  6)Giacoletto  7)Casas  8)Mincica 9)Durando  10)Mennai 12)Milazzo 14) Odasso. 

All.Pace

 

FORMAZIONE ALPIGNANO: 1) Antoniazzi 2) Pittella 4)Crudu  5)Cardone 6)Covacci 7)Istoc 8)Donadio 9)Miceli 10)Cinquepalmi 11)Arce    

All. Ponte

 

                                                                                                           

                                                                                                                                                                                                          

 

 

 

 

 

Alpignano, 18/11/2017

 

L'Alpignano riprende il suo cammino e si riporta secondo in classifica battendo un buon Cenisia mai domo. I padroni di casa meglio sul gioco collettivo con un buon giro palla, gli ospiti pungono in contropiede con i due folletti Picicuto  e Anticona .

 

Pronti e via e al secondo minuto Cenisia in vantaggio con una serpentina di Picicuto che ubriaca la difesa ospite e deposita in rete. 0 a 1. Ma al 5° Amorosi recupera palla e calcia in porta, Santoro non trattiene e Lo Iacono segna.1 a 1. Comincia lo spettacolo di Anticona che tira da tutte le posizioni e al 10° toglie la ragnatela dall'incrocio con un super tiro. 1 a 2. Al 13° replica l'Alpignano e pareggia con Ciliberti che fugge sulla fascia e calcia a giro sul secondo palo. Gol.  2a 2. I padroni di casa ci credono e prima della fine del primo tempo passano in vantaggio con un ottimo Grosso che trafigge l'incolpevole Santoro. 3 a 2.

 

 

2°tempo spumeggiante con reti a ripetizione. Al 5° angolo per l'Alpignano, batte Ciliberti, stacco imperioso di Ceraj e bel gol del 4 a 2 . Torna in cattedra Anticona, prima accorcia le distanze con una punizione da centrocampo sotto la traversa, 4 a 3. Poi  tiro da fuori all'incrocio, 4 a 4, e due minuti dopo porta in vantaggio il Cenisia con azione solitaria, scarta la difesa e batte Baschirotto. 4 a 5. In chiusura pareggio dell' Alpignano con Amorosi che su angolo è il più veloce e insacca. 5 a 5.

 

Terzo tempo con le squadre in parità che si studiano e al terzo il Cenisia sfiora il vantaggio con bolide da centrocampo di Turcan,  ma Baschirotto si supera e gran parata. Tre minuti dopo e l'Alpignano passa. Punizione cros di Ceraj,  Minna devia con la testa e la palla finisce in rete.  6 a 5. Il Cenisia molla la presa e al 10° Grosso chiude la partita con una punizione dal limite sotto la traversa (vedi video). 7 a 5. Finita.

 

In chiusura ottimo Cenisia bello grintoso e tecnico; su tutti Picicuto e il bomber Anticona. Per l'Alpignano secondo posto in solitaria (primo per gol fatti 21; ultimo per gol subiti 15) e buone le prestazioni di Miceli Grosso e Mallamace.

 

Massimo (Alpignano)         

 

(Vedi sotto il video della del gol. QUI invece una ampia galleria con le foto della partita.)

 

FORMAZIONE ALPIGNANO: Baschirotto. Ceraj. Grosso. Miceli. Mallamace. Ciliberti. Amorosi. D'Aloi. Lo Iacono.

 

FORMAZIONE CENISIA: Santoro. Croce. Turcan. Minna. Enasel. De rosa. Campisi. Picicuto.  Anticona. Falletto.

 

 

 

Torino, 3 Dicembre 2016

 

E’ stata una bella partita quella andata in scena in casa della Cbs, nel girone C degli esordienti 2004. Partita con poche occasioni da gol ma con un’intenstità di gioco elevata dal primo all’ultimo minuto. Il risultato finale è di 3 a 0 per i padroni di casa; risultato che però non rispecchia totalmente l’andamento della partita. Sostanzialmente l’equilibrio raffigura abbastanza bene l’andamento dei primi due tempi, solo nell’ultimo tempo la gestione del gioco e l’intensità di manovra espressa dalle furie rossonere hanno effettivamente legittimato se non il risultato quantomeno la vittoria.

 

Nel primo tempo le due squadre sembrano messe molto bene in campo, entrambe difendono con ordine e ripartono con facilità. I primi due tiri sono del Cenisia con Sessa e Rinarello. Nonostante l’equilibrio al 9’ la partita si sblocca sugli sviluppi di un calcio d’angolo per i padroni di casa. Andronico si fa trovare pronto ed insacca di testa l’1 a 0. Dopo il vantaggio la Cbs cerca di mantenere di più il possesso palla tentando di colpire attaccando la profondità grazie ad alcune belle verticalizzazioni del numero 6 Ech Cherqaoui. Il Cenisia commette qualche errore in più in fase di impostazione ed il primo tempo finisce sostanzialmente in equilibrio.

 

 

Il secondo tempo riprende sulla falsa riga del primo. La partita rimane accesa, le due squadre si affrontano a viso aperto ma le difese rimangono impermeabili. L’occasione più clamorosa arriva sui piedi di Gennaro che su suggerimento di Begalla fa partire un diagonale che sfiorando solo il palo non permette ai sui di raggiungere il meritato pareggio. Su capovolgimento di fronte arriva anche la beffa. Parrinello, lanciato a rete, supera d’esterno il portiere in uscita.

 

Nel terzo ed ultimo tempo il pallino del gioco è sempre più saldamente in mano alla squadra di casa che pressa con costanza mettendo così ancor più in difficoltà il Cenisia. In attacco la Cbs ci prova con Ponzone mentre in difesa chiude efficacemente gli spazi con Spinelli e Druda. La squadra ospite è stretta nella propria metà campo ed all’11’ arriva anche il terzo gol. In una mischia in area Ponzone di testa insacca chiudendo di fatto la partita. Non succederà infatti praticamente più niente. La Cbs vince e si porta così a quota 12 punti. Il Cenisia invece rimane a ferma a 3.

 

 

CBS-CENISIA 3-0

 

I MARCATORI DELLA CBS: pt 9’ Andronico; st 12’ Parrinello; tt 11’ Ponzone.

 

LA FORMAZIONE DELLA CBS: Serban, Druda, Alessandro, Spinelli, Alickaj, Ech Cherqaoui, Bove, Cassarino, Scarfia, Ponzone, Andronico, Ferrara, Andris, Linsalata, Petrilli, Parrinello. All. Milardi.

 

LA FORMAZIONE DEL CENISIA: Biancorosso, Begalla, Gallizzi, Spiridon, Sparacio, Franzo, Andorno, Sessa, Magnasco, Fontana, Rinarello, Moi, Bruno, Maffeo, Meritano, Colombo, Gennaro, Lamanna. All. Conte.

Redazione

Torino, 1 Aprile 2017

 

I ragazzi di Tabarrani non trovano la decisione necessaria nel primo tempo e subiscono la partenza sprint del Marco Ferrante che si porta in vantaggio con la rete di Ciulla. Da qui in poi però le violette alzano il baricentro e iniziano a imporre il loro gioco e il risultato è presto detto: quattro gol di fila e vittoria conquistata. Da segnalare soprattutto le grandi prestazioni in fase offensiva di Macripo e Bonfante che seminano il panico nella retroguardia degli ospiti e mettono lo zampino in tutte le chance create dal Cenisia.

 

Al 1' Baldi salva la propria porta dall'affondo di Morana. I ragazzi di Accorcia ci riprovano al 3' con Rimauro che serve Risso in zona pericolo ma l'attaccante manca l'aggancio. Al 7' Baldi blocca l'avanzata di Nicola, servito da Morana, spazzando il pallone in laterale. Al 13' un errore sul calcio di rinvio di Pavia permette a Rimauro di impossessarsi del pallone e tirare in porta: la respinta del portiere favorisce Ciulla che ribatte in porta assicurandosi il vantaggio. I ragazzi di Tabarrani affrontano ora una fase di confusione e non riescono a superare la metà campo, schiacciati dalla pressione offensiva avversaria. Al 19', però, un cross di Macripo permette a Danila di centrare in pieno il secondo palo risvegliando gli animi dei padroni di casa.

 

 

Nel secondo tempo il Cenisia ritrova la sua consueta sicurezza e al 2' Macripo centra l'incrocio dei pali con uno spettacolare tiro dalla tre quarti avversaria, accorciando le distanze con gli avversari. Al 6' Moschino affonda sulla fascia e crossa in area favorendo il tiro di Napoli: l'attaccante viola non perde l'occasione e segna il gol del vantaggio. I ragazzi di Accorcia non sembrano più in grado di muovere un'offensiva efficace e si chiudono nella propria metà ma, al 13' Bonfante sfonda la linea difensiva avversaria e, puntando Tabucchi, calcia sul secondo palo segnando una rete decisiva per allungare le distanze dagli avversari. Ma i padroni di casa non si fermano e assediano senza sosta la porta avversaria: al 16' Napoli passa di testa il pallone a Danila che tira di prima sfiorando la traversa. Al 19' sempre Danila scala in velocità la fascia ma sbaglia l'appoggio decisivo per Napoli e il pallone viene spazzato da un difensore.

 

Al termine della seconda ripresa mister Accorcia è costretto a gestire un pesante svantaggio che incide negativamente sulla psicologia del gruppo. Tuttavia nel terzo tempo la formazione ospite tiene sulle spine i padroni di casa rallentando l'avanzata del Cenisia. Le due formazioni sono ora più equilibrate e poche sono le occasioni eclatanti: al 3' Nicola tira da fuori area sul primo palo e il pallone viene deviato in corner da Pavia. All'8' Baldi salva la propria porta dall'affondo di Morana e al 13' Ciulla vince tre rimpalli consecutivi ma Napoli anticipa l'allungo. Al 14' Bonfante con un pallonetto dalla tre quarti avversaria segna il gol che chiude il match confermando il Cenisia alla guida del campionato.

 

CENISIA - MARCO FERRANTE 4-1

 

I MARCATORI: pt 13' Ciulla(MF); st 2' Macripo(C), 6' Napoli(C), 13' Bonfante(C); tt 14' Bonfante(C).

 

LA FORMAZIONE DEL CENISIA: Pavia, Macripo, Giannatempo, Cermele, Moschino, Scalabrin, Picicuto, Bonfante, Danila, Cicogna, Ferrareis, Baldi, Napoli. All. Tabarrani.

 

LA FORMAZIONE DEL MARCO FERRANTE: Tabucchi, Blesio, Brocci, Ciulla, Marra, Morana, Nicola, Persico, Rimauro, Risso, Sakho, Satragno. All. Accorcia.

Redazione

Torino, 15 Ottobre 2016

 

Parte subito forte il Cenisia in questa giornata autunnale, ma è l'Orionevallette, che ha ben 3 occasioni per portarsi in vantaggio ma non le sfrutta a dovere.  Invece è il  Cenisia a portarsi in vantaggio dopo un errore difensivo con un bel tiro che il nostro portiere non può prendere, poi ancora Cenisia,  che non demorde e mette a segno ancora una doppietta, l'Orionevallette è in balia degli avversari e non riesce più a costruire nulla, finisce il primo tempo con i ragazzi delusi dalla prestazione iniziale.

 

Alla ripresa è tutta un'altra storia, l'Orionevallette si sveglia cambiando totalmente la squadra in campo, bravi i nostri ragazzi a reagire da un punteggio troppo pesante  e non veritiero, infatti da un'azione partita dalla difesa, uno splendido lancio di Di Raimondo pesca il nostro attaccante più in forma Ghiglieri che con un preciso pallonetto insacca in rete per il 3-1 ( vedi video ), i ragazzi ci credono e sempre un' azione sulla fascia di Ghiglieri  parte un traversone rasoterra che trova Lombardo pronto ad insaccare ed è gol 3-2 ( vedi video), la rimonta potrebbe essere completata se allo scadere del secondo tempo un difensore del Cenisia stoppa la palla con tutte e due le mani sopra la testa in piena area di rigore, ma l' arbitro locale giudica involontario con l' incredulità di tutti, partono numerose proteste, infatti tutti hanno visto tranne lui, peccato perchè i nostri ragazzi avrebbero potuto usufruire di un rigore che poteva cambiare la partita, il Cenisia infatti è stato messo sotto per tutto il secondo tempo senza creare alcuna occasione.

 

 

Nell' ultimo tempo a disposizione è ancora l' Orionevallette che ha l'occasione del 3-3, ma i nostri attaccanti la falliscono di un soffio, solo dopo il time out della fase finale succede un pò di tutto, il Cenisia si porta sul 4-2 e l' Orionevallette ha ancora una occasione per accorciare, proprio su un retropassaggio del Cenisia verso il proprio portiere, lui prende la palla con le mani in area  di rigore, l'arbitro concede fallo a due, ma fa posizionare la palla dal limite dell' area di rigore, giuste le proteste del nostro Mister che dice che la palla va messa sulla linea dell'area piccola e la barriera sulla linea di porta, ma l'arbitro ancora una volta fa solo rettificare la posizione della palla pochi metri più indietro ma non nella posizione giusta, così come la barriera, parte la punizione di Occhipinti, ma la palla sorvola la traversa.

 

Quasi nel finale arriva anche il quinto gol del Cenisia, abile a sfruttare una deviazione del nostro portiere, ancora Ghiglieri allo scadere tra un rimpallo e l'altro trova un gran gol da fuori area con un preciso pallonetto 5-3 (vedi video). Finisce così una bella partita combattuta, il Cenisia gioca bene solo nel primo tempo e la conclude solo nel finale, l'Orionevallette ha una grande reazione nel secondo tempo, ma non basta per recuperare, troppi i regali concessi agli avversari e sotto porta, miglioreranno lavorando sul campo, di questo ne sono certo, troppi anche gli errori arbitrali che hanno condizionato la partita, forse il risultato finale sarebbe stato diverso, peccato.

 

Cenisia - Orionevallette   5 - 3.

 

Reti Orionevallette :  2. Ghiglieri, 1 Lombardo

 

Formazione Orionevallette: 1. Baldassarre 2. Lombardo 3. Di Raimondo 4. Favazzi 5. Viapiana cap. 6. El Rhalmi 7. Zaza  8. Garbin 9. Princi 10. Occhipinti  11.  Ussia  12. Scalia  13. Ghiglieri 14. Marasea  15. Accolti  16. Calabrese  17. Mukena  18.  Giorrdano Allenatore De Vivo Andrea . Dirigenti: Zaza, Lombardo, Princi

 

Garbin Maurizio ( Orione Vallette )

Per i Pulcini il Super Oscar è un'importante banco di prova, in vista del campionato che inesorabilmente si avvicina a passi felpati. Hanno iniziato l'avventura in sedici, divisi in quattro gironi, sono rimaste soltanto otto squadre divise in due gironi. La seconda fase è iniziata domenica con le prime sfide, e nella giornata di oggi martedì 11 Settembre, proseguiranno per poi concludersi giovedì 13 Settembre.

 

 

 

 

 

Pulcini 2008

Nel campo base dell'Atletico Torino il Super Oscar è terminato per il SanMauro, Vanchiglia, Rivarolese, Orizzonti United, Borgaro, Volpiano, Alpignano e Cenisia.

Nella seconda fase il girone X è composto dalla : Pro Eureka vincitrice della prima sfida contro l'ostico gruppo del Lascaris, Chieri e Mirafiori si sono già sfidate con la vittoria per 2-0 del Chieri.

Nel girone Y: Il Chisola ha battuto il Venaria per 5-0 mentre il Lucento ha battuto la Cbs

 

 

 

 

Nella giornata di oggi si sfideranno:

Per il Girone X:

Chieri- Pro Eureka alle 18:30.

Lascaris - Mirafiori alle 19:20.

Per il Girone Y:

Venaria - Cbs alle 18:30.

Lucento - Chisola alle 19:30.

 

Pulcini 2009

 

Nel campo della Prosettimo Eureka il Super Oscar si è invece concluso per: Rivarolese, Mirafiori, Cbs, Vanchiglia, SanMauro, Cenisia, Vopiano, Orizzonti United.

Nella seconda fase a due gironi l'Apignano ha battuto, nella giornata di domenica, il Venaria per 2-1 mentre tra Lucento e Borgaro la gara è terminata 0-0. Altro grande pareggio quello tra  Lascaris e Chieri (2-2) mentre la Pro Eureka ha battuto il Chieri per 1-0.

 

Nella giornata di oggi si sfideranno:

Per il Girone X:

Venaria - Lucento alle 18:30.

Borgaro - Alpignano alle 19:20.

Per il Girone Y:

Lascaris - Pro Eureka alle 18:30.

Chieri - Chisola alle 19:30.

 

Rimanete connessi al nostro portale per tutte le informazioni sulle differenti gare.

                                                                                                                                                                                           Riccardo Bianco

Sono partiti in sedici squadre, ora ne sono rimaste soltanto dodici. Il Super Oscar, la prima importante kermesse sportiva per il settore giovanile e scolastico alza il coefficiente di difficoltà. Per gli Esordienti 2006 e 2007 nel campo base del Chisola, i primi, e in quello del SanMauro, i secondi, iniziano nella giornata di oggi, 11 Settembre, i tanto attesi Play-off. Le squadre arrivate seconde e terze nei singoli gironi si sfideranno per strappare il biglietto d'ingresso ai quarti di finale che si svolgeranno giovedì 13 Settembre. Ad attenderle, le squadre arrivate prime in ogni singolo girone. Che lo spettacolo abbia inizio.

 

 

 

Esordienti 2006

 

Per la seconda annata degli Esordienti per il Volpiano, San Mauro, Orizzonti United, Mirafiori il Super Oscar si è ormai concluso.


 


 

 

Si sfideranno oggi per i play off:

Cenisia - Pro Eureka alle 18:30 la vincente sfiderà il Chisola giovedì 13 Settembre alle ore 18:30.

Chieri - Venaria alle 19:20 la vincente sfiderà il Vanchiglia giovedì 13 Settembre alle ore 19:20.

Borgaro - Lucento alle 20:10 la vincente sfiderà il Lascaris giovedì 13 Settembre alle ore 20:10.

Alpignano - Rivarolese alle 21:00 la vincente sfiderà la Cbs  giovedì 13 Settembre alle ore 21:00.

 

Esordienti 2007

Negli gli Esordienti primo anno il Super Oscar è terminato nella prima fase per: Cenisia, Pro Eureka, SanMauro, Venaria.

 

Si sfideranno oggi per i play off:

Borgaro - Cbs alle 18:30 la vincente sfiderà il Lascaris giovedì 13 Settembre alle ore 18:30.

Mirafiori - Orizzonti United alle 19:20 la vincente sfiderà il Alpignano giovedì 13 Settembre alle ore 19:20.

Chieri - Chisola alle 20:10 la vincente sfiderà il Lucento giovedì 13 Settembre alle ore 20:10.

Vanchiglia - Rivarolese alle 21:00 la vincente sfiderà il Volpiano  giovedì 13 Settembre alle ore 21:00.

                

Rimanete connessi sul nostro portale per rimanere sempre aggiornati sui risultati del torneo. 

                                                                                                                                                                            Riccardo Bianco

                    

Nella giornata di Sabato 08 Settembre si è conclusa la prima fase del Super Oscar della categoria Pulcini 2008. Nel girone A passano il turno la Pro Eureka e il Venaria, mentre nel girone B la Cbs raggiunge la vetta di girone per differenza reti a pari punti con la seconda classificata il Chieri. Nel girone C passano il Mirafiori e il Lucento. Infine nel girone D arriva primo il Chisola seguito dal Lascaris

 

 

 

 

 

 

 

Nel campo base dell'Atletico Torino la Pro Eureka ha battuto per 6-1 il San Mauro strappando il primo biglietto per la seconda fase. 

La partita tra la Cbs del tecnico Federico Gianò e il Chieri termina in pareggio per 2-2.

La gara non era iniziata bene, stavamo perdendo due a zero e abbiamo rimontato il risultato - racconta Gianò -  siamo passati tutti e due al turno successivo ma per la differenza reti siamo passati noi come primi. Sono soddisfatto dal lavoro dei ragazzi.

Il Venaria batte il Vanchiglia per 5-2 ottenendo il passaggio al prossimo turno, mentre per il Vanchiglia del tecnico Enzo De Lorenzo termina il Super Oscar.

Queste le dichiarazioni del tecnico:

Non siamo scesi in campo e il Venaria ha meritato di vincere. E' stata un po' fortunata ma si dice che la fortuna aiuta gli audaci. Io dico che la fortuna aiuta chi ha voglia e vuole ottenere il risultato cercando di giocare un buon calcio. Non abbiamo giocato ed è giusto essere eliminati, cercheremo di fare tesoro e dobbiamo crescere per il futuro.

Nella partita successiva gli Orizzonti United battono la Rivarolese per 3-2 ma tutte e due le squadre non passano il turno. 

Il Lucento invece battendo per 3-0 il Borgaro passa il turno nel secondo posto disponibile del girone C.


 


 

Il Chisola invece batte per 2-0 il Lascaris del tecnico Rizzato, queste le sue dichiarazioni:

Il Chisola è una bella squadra hanno qualcosina in più rispetto a noi, il nostro è un gruppo nuovo e stiamo dando identità alla squadra. Nella giornata di oggi si è visto un bel gioco ora ci giochiamo la seconda fase contro la Pro Eureka.

Anche il Mirafiori passa il turno battendo per 3-1 il Volpiano. Infine nell'ultima gara della giornata l'Alpignano ha battuto per 2-1 il Cenisia.

 

 

 

Questi i due gironi della seconda fase del Super Oscar:

 

Girone X                        Girone Y

Pro Eureka                    Cbs

Mirafiori                         Chisola

Chieri                            Venaria

Lascaris                        Lucento

 

Nella giornata di Domenica 9 Settembre giocheranno:

Chieri - Mirafiori alle 9:30

Venaria - Chisola alle 9:30

Pro Eureka - Lascaris alle 10:20

Cbs - Lucento alle 10:20

 

                                                                                                                                                                                                                                        Riccardo Bianco