Lunedì, 22 Luglio 2024

In una splendida giornata di sole, nella fantastica cornice del Palafootball di via Nota, si affrontano la capolista Rosta, proveniente da una striscia di 13 vittorie consecutive, e l’Avigliana che, dopo l’apprendistato del campionato autunnale, vuole recitare un ruolo da protagonista nel campionato primaverile.


Si parte - Il Rosta vuole far valere il suo maggior tasso tecnico, ma l’Avigliana si dimostra attenta in difesa e abile a ripartire in contropiede. Ostorero, capocannoniere del torneo, prova a rompere l’equilibrio, ma è il portiere dell’Avigliana Putero che poco dopo si esibisce in una splendida parata. L’Avigliana non sta a guardare e Ippoliti per due volte costringe il portiere del Rosta Sturniolo alla deviazione in angolo. La partita è molto combattuta a centrocampo e, nonostante il caldo, nessuno dei contendenti si risparmia. Il Rosta si riporta in attacco neutralizzato ancora dall’ottimo Putero, ma proprio sul finire del tempo Ostorero ha l’occasione per rompere l’equilibrio; conquistata palla nella sua metà campo, salta un uomo e si invola verso la porta avversaria con il portiere Sturniolo che coraggiosamente esce in presa bassa sull’attaccante aviglianese. Il primo tempo si conclude sullo 0-0.

Ripresa - Il caldo si fa sentire, apprezzato sugli spalti, meno in campo. Le due squadre ripartono cercando di mettere in campo ognuno le proprie armi: il Rosta il suo maggior palleggio, l’Avigliana la sua determinazione. La partita si gioca prevalentemente a centrocampo, con le due compagini che si annullano a vicenda, fino a quando a metà del secondo tempo la partita si sblocca. Il Rosta manovra sulla sinistra e la palla viene messa al centro dove l’accorrente Viola con un calcio di interno sinistro pesca l’incrocio dei pali opposto per uno splendido gol, su cui nulla può l’incolpevole Putero. La partita sembra mettersi in discesa per il Rosta, ma l’Avigliana non ci sta e vuole dimostrare che la posizione in classifica non è casuale. I lacustri lottano su ogni pallone con feroce determinazione, esibendo anche un bel gioco, con scambi piacevoli, fino a quando, prima dello scadere del secondo tempo, Ostorero ruba palla sulla trequarti avversaria e dal limite dell’area di esterno destro indirizza la palla nell’angolino alla sinistra del portiere Sturniolo inutilmente disteso in tuffo. Anche il secondo tempo si chiude in parità, 1-1.

Terza frazione - La stanchezza si fa sentire, ma nessuna delle due squadre vuole rinunciare alla vittoria ed è cosi che al 3', dopo un batti e ribatti in area rostese, la palla arriva sui piedi dell’accorrente De Francesco che con un destro di prima intenzione la manda nell’angolo basso alla destra della porta difesa da Sturniolo, inutilmente proteso in tuffo. Il numeroso pubblico di parte aviglianese ci crede, trasportato dall’entusiasmo dei ragazzi in campo, ma il Rosta non ci sta a perdere. Incitato dai tifosi al seguito si riversa in attacco e, dopo aver colpito una traversa con Di Giovanni, trova il pari in maniera un po' rocambolesca: Alaimo, subentrato a Putero, si esibisce in una splendida parata, ma la palla schizza sulle gambe di un proprio difensore, per la più classica delle autoreti. Con il risultato di 2-2 ci si avvia agli ultimi 8 minuti di gioco. Quando la partita sembra ormai indirizzata verso il pareggio, che premierebbe entrambe le squadre, Antonaccio trova il guizzo vincente e, dopo aver saltato Nicelli in dribbling, deposita in rete con un preciso sinistro. Da questo momento in poi, complice il caldo e la stanchezza, non si segnalano più episodi degni di nota, fino al fischio finale. Il terzo tempo finisce 1-2.

Partita molto bella, giocata tra due ottime squadre. Il Rosta si conferma in testa alla classifica con uno score che vede 14 vittorie consecutive tra campionato autunnale e campionato primaverile. L’Avigliana perde al cospetto di un grande avversario, ma dimostra di essere tutt’altra cosa rispetto alla squadra del campionato autunnale e di potersela giocare alla pari anche con avversari più blasonati. Bellissima atmosfera sugli spalti ma soprattutto in campo, dove a fine partita tutti i calciatori si sono attardati al centro del campo per complimentarsi a vicenda per l’ottima partita e posare insieme per una foto di gruppo. Senza cadere nella facile retorica ci piace sottolineare che questo è il calcio che vogliamo, dove dei bambini danno l’anima per vincere, ma a fine partita sono capaci di riconoscere il valore dell’avversario.

                                                                                                                                                                                                                                                    Ciro (Avigliana Calcio)

Avigliana Calcio vs Rosta Calcio: 2-3 (0-0, 1-1, 1-2)

RETI: st Viola (R), Ostorero (A);  tt De Francesco (A), autorete (R), Antonaccio (R).

Avigliana: Putero, Ippoliti, Voka, De Ffrancesco, Nicelli, Ferro, Perrotta, Pellegrino, Pace, Ostorero, Alaimo. Allenatore: Barillaro.

Rosta Calcio: Sturniolo, Viola, Triolone, Pace, Molinaro, Laganà, Di Giovanni, Cortassa, Cacciano, Antonaccio, Alberghina. Allenatore: Barcello.

Rosta, 16/04/2018

 

Dopo tanta pioggia e diversi rinvii, in un caldo e soleggiato pomeriggio primaverile, si recupera la terza giornata di campionato del girone G. I padroni di casa sono oggi chiamati ad un difficile e stimolante impegno contro la capolista Alpignano, che a sua volta si reca a Rosta con l'intendo di consolidare il proprio primato.

 

Dopo una prima fase di studio sostanzialmente equilibrata, quando l'Alpignano alza il ritmo si rende subito pericoloso e mette in difficoltà gli avversari. Comincia Zanella che raccoglie un disimpegno sbagliato della difesa, ma il suo tiro è di poco fuori. Ma subito dopo è Spina, oggi presente su molte delle azioni offensive degli ospiti, a concretizzare in rete una una veloce e manovrata azione dell'Alpignano. Passa poco che Spina è di nuovo protagonista smarcando il proprio compagno Petrillo al quale non resta che appoggia in rete, quasi a porta vuota (vedi video). I biancorossi del Rosta sembrano in netta difficoltà ed il mister Mirimin chiama a raccolta i suoi richiedendo il Time Out.

Ma per il Rosta oggi non è giornata e dagli sviluppi di un calcio d'angolo, su un tiro di Antoniazzi, Feraj viene spiazzato dalla deviazione di un proprio compagno (vedi video). 3 a 0 per l'Alpignano. Il Rosta si affida alle ripartenze del piccolo e sgusciante Restagno, ma spesso le sue azioni si infrangono sul centrocampo alpignanese. Prima dello scadere del tempo ancora due occasioni per gli ospiti, prima con Musso e poi con Petrillo, ma in entrambi i casi Feraj si oppone coraggiosamente. La prima frazione di gioco si conclude sul 3 a 0 per l'Alpignano.


 

Nel secondo tempo è sempre l'Alpignano a fare la partita e a pressare nella propria metà campo gli avversari. Così i blu vanno ripetutamente in gol prima con Martinetto, poi con Musso che si trova tra i piedi la palla respinta dal portiere avversario su tiro ravvicinato di Pontillo (vedi video), poi ancora con Spina dopo un azione solitaria all'interno dell'area avversaria. A questo punto i ragazzi di Mister Antoniazzi prendono fiato, allentano leggermente la pressione e si fa vivo il Rosta. L'estremo difensore Martino, sino a questo momento completamente inoperoso, così come lo era stato nel primo tempo il suo compagno di reparto Cuniberti, viene chiamato ad un pronto intervento in uscita sul libero Povero. Sul fronte opposto è invece Pontillo, che riceve un passaggio smarcante di Occhiogrosso, a sfiorare nuovamente un gol con un diagonale dal limite dell'area che fa la barba al palo destro della porta rostese (vedi video). La partita si ravviva ed il Rosta va in gol su rapida azione di contropiede, anche se il tiro dell'attaccante biancorosso viene sfortunatamente deviato da un difensore alpignanese spiazzando il proprio portiere (vedi video). Alla fine del tempo, dopo un bello scambio di prima tra Martinetto, Pontillo, Petrillo, quest'ultimo porta a 7 le reti per gli ospiti. Il secondo tempo si conclude con lo svantaggio del Rosta per 1 a 7.

 

Nel terzo tempo, nonostante sia sempre l'Alpignano ad attaccare, il Rosta riesce a portarsi avanti più spesso e ad essere più pericoloso. Così alla parata di Feraj su Zanella, risponde poco dopo Cuniberti su una punizione del Rosta (vedi video). Poi va ancora in gol l'Alpignano con una palla che carambola sul ginocchio di Zanella e finisce in rete. Nel finale di partita è il portiere di casa Feraj  che diventa protagonista ed evita un passivo che sarebbe stato ancora più pesante per i suoi compagni. Prima interviene prontamente su Spina, poi viene chiamato ad una doppia parata ravvicinata su tiri di D'Introno e Petrillo. Sul capovolgimento di fronte è nuovamente pericoloso il Rosta e questa volta è il portiere alpignanese Martino a dover mostrare i muscoli. Infine Feraj, ancora una lui, si oppone al tiro di D'Introno. la partita finisce sul risultato di 1 a 8 per gli ospiti.

 

Nonostante nel finale il Rosta sia riuscito a creare qualche occasione, la partita è stata sempre in mano ai ragazzi di Mister Antoniazzi che hanno dimostrato si dall'inizio un livello tecnico superiore, con ottime giocate sia individuali che di gruppo. Nonostante tutti le indicazioni e gli incitamenti di Mister Mirimini, i padroni di casa hanno invece sempre subito il gioco avversario e solo grazie al bravo portiere Feraj, il risultato non è stato ancora più penalizzante per loro. La partita infine è stata molto corretta e tutti i giocatori hanno dimostrato il giusto agonismo ed il giusto rispetto per l'avversario, uscendo dal campo in armonia e cordialità come si vede dalle foto finali.

Ci scusiamo infine con i lettori ed i giocatori del Rosta se non sono stati spesso mensionati i loro nomi, ma era praticamente impossibile riuscire a leggere il numero dorato impresso sulle maglie biancorosse.

 

(Sotto tutte le foto dei protagonisti ed i video di alcune azioni salienti. QUI una ampia galleria fotografica sulla partita)

 

Salvatore Bonfiglio (Alpignano)                 

 

Rosta Calcio vs Alpignano: 1 a 8 (0 a 3) (1 a 4) (0 a 1)

 

MARCATORI: pt: Spina (A), Petrillo (A), Antoniazzi (A) -- st: Martinetto (A), Musso (A), Spina (A), Autogol Alpignano, Petrillo (A)-- tt: Zanella (A)

 

FORMAZIONE Rosta Calcio: 1) Feraj, 3) Cecchetto, 4) Nebiolo, 5) Restagno, 6) Povero, 7) Giraudo, 8) Andreone, 9) D'Amico, 10) Vivolo, 11) Tiengo, 13) Tenivella, 14) Mabolo, 15) Bedeschi

Allenatore: Mirimin Stefano

 

FORMAZIONE Alpignano: 1) Martino, 2) Bonfiglio, 3) Amorosi, 4) Germano), 5) Zanella, 6) D'Introno, 7) Acchiogrosso, 8) Antoniazzi, 9) Spina, 10) Musso, 11) Cimino, 12) Cuniberti, 13) Martinetto, 14) Pontillo, 15) Petrillo, 16) Crivat.

Allenatore: Antoniazzi Sandro

 

 

 

Rosta, 25/11/2017

 

Si disputa nel campo del Rosta l’incontro tra Rosta e  Alpignano 2005 alle 18:15 con una temperatura di circa 7°C. I padroni di casa cercheranno di fermare la serie positiva di incontri disputati dalla squadra avversaria fino ad oggi, nota dolente é la scarsa illuminazione del campo di gioco, con difficoltà a vedere le azioni giocate dall’altra parte del campo, poi opinione personale è stato difficilissimo leggere i numeri delle magliette del Rosta (color oro) su una divisa rossa e bianca a strisce.

 

Il primo tempo è  sostanziale equilibrio nei primi minuti, al terzo i ragazzi del Rosta segnano un gol annullato dall’arbitro e subito dopo vanno in gol con Restagno, che porta in vantaggio i padroni di casa. I ragazzi dell’Alpignano accusano lo svantaggio non riuscendo a dialogare palla a terra in modo fluido e allora ci pensano gli avversari che su un cross dal fondo si fanno autorete portando il risultato sull 1 a 1. Al 7° minuto Costa prende la mira da fuori area e segna il gol del 2 a 1 per l’Alpignano. La partita è accesa con un buon ritmo, l’Alpignano ci riprova prima con Petrillo poi con Chiappinelli e il Rosta risponde con Restagno che divora il gol del pareggio. Dal decimo del primo tempo in poi la squadra ospite acquista metri di campo con il passare dei minuti, ma al 17° minuto il Rosta trova il pareggio grazie ad un tiro di Natale che colpisce il palo e poi viene deviata in gol da un compagno in mischia. Gli ultimi 3 minuti il Rosta ci prova ma senza tiri nello specchio, finisce il primo tempo sul risultato di 2 a 2.

 

 

Il secondo tempo è all’insegna dell’Alpignano, che parte subito all’attacco. Ci provano Grisi al primo minuto, al quarto Di Matteo e al 7° Pontillo, ma il portiere si fa trovare sempre pronto, il Rosta soffre e non riesce ad uscire dalla sua metà campo, quindi il portiere Feraj si deve superare su un doppio intervento Ciliberti e Grisi, poi al 12° minuto Di Matteo riporta in vantaggio l’Alpignano segnando il terzo gol da posizione centrale. Continuano gli attacchi della squadra ospite che impegnano il portiere avversario, il Rosta pensa solo a difendersi nella propria metà campo e quindi le occasioni per l’Alpignano non mancano e Di Matteo firma il quarto gol davanti alla porta avversaria con un passaggio di Zanella rasoterra. Sfiora all’ultimo minuto anche Grisi il gol, ma manda sopra la traversa. Finisce il secondo tempo sul risultato di Rosta 2 Alpignano 4.

 

Dopo soli 12 secondi dal fischio iniziale del terzo tempo l’Alpignano trova il quinto gol, Costa si accentra e tira, il portiere respinge su Petrillo, che non perdona. Al terzo minuto si ripete l’azione del precedente gol con Costa, che supera l’avversario in velocità e serve al compagno Petrillo la palla del sesto gol. Rosta in balia dell’avversario e  non riesce a fermare le azioni in velocità della squadra Alpignanese come aveva fatto nel primo tempo, poi all’ottavo minuto l’arbitro assegna un calcio di rigore al Rosta che realizza Sapone e porta il risultato sul 6 a 3 per l’Alpignano. Dopo il time out i ragazzi del Rosta cercano di fare qualcosa in più ma con grandi difficoltà in fase offensiva, all’ultimo minuto Petrillo segna in acrobazia dopo un pasticcio difensivo degli avversari. Finisce la partita con il risultato di Rosta 3 Alpignano 7.

 

La partita è stata giocata alla pari nei primi 15 minuti del primo tempo, poi si è notata una supremazia della squadra dell’Alpignano che con personalità ha fatto sua senza particolare difficoltà, migliore in campo Feraj portiere bravo che non ha mai mollato e ha salvato almeno altri 5 gol.

 

Mauro Costa (U.s.d. Alpignano)                 

 

Rosta Calcio vs U.s.d. Alpignano: 3 a 7 (2 a 2) (0 a 2) (1 a 3)

 

FORMAZIONE Rosta Calcio: 1 Feraj, 2 Benedetto, 3 Cecchetto, 4 Nebiolo, 5 Vairo, 6 Povero, 7 Giraudo, 8 Andreone, 9 D'Amico, 10 Vivolo, 11 Tiengo, 13 Tenivella, 14  Restagno, 15 Natale, 16 Sapone.

 

FORMAZIONE U.s.d. Alpignano: 1 Casalegno, 2 Bonfiglio, 3 Liso, 4 Crivat, 5 Zanella, 6 OcchioGrosso, 7 Petrillo, 8 Costa, 9 Ferrigni, 10 Antoniazzi, 11 Ciliberti, 13 Chiappinelli, 14 Di Matteo, 15 Grisi, 16 Pontillo.

 

 

 

Rosta , 18/11/2017

 

Big match quest’oggi nel girone F dove il Rosta a punteggio pieno riceve un agguerrito Giavenocoazze voglioso di confrontarsi con una squadra di un buon livello.

 

Il primo tempo la squadra ospite parte davvero forte mettendo in grossa difficoltà da subito o biancorossi, linee offensive alte con gli esterni Stradotto e Pennacchia che eseguono molto movimento sulle fasce ripiegando se necessario e distendendosi in fase di attacco cercando di servire quando possibile un buon Andreello che lotta su ogni palla disponibile, centrocampo quadrato dove il geometra Carbone fraseggia con Baldo a sostegno rapido ad impostare ma dove si è spostato l’equilibrio nel primo tempo perché i nostri hanno dovuto lottare tantissimo ma anche mandando i nostri in avanti spesso e volentieri.

Il primo tempo difensivo di Mancuso, Becchio a sinistra e Luciano a destra è stato perfetto solo dopo i primi minuti, infatti la nostra panchina è corsa ai ripari invertendo i terzini e dando un equilibrio difensivo perfetto a destra il 7 biancorosso ispirato, rapido e veloce oltre che tecnicamente valido sembrava prevalere su Luciano, quindi invertito col compagno Becchio che per il resto del primo tempo non lo ha mai messo in difficoltà (chiudendo 3-4 volte le incursioni del attaccante di casa) tantomeno il portiere, mentre Luciano a sinistra ha dispensato palloni e giocato per il centrocampo gestendo tatticamente la gara in modo ottimo, Mancuso insormontabile suo il colpo di testa dell’unica palla potenzialmente pericolosa a liberare in area. Il primo tempo viene sbloccato dai Granata verso il 10’ quando Pennacchia imbecca Stradotto che da sinistra insacca un incolpevole portiere, che si supera poco dopo e nulla può sulla punizione di Andreello che si stampa sulla traversa e un difensore poco dopo salva ancora sulla linea; ancora chiamato in causa il portierone di casa che blocca un tiro sporcato da Stradotto e calciato debolmente da due passi, il primo tempo è di marca granata. Per il Rosta un rigore concesso dal direttore di gara (del tutto fuori luogo) calciato comunque fuori.

 

 

Nel secondo tempo dentro, Byku, Croin, Dell’uomo, Neagu e Tizzani, fuori Andreello, Stradotto, Becchio, Luciano e Mancuso, questo tempo incomincia con un piglio davvero combattivo per il Rosta, i fraseggi del primo tempo non riescono più e il tempo sarà tutto di marca biancorossa, difatti è da segnalare una grande parata di Tonda che salva il risultato volando sotto la traversa e deviando la palla indirizzata all’incrocio in angolo, il nostro bomberone Tizzani non riesce a liberarsi dalla marcatura del suo avversario, il 4 che è davvero tosto, tuttavia nella maggior pressione dei padroni di casa Carbone imbecca Dell’uomo che vede la corrente Tizzani involarsi in area avversaria ed è l’unica azione che l’attaccante si libererà senza eccessiva fatica del suo marcatore e di forza si invola in area fa partire un bel tiro angolato che si stampa sul palo, tuttavia la pressione avversaria si fa sempre più oppressiva ma il cuore e l’unità di gruppo granata non permettono al Rosta di agguantare il pareggio, Croin e Neagu si battono come leoni e il centrocampo granata cerca di limitare le incursioni avversarie, Pennacchia non ha più lo smalto del primo tempo ed è costretto a fare un lavoro di copertura limitando le incursioni in area avversaria, anche Carbone e Dell’uomo sembrano fare fatica e sono poco precisi tra loro.

 

Nell'ultima frazione di gara sembra più equilibrata entrano i ragazzi usciti al termine del primo tempo, tuttavia la partita si incattivisce e prima Mancuso, calcione e Becchio gomitata in petto (con palla non in movimento che denota la poca sportività in gioco) che costringe il 4 ospite ad uscire dal rettangolo al 6’ del terzo tempo, si prova a giocare la pressione dei padroni di casa è meno incisiva e tuttavia ancora Andreello fa volare da calcio di punizione il portiere che devia e il Giaveno colpisce ancora una traversa il portiere effettuerà ancora un bella parata deviando un tiro ravvicinato da Dell’uomo, anche il Rosta non scherza colpisce una traversa e Tonda effettua ancora una gran parata, il conto degli angoli è comunque dalla parte del Rosta che dimostra il maggiore piglio.

Risultato nel complesso giusto, il Giaveno rischia ma anche il Rosta 3 legni contro 1 e due super parate per parte, un tempo a testa e il terzo davvero troppo nervoso ma il Giaveno la butta dentro il Rosta no, la differenza stà tutta qui, oggi il Giaveno ha vinto con il gruppo, ha sofferto e porta a casa qualche acciacco ma anche il primato in classifica ed espugna il fortino del Rosta, complimenti alla squadra.

 

Luca Becchio(GC)                 

 

Rosta Calcio vs Giavenocoazze: 0-1 (0-1; 0-0; 0-0)

 

MARCATORI: Stradotto (G)

 

FORMAZIONE Giavenocoazze: ANDRELLO, BALDO, BECCHIO, BYKU, CARBONE, CROIN, DELL'UOMO, LUCIANO NEAGU, MANCUSO, PENNACCHIA, STRADOTTO, TIZZANI, TONDA

Allenatore: LUCIANO - ANDREELLO

 

Alpignano, 18/03/2018

 

Partita non bellissima da vedere con pochi fraseggi da tutte e due le parti, ma molto grintosa e  maschia.

Il Rosta porta a casa i tre punti anche se un pareggio sarebbe stato più giusto. Peccato per l'Alpignano che riesce a regalare uno/due gol a partita.

 

Primo tempo e  già al secondo minuto Baschirotto appoggia alla sua difesa ma il pressing altissimo del Rosta è efficace, Barardo anticipa e calcia a lato. L'Alpignano vuole partire da dietro ma non riesce ad uscire e su una palla innocua che arriva in aria, Zanella e Baschirotto mia  o tua, arriva Mandrini e deposita in rete 0 a 1.
I padroni di casa non ci stanno e lottano su tutti i palloni con un grintosissimo  Mallamace, ma in contropiede Mucci viene sventato in uscita da Baschirotto.
Al decimo il Rosta raddoppia con Surdo che recupera palla respinta da Baschirotto e insacca 0 a 2. L' Alpignano riparte a testa bassa ma il Rosta tiene  bene il campo con il suo regista Mandrini che da solo manda alta la squadra .
Al decimo l'Alpignano accorcia con una punizione dalla trequarti di Amorosi, palla nell'angolino basso 1 a 2.
il Rosta riprende a giocare e Berardo con una punizione velenosa colpisce la traversa.
Poco dopo l' Alpignano potrebbe pareggiare di nuovo con Amorosi che, dopo un bel triangolo con Lo Iacono, calcia in porta ma Villasco para bene e respinge.
Gol mancato gol subito. Rosta in contropiede con De  Salve e Mucci che si involano verso Baschirotto e Muzzi gol. 1 a 3.
Nel finire del primo tempo gol dell' Alpignano da un fallo laterale di Ciliberti, Covacci passa in mezzo alla difesa ospite e segna. Due a tre.

 


Secondo tempo l' Alpignano è più in palla e subito due occasioni con D'Aloi prima con un tiro centrale, poi prova il colpo dello scorpione ma la palla finisce alta, ma a metà del secondo tempo la doccia fredda servita.
L'Alpignano che stava pressando bene svaria in difesa con Ceraj spazzando male e servendo la punta rostese Mamone gran gol al volo. 2 a 4.


Per tutto il terzo tempo poche azioni da gol con tante botte a centrocampo fino a pochi minuti dalla fine quando l' Alpignano si porta a meno uno con Ceraj che su angolo di Ciliberti insacca. Tre a quattro.


Primo tempo tutto a favore del Rosta, secondo tempo meglio Alpignano ,terzo tempo patta.
Tra i padroni di casa bene Mallamace per la grinta e anche Miceli e Covacci. Ospiti ottimo Mandrini bene Mamone e Mucci.
In chiusura da segnalare il poco tatto di qualche familiare del Rosta che se la prende un po' con tutti, arbitro, giocatori, mister e dirigenti della sua squadra. Mancava solo che bisticciasse  con un cagnolino di nome Martin!!!!!!

 

(Sotto alcune foto dei protagonosti. QUI una ampia galleria fotografica sulla partita)

 

Massimo (Alpignano)                 

 

Alpignano vs Rosta Calcio: 3 a 4 (2 a 3) (0 a 1) (1 a 0)

 

MARCATORI: pt: Mandrini (R), Surdo (R), Amorosi (A), Muzzi (R) e Covacci (A) -- st: Mamone (R) -- tt: Ceraj (A)

 

FORMAZIONE Alpignano: 1) Baschirotto, 2) Zanella, 3) Ceraj, 4) Miceli, 5) Mallamace, 6) Covacci, 7) Ciliberti, 8) Amorosi, 9) D'Aloi e 10) Lo Iacono

 

FORMAZIONE Rosta Calcio: 1) Villasco, 2) Barardo, 4) De Lorenzo, 5) Trevisani, 6) Giuliano, 7) Surdo, 8) De Salvae, 9) Mucci, 10) Mandrini, 11) Mamone

 

ALPIGNANO   21.01.2018

 

Ultima gara di campionato, recuperi a parte, del girone N, in via Migliarone si affrontano l' Alpignano e il Rosta.

Dopo il vento e la pioggia della notte, all’ora di pranzo splende un bellissimo sole sul sintetico di Alpignano, ottimo presupposto ad una partita che si rivelerà non bellissima ma scoppiettante ed incerta fino alla fine.

Dopo la solita fase di studio iniziale, il primo tiro in porta è dei padroni di casa con Arce, che tira bene ma angola troppo. Al 9° la partita si sblocca, Riggio scende sulla destra e serve davanti a sè Cannone che controlla, si gira ed insacca nell’angolo opposto dove Antoniazzi non ci arriva: 0-1! Al 12° cannone restituisce il favore al compagno Riggio, che effettua un tiro-cross che termina a lato. L’Alpignano reagisce e prima Arce imbeccato da Demichelis calcia al volo fuori di poco, poi al 14° discesa indisturbata di Crudu che, arrivato a pochi metri dall’area, lascia partire un destro violento che s’infila sotto la traversa: 1-1!



Nel secondo tempo l’Alpignano alza il ritmo e al primo minuto Covacci si vede respingere da Novello un tiro sul primo palo. Al 5° ripartenza Rosta con palla servita da Trevisani sulla destra, dove il veloce Vivolo controlla e calcia in porta sorprendendo Antoniazzi: 1-2! Al 7° Miceli sfiora il pareggio cogliendo il palo pieno da fuori area, ma due minuti dopo lo stesso Miceli è il più lesto ad insaccare da dentro l’area: 2-2! L’Alpignano continua a premere sull’acceleratore, ci provano prima Istoc e poi Miceli ma Novello dice no ad entrambi. Al 13° Crudu intercetta palla a centro campo, punta la porta e tira, Istoc ci mette la punta eludendo il tentativo in tuffo di Novello e portando così per la prima volta in vantaggio i padroni di casa. Prima del termine, sull’onda dell’ entusiasmo, i biancocelesti segnano nuovamente: Pittella conquista palla e serve Miceli, palla per Donadio che salta il proprio avversario e s’invola verso la porta, tiro forte rasoterra che Novello non trattiene, 4-2!



Nel terzo tempo per il Rosta rientrano Riggio e Cannone con l’intenzione di raddrizzare l’incontro ed infatti è subito il n° 9 ospite ad avere la palla buona, ma il suo tiro sibila a lato. La partita si fa vibrante e le occasioni fioccano da una parte e dall’altra. Al 2° l’azione manovrata dell’Alpignano porta Cardone al tiro ma Novello è attento. Al 4° Cannone spara da fuori, Antoniazzi non trattiene e Riggio si divora la più facile delle occasioni ad un passo dalla porta. L’Alpignano risponde con un tiro di Arce parato da Novello sotto l’incrocio. Al 7° Trevisano ci prova direttamente da calcio d’angolo ma Antoniazzi è attento e respinge coi pugni. Il Rosta insiste, e ancora Riggio servito da Cannone calcia da dentro l’area, ma trova prima Antoniazzi pronto alla respinta e poi la difesa attenta ad allontanare. Al 10° l’Alpignano allenta la pressione ospite ed in mischia ci provano prima Donadio, respinto, e poi Istoc, parata. Al 12° Trevisano batte un angolo corto per Vivolo che gli chiude il triangolo smarcandolo di fatto dentro l’area da dove il 10 Rostese trafigge Antoniazzi sul primo palo per il 3-4 che riapre la gara, ma manca troppo poco alla fine e l’Alpignano non corre più rischi e porta a casa la vittoria.



L’Alpignano con questa vittoria rimane nelle parti alte della classifica in attesa di recuperare ben due incontri. Oggi la squadra non si è espressa sui soliti buoni livelli, anche perché di fronte si è ritrovata una squadra tosta con alcune individualità molto interessanti come Cannone, Riggio e Trevisani. Dopo un primo tempo sostanzialmente equilibrato, nel secondo tempo i ragazzi di mister Ponte hanno prodotto molte azioni, capitalizzando quel vantaggio che è stato sufficiente a vincere l’incontro, nonostante il ritorno veemente nel terzo tempo del Rosta.

 

SANDRO ANTONIAZZI (Alpignano)                   

 

ALPIGNANO – ROSTA 4-3 (1-1, 3-1, 0-1)

 

RETI :  9° Cannone (R), 14° Crudu (A), 20° Vivolo (R), 23° Miceli (A), 28°  Istoc (A), 29° Donadio (A), 42° Trevisani(R).

 

FORMAZIONE ALPIGNANO : 1) Antoniazzi 2) Pittella  4)Crudu  5)Cardone 6)Covacci 7)Istoc 8)Donadio 9)Miceli 11)Demichelis  13)Arce    

All. Ponte

 

FORMAZIONE ROSTA : 1)Novello 2)Andriani 3)Carretta 4)De nigris 5)Vivolo 6)Ferrara 7)Raimondo 9)Riggio 10)Trevisani  11)Cannon 

All. Barone