Lunedì, 06 Febbraio 2023

UNDER 14 REGIONALI - Cambio in panchina per i Giovanissimi del Nichelino Hesperia, a confermarlo la Società tramite un Comunicato ufficiale. Dopo anni di collaborazione Francesco Strarace saluta i 2009 e lascia il suo ruolo a Beppe Fratello, per lui un ritorno. 

 

"A.S.D. Nichelino Hesperia comunica che dopo più di 5 anni di ottima collaborazione, le strade della società e quelle di Mr. Francesco Starace si dividono. A Francesco l’augurio di proseguire nel suo lavoro con la dedizione e la professionalità che in questi anni lo hanno contraddistinto. Il rispetto e l’ammirazione restano immutati, e per lui il Nichelino Hesperia sarà sempre una casa su cui fare affidamento".

La Società del Nichelino Hesperia

GIRONE E / 4° GIORNATA - Gran bella gara del Csf Carmagnola, che in via Novara a Carmagnola vince con il Nichelino Hesperia. Il 7-1 finale, vista l’intensità di gioco e delle occasioni sprecate sembra strettissimo, ma l’importante è aver visto una grande squadra, un gran bel gioco e tanto divertimento.


La partita inizia subito nel segno del Csf, sembra tutto facile, gran gol di Lanza in rovesciata e il raddoppio con Beltrando, ma il Nichelino è sempre vivo e si fa pericolosissimo con Caruso, costringendo Bottala a due interventi miracolosi. Tantissime occasioni sprecate sotto rete per il Csf. Tanta difesa in affanno per Il Nichelino Hesperia, che passa solo su rigore, favorito da un mani di Lanza in area. Il gol è ininfluente però per il Csf, che a testa bassa si riporta sempre sotto porta avversaria. La fortuna del Csf è che in campo ci sono ragazzi con tanta voglia di fare bene e giocare un grande calcio. La nota lieta del pomeriggio carmagnolese è un eurogol di Santoli.

CSF CARMAGNOLA-NICHELINO HESPERIA 7-1
RETI: 4’ pt Lanza (C), 6’ pt Beltrando Francesco (C), 10’ pt Caruso Daniele (N), 15’ pt Colombo Simone, 17’ pt Bresciani Demian (C), 11’ st Viora Matteo, 14’ st Santoli Marcello, 7’ tt Viora Matteo.
CARMAGNOLA: Bottala, Viora, Santoli, Vailatti, Lanza, Beltrando, Canavesio, Colombo, Favaro, Bresciani, Bolognesi. All. Taddeo Stefano.
NICHELINO HESPERIA: Beltrame, Avignone, Campolongo, David, Carvelli, Caruso, Conti, Tropia Marottoli, Marottoli, Rubino, Portelli, Fiore. All. Inglese Michele.

CRONACA

Primo tempo Il Csf Carmagnola parte in quinta e con buone triangolazioni si porta sotto porta, provando il tiro con Favaro, ma la palla viene bloccata dai difensori avversari. La stessa azione si ripete un minuto dopo con Bresciani. Solo al 4' su calcio d’angolo una bellissima rovesciata di Lanza porta in vantaggio il Csf. Il Csf Carmagnola è sempre più padrone del campo, solo una palla persa a centrocampo porta il Nichelino Hesperia sotto porta e al tiro con Caruso, ma Bottala tocca con le mani la palla e la manda sulla traversa. Sul calcio d’angolo è Santoli da desta che allontana, Marottoli riconquista la palla e prova il tiro, ma Santoli è pronto, lo ferma, dribbla un avversario e lancia Colombo sulla sinistra. Colombo trova un’autostrada libera sulla fascia, arriva sotto l’area avversaria e mette in mezzo per Beltrando che insacca, portando il Csf sul 2-0. La partita sembra mettersi bene per il Csf, ma il Nichelino è sempre una squadra viva e pericolosa, infatti al 7’ è sempre Caruso a rendersi pericoloso, ma Bottala si supera e salva la porta del Csf. Il Csf alza la difesa con un muro a centrocampo e i difensori Santoli e Viora che sono implacabili sugli avversari; all’8’ è Santoli che recupera palla e lancia Colombo sulla sinistra, che con grande agilità supera un avversario e si invola verso la porta del Nichelino, prova il tiro, ma il palo salva Beltrame. Su rimessa di Beltrame il Nichelino si riporta in attacco con una buona triangolazione; a fermare il Nichelino ci pensa Lanza, che atterra Fiore al limite dell’area provocando una punizione per il Nichelino. Proprio sulla punizione, Lanza in barriera colpisce la palla con le mani e provoca il calcio di rigore per il Nichelino, che batte Caruso al 10’ e porta il risultato sul 2-1. Il 2-1 risveglia il Nichelino, che si rende pericoloso ancora una volta al 14’, Bottala para ma non trattiene, poi Santoli controlla la palla, dribbla un primo avversario, un secondo, vede Colombo sulla sinistra libero e lo serve. Colombo libero si porta sotto porta del Nichelino e infila il portiere con un gran tiro. Risultato al 15’ del primo tempo 3-1 per il Csf. Il Nichelino sembra aver accusato il colpo. Ora è il Csf a manovrare la palla, Santoli recupera palla su Caruso, la passa a Viora. Viora la gira su Lanza che la mette in mezzo per Favaro. Favaro salta un avversario e lancia Lanza, che viene atterrato al limite dell’area; punizione che batte Bresciani, con esito negativo. Rimessa del portiere, di testa è Santoli che passa a Colombo, che sempre sulla sinistra arriva verso il fondo con grandi falcate e mette in mezzo, ma il tiro è deviato in calcio d’angolo. Sul calcio d’angolo un difensore del Nichelino allontana la palla in area con le mani e l’arbitro decreta il calcio di rigore per il Csf, che batte Bresciani e porta il Csf sul 4-1 al 17’. Il primo tempo finisce 4-1. Nell’intervallo il mister Taddeo cambia formazione, facendo entrare per regolamento tutti i giocatori in panchina.

Secondo tempo Nel secondo tempo la musica sembra non cambiare. È sempre il Csf a condurre la partita e a cercare il gol. Ma anche il Nichelino Hesperia in questo tempo ha cambiato i giocatori cercando di dare più importanza all’attacco, ma la difesa del Csf è una diga: Santoli , Viora e Beltrando che è subentrato al posto di Vailatti, sono insuperabili, nemmeno una mosca riesce a passare. All’8’ è il solito Santoli, implacabile su Caruso; lo ferma, lo supera con una finta e lancia Colombo sulla sinistra. Colombo supera un avversario e ha campo libero per involarsi verso la porta avversaria e mettere in mezzo per Bolognesi e Favaro, ma entrambi sfiorano la palla e non riescono a concretizzare. Solo all’11’ su palla conquistata da Santoli, con lancio verso Lanza e tiro deviato su calcio d’angolo, è Viora  a sfruttare di testa il calcio d’angolo e portare il Csf Carmagnola sul 5-1. La partita non è finita, mancano ancora nove minuti del secondo tempo e altri 20 del terzo tempo, ma il Csf c’è, ed affronta il Nichelino senza timore. Anzi, dopo il gol del difensore capitano Viora , al ’14’ anche il difensore centrale Santoli, con grande forza in mischia conquista palla nella sua area di rigore, dribbla un primo avversario, poi un secondo, sembra inarrestabile, gli avversari sembrano birilli, li supera in velocità, forza e tanta grinta. Sono tre ora gli avversari superati, Santoli supera la metà del campo, i difensori del Nichelino sono impressionati, rimangono fermi per un attimo, che Santoli coglie al volo e colpisce la palla con un gran tiro di destro. La palla è velocissima, si alza e poi si abbassa all’improvviso, un tiro a parabola che si infila a fil di traversa nella porta del Nichelino. Tutti i giocatori e spettatori per un attimo rimangono stupefatti e meravigliati, poi scoppiano in un grande applauso per festeggiare il gran gol del giocatore del Csf. I tifosi del Csf e anche del Nichelino per qualche minuto continuano ad applaudire  questo campioncino, che con caparbietà, forza, abilità e volontà ha portato il Csf Carmagnola sul 6-1. Il secondo tempo finisce 6-1 per il Csf Carmagnola.

Terzo tempo Anche nel terzo tempo la musica non cambia. È sempre il Csf a condurre il gioco e a fare la partita, però questa volta qualcosa è cambiato nella testa dei giocatori del Csf, sono più concentrati, più precisi nei passaggi, ma spreconi sotto rete, però più “spietati” in difesa. Già al 1’, grande palleggio, palla di Santoli per Bresciani, che passa a Bolognesi, che gira per Favaro, che lancia Colombo, posiziona per Bresciani, che prova il tiro ma viene parato. Al 3’ si ripete il palleggio, con interpreti diversi e conclusione di Bolognesi di poco a lato. Il Csf c’è sempre. Le occasioni per portarsi in gol fioccano, ma il portiere e la difesa del Nichelino rendono l’impegno dei ragazzi del Csf vane. Siamo quasi al 7’ zona Time-Out, palla recuperata da Santoli, supera un avversario e lancia Colombo sulla  sinistra che di prima mette in mezzo per Viora, che infila il portiere del Nichelino Hesperia. Csf Carmagnola - Nichelino Hesperia 7-1. Palla a centro, si continua, il Csf Carmagnola si riporta sotto rete, palla per Favaro, in buona posizione, tira, ma il portiere devia in calcio d’angolo. Sul calcio d’angolo, il Csf è tutto in avanti, solo Santoli è rimasto a guardia della difesa. Batte Beltrando, palla ribattuta dalla difesa del Nichelino Hesperia e lancio su Caruso, ma Santoli come un falco si avventa su di lui e gli toglie il pallone, avviandosi verso Bottala, ma poi si gira eludendo l’avversario e passa la palla a Colombo, che supera un avversario e mette in mezzo per Brescani, prova il tiro ma viene deviato in calcio d’angolo. Sul calcio d’angolo nessun esito. Il Nichelino Hesperia non non riesce ad organizzarsi, tutte le palle per Caruso vengono sempre intercettate da Santoli, che lo marca a vista, senza lasciargli nessun spazio. Gli ultimi minuti è un assedio del Csf, ma i palloni sprecati non si contano, solo il fischio finale salva il Nichelino Hesperia.

Carmine (Csf Carmagnola)

Nichelino, 6/11/2016

 

Oggi si affrontano le squadre dell' Hesperia Nichelino e l'Orione Vallette, su un campo in erba, reso molto scivoloso e fangoso dalle recenti piogge dei giorni scorsi. Parte forte l' Orione Vallette, che ha subito una occasione da gol scaturita da un calcio d'angolo di Via Piana, parte il traversone in mezzo all'area, dove trova Occhipinti che stoppa e tira, ma troppo debolmente, il portiere fa suo il pallone. Sul capovolgimento di fronte, è l'Hesperia che ha l'occasione da rete con Odemwingie che sulla fascia destra fa partire un cross per Capelli, ma il suo colpo di testa finisce alto sulla traversa. Da un attacco dell' Orione Vallette sfumato parte un contropiede con il solito Odemwingie che si invola e passa al quasi solitario Airoldi che con un preciso rasoterra mette in rete (1-0 Airoldi H.N. vedi video). L'Orione Vallette prova a reagire, è una bella azione tra Di Raimondo, Princi, Calabrese e Zaza, parte un crossa al centro, dove arriva Occhipinti che tira, ma la palla va a lato della porta.Ancora l'Orione Vallette che insiste in attacco, Princi passa a Calabrese che sfoggia un bel tiro, la palla viene deviata in calcio d'angolo dal portiere con fatica, proprio dal calcio d'angolo, la palla dopo vari rimpalli arriva a Princi, che sfoggia un bel tiro di sinistro, ma la palla si perde a fil di palo, i ragazzi meriterebbero il pareggio, ma la prima frazione di gioco finisce qui.

 

 

Nella seconda parte di gioco, ci sono molti capovolgimenti di fronte ma senza grosse occasioni da ambo le parti, ma solo al 35' da un calcio d'angolo di Accolti dell'Orione Vallette, la palla arriva in area e in mischia il più lesto è il nostro bomber Occhipinti, che insacca in rete con un tiro preciso all'angolino ( 1-1 Occhipinti O.V. vedi video) che porta in parità il punteggio meritatamente. L'Orione Vallette gioca un buon calcio e crea molte occasioni da gol, ed è proprio una di queste è Accolti che sulla destra smarca Princi che crossa in mezzo per Lombardo e Garbin, ma il più vicino è Lombardo che si gira e tira ed è gol (1-2 Lombardo O.V vedi video), Orione Vallette in vantaggio più che meritato. La gioia per i ragazzi del Mister De Vivo dura poco, purtroppo da un rinvio sbagliato del nostro portiere, scaturisce il pareggio dell' Hesperia con Leva che non perdona il nostro errore.( 2-2 H.N.). L'Orione Vallette ha l'ennesima occasione da gol scaturita da un contropiede con Lombardo, ma non aggancia e l'azione sfuma ( vedi video Lombardo) così come il secondo tempo.

 

L'ultima parte di gioco si apre con il vantaggio dell'Hesperia, con un' azione in contropiede partita dalla propria area, un difensore smarca Capelli, abile a dribblare uno dei nostri difensori e a tirare in porta ed è gol, il nostro portiere nulla può (3-2 Capelli H.N. vedi video). L'Orione Vallette non ci sta' ed ha subito l'occasione per pareggiare i conti, con una bella triangolazione tra Garbin e Princi è proprio Garbin che si trova a tu per tu con il portiere, ma il tiro di sinistro è troppo centrale e debole e il portiere blocca (vedi video Garbin/Princi). Ancora Orione in avanti alla ricerca del pareggio, una bellissima azione corale tra Garbin, Princi e Calabrese, la palla arriva a Occhipinti che si accentra per il tiro, ma viene atterrato poco prima, l'arbitro lascia proseguire nell'incredulità e proteste di tutti, era fallo netto (vedi video Occhipinti) e ottima occasione per il pareggio, purtroppo non è un periodo favorevole per i ragazzi dell'Orione Vallette con gli arbitri locali, diciamo un arbitraggio poco lucido in più occasioni. A 5' dallo scadere arriva anche il quarto gol dell'Hesperia, a siglarlo è ancora il bravo Capelli che con un tiro cross  trova la sua doppietta personale (4-2 Capelli H.N. vedi video). Proprio allo scadere un cross dalla destra dei ragazzi dell'Hesperia trova davanti a tutti Leva (era in sospetto fuorigioco, ma poco conta) che insacca in rete per il 5-2 finale, bravo anche lui con la sua doppietta odierna e la partita finisce così.

 

Un risultato bugiardo e troppo largo per quanto visto in campo e per l'espressione del gioco dei ragazzi dell'Orione Vallette che hanno avuto molte occasioni da rete, mal sfruttate, ma il calcio è anche questo, bravi comunque i ragazzi dell'Hesperia del Mister Capelli a sfruttare tutte le occasioni avute, ci stiamo avvicinando al Natale, spero che i regali di oggi possono bastare fino a quel giorno. L'Orione Vallette rimane fermo in classifica con 4 punti, l'Hesperia invece rimane tra le prime in classifica con 12 punti.

 

Nichelino Hesperia - Orione Vallette 5 - 2

 

Reti: 2 Capelli, 2 Leva, 1 Airoldi ( Hesperia Nichelino);  1. Occhipinti, 1 Lombardo ( Orione Vallette)

 

Formazione Hesperia Nichelino: 1.Garcea 3.Deiaco 5.Delfino 7.Agosto 8.Odemwingie 9.Airoldi 10.Capelli 11.Leva 13. Trusolino 14. Taddeo 15.Bueti 16. Casalino 17. Demarco. Mister Capelli Dir. Daniello,Leva,Agosto

 

Formazione Orione Vallette: 1. Baldassarre 2. Lombardo 3. Di Raimondo 4. Favazzi 5. Viapiana cap.6. El Rhalmi 7. Zaza 8. Garbin 9. Princi 10. Occhipinti 14. Marasea 17. Accolti 18. Mukena 20. Calabrese 21. Ussia. Mister  De Vivo. Dir. Lombardo, Zaza, Princi

 

Garbin Maurizio ( Orione Vallette)

 

 

 

TORINO,  26.09.2017

 

Dopo la bella prova contro il quotato Collegno Paradiso, l’Alpignano di mister Ponte a 9 punti, affronta il Nichelino di mister Papallo obbligato a vincere per sperare ancora nel 3° posto.

 

Nel primo tempo l’Alpignano prende subito il comando delle operazioni e al 1° su invito di Miceli, Galluccio spara alto da posizione favorevolissima. Al 3° ci prova da fuori Crudu ma  Muni R. è attento. Al 10 ci prova Arce, a tu per tu con il portiere avversario che è bravo in uscita. Ancora Muni R. protagonista prima del termine con una doppia parata  prima su Arce e poi su Miceli.

 

Nel secondo tempo mister Ponte cambia l’intera squadra mentre mister Papallo ha solo un cambio oltre al secondo portiere. Al 2° occasione Nichelino con Amitrano che ruba palla a metà campo tira rasoterra ma Baschirotto è attento e devia in angolo di piede. Al 6° punizione alta di Pisano a cui risponde Antoniazzi sempre su punizione parata da Muni D. di ginocchia. Prima del termine altre due occasioni limpide per i biancocelesti (anche oggi in tenuta gialla), al 9° Covacci arriva sul fondo e centra per Istoc che tira in porta, sulla palla interviene a iper velocità Donadio ma il suo tiro viene parato miracolosamente dal portiere avversario. Un minuto dopo ripartenza Alpignano con Donadio che innesca Istoc, sgroppata del veloce attaccante e conclusione di poco a lato.  

 

 

Nel terzo tempo il Nichelino prova il tutto per tutto e al 5° su una bella iniziativa del folletto Vitrano, Scognamiglio coglie in pieno il palo. Al 7° risponde Arce che in spaccata calcia sull’esterno della rete. La partita si fa tambureggiante e dalla parte opposta sempre Vitrano mette scompiglio nella difesa Alpignanese, cross per Pisano il cui tap-in termina a lato.  All’11° arriva l’unica rete dell’incontro, Baschirotto serve Covacci che caparbiamente vince un paio di rimpalli ed arriva sul fondo, cross per l’accorrente Donadio che al volo di potenza scaraventa in rete la sfera. 1-0 e tripudio sugli spalti. Il Nichelino non ci stà e prima della fine crea ancora due nitide occasioni da rete, prima con Scognamiglio e poi con il solito indomito Vitrano, ma su entrambe è eccezionale Baschirotto a chiudere lo specchio della porta e a salvare l’importante risultato.

 

Termina 1-0 per l’Alpignano una bella ed emozionante partita. Per i biancocelesti è la quarta vittoria su quattro incontri che li proietta al turno successivo indipendentemente dal risultato dell’ultima gara contro il Lesna Gold. Da segnalare la solidità del reparto difensivo che in quattro partite ha subito un solo gol su punizione. La manovra a volte è ancora lenta e a volte si eccede con i “troppi tocchi” ma a tratti si comincia a vedere una buona circolazione di palla partendo da dietro e sfruttando bene le fasce. Per il Nichelino un risultato sicuramente severo per quanto proposto, vanno segnalati  sicuramente entrambi i portieri e l’imprendibile n° 11 Vitrano.

 

SANDRO ANTONIAZZI (Alpignano)                         

 

ALPIGNANO – NICHELINO HESPERIA: 1-0 (0-0, 0-0, 1-0)

 

MARCATORI:  41° Donadio (A).

 

FORMAZIONE ALPIGNANO: 1)Baschirotto  2) Pittella 3)Galluccio 4) Crudu  5)Cardone 6)Demichelis 7)Istoc 8)Donadio 9)Miceli 10)Cinquepalmi 11) Antoniazzi 13) Arce 14)Covacci  

All. Ponte

 

FORMAZIONE NICHELINO HESPERIA: 1)Muni R. 4)Piovav  5)Fossati  6)Lacatusu 7)Amitrano  9)Scognamiglio  10)Pisano 11)Vitrano  12)Muni D. 

All. Papallo.

 

                                                                                                           

Rivoli, 10 giugno 2017

 


Si è disputata oggi a Rivoli, sui campi del Don Bosco, la prima fase a gironi della seconda edizione del Torneo dedicato a Mario Mondo. 6 le squadre partecipanti, divise in due gironi. Alla fine della prima fase, nella fase finale, prima seconda e terza classificata di un girone, si sfideranno con le corrispondenti classificate dell'altro girone. Il pomeriggio è stato caldo e soleggiato ma tutte le squadre hanno dato il loro massimo nel cercare di conquistare il massimo della posta.

 


ALPIGNANO - REAL LEINI'

 

Nel girone B erano presenti le squadre dell'Alpignano, del Nichelino Hesperia e del Real Leinì. I primi a scendere in campo sono stati l'Alpignano ed il Real Leinì. Il primo tempo della partita è stato sostanzialmente molto equilibrato. Le coppie Vozza- Versace da una parte e Ferrigni - Tucci dall'altra hanno severamente impegnato le rispettive difese avversarie. Proprio dalla testa di Ferrigni, direttamente su calcio d'angolo, arriva il gol del vantaggio per l'Alpignano (vedi video), al quale risponde poco dopo il veloce Vozza, solo davanti al portiere, ben servito da Versace che sorprende la difesa dell'Alpignano (vedi video), riportando così in parità le reti dell'incontro. Ci pensa però Tucci, con un gol di prepotenza, dal limite dell'area, in mezzo a tre avversari, a riportare in vantaggio la propria squadra (vedi video), al quale però risponde ancora il Leinì con Versace, che a tu per tu con Mattiello, questo ultimo riesce a neutralizzare in due tempi il suo tiro (vedi video). Poco dopo Versace ci prova ancora ma ancora una volta Mattiello si impone brillantemente (vedi video). Il primo tempo si conclude così con il vantaggio dell'Alpignao per 2 a 1.

 

 

Nella ripresa invece Crivat, Amorisi e Bonfiglio prendono le misure ai veloci attaccanti dei gialli del Real Leinì e gli azzurri dell'Alpignano raddoppiano la posta del primo tempo. Il primo ad andare nuovamente in gol è Ferrigni, che con il suo sinistro lascia partire una parabola da fuori area, contro la quale nulla può l'estremo difensore Calvio del Real Leinì (vedi video). Cercano subito di rispondere i giocatori del Real Leinì nuovamente con Versace, ma il tiro angolato sfiora il palo alla destra di Casalegno. A questo punto ci sono diverse occasioni per l'Alpignano, prima con Zanella, ma il suo tiro è di poco alto sopra la traversa (vedi video), e poi con Petrillo che impegna due volte il portiere avversario. Prima della fine del tempo è però Ciliberti a realizzare il quarto gol, colpendo con il corpo una palla che arriva dal calcio d'angolo (vedi video). La partita finisce 4 a 1 per l'Alpignano.

 


NICHELINO HESPERIA - REAL LEINI'


La perdente del primo incontro deve subito dopo affrontare la terza squadra del girone, il Nichelino Hesperia. Nonostante il sole cocente e la stanchezza del vibrante primo incontro, i gialli del Leinì riescono ad avere la meglio sugli avversari dopo una partita al cardiopalma. Questa volta il piccolo ed onnipresente Versace ha letteralmente giganteggiato contro i veri e propri giganti avversari del Nichelino, anche se i sui sforzi sono spesso stati vanificati dai suoi compagni del reparto difensivo. I primi ad andare in vantaggio sono i biancorossi del Nichelino. Al gol del Nichelino risponde subito il Real Leinì con tre frecciate dei suoi attaccanti potando saldamente a loro vantaggio le sorti dell'incontro. Ma a questo punto comincia a farsi sentire la stanchezza e prima della fine del primo tempo il Nichelino accorcia le distanze ed all'inizio della ripresa addirittura pareggia le reti: 3 a 3. La partita a questo punto è aperta a qualsiasi risultato. Il Real Leinì realizza il 4 a 3, ma ancora una volta si fa raggiungere dal Nichelino. Solo nel finale il definitivo gol del 5 a 4 per il Real Leinì che così conquista la meritata vittoria.

 

 

ALPIGNANO - NICHELINO HESPERIA

 

La vittoria del Real Leinì nell'incontro precedente, è stata sicuramente a vantaggio dell'Alpignano, al quale adesso basta anche solo un pareggio per conquistare la prima posizione nel girone, che vale la finale per il primo e secondo posto del torneo. Nonostante la pausa però, i ragazzi dell'Alpignano appaiono poco lucidi e faticano ad imporre il proprio gioco contro gli avversari del Nichelino, che nonostante avessero appena finito la sfida contro il Real Leinì, hanno continuato con il loro passo costante sino alla fine dell'incontro. L'Alpignano ha subito una buona occasione con Antoniazzi, ma Garcea mette in angolo (vedi video), poi Tucci colpisce la traversa con un potente tiro da fuori area (vedi video). Ma è propio il Nichelino, che quando meno te lo aspetti, si porta in vantaggio con un gol Capelli. Nel corso del primo tempo Liso e compagni avrebbero avuto diverse occasioni per riportarsi in parità, ma un pò la sfortuna, come nel caso del palo colpito da Tucci, un pò l'imprecisione dei sui giocatori, non riesce a realizzare la rete del pareggio. Il primo tempo si conclude con il vantaggio del Nichelino per 1 a 0.

 


All'inizio della ripresa però questa volta Tucci non fallisce e realizza la rete dell'1 a 1. Il Nichelino avrebbe nuovamente l'occasione per riportarsi in vantaggio ma Mattiello neutralizza. Poco dopo è invece il veloce Grisi a trovarsi tra i piedi un pallone, che dopo una sgroppata sulla fascia sinistra, mette abilmente alle spalle di Garcea (vedi video). A questo punto la partita si trascina stancamente verso la fine, ma il Nichelino non ci sta a perdere una seconda volta, così ha ancora una doppia occasione con Capelli, nella seconda delle quali riesce abilmente a sorprendere la difesa dell'Alpignano e portare la partita sul definitivo 2 a 2 finale (vedi video).

 

Come detto all'inizio, il pareggio sarebbe stato sufficiente ai ragazzi dell'Alpignano, ben guidati oggi dal Mister Antoniazzi, che così dovranno vedersela, nella finale di domenica prossima, contro i vicini del Pianezza, che a loro volta hanno invece vinto entrambe le partite del girone A, come si può vedere dalla foto allegata sotto, che riassume i risultati di tutte le partite e le classifiche dei due gironi. Mirafiori vs Real Relinì e Don Bosco Rivoli vs Nichelino Hesperia le altre due finali rispettivamente per il terzo ed il quinto posto.

 

Salvatore Bonfiglio (Alpignano)                

 

ALPIGNANO vs REAL LEINI': 4 a 1 (2 a 1) (2 a 0)


MARCATORI: Ferrigni (A), Vozza (R), Tucci (A), Ferrigni (A), Ciliberti (A)

 

ALPIGNANO vs NICHELINO HESPERIA: 2 a 2 (0 a 1) (2 a 1)


MARCATORI: Capelli (N), Tucci (A), Grisi (A) e Capelli (N)


FORMAZIONE ALPIGNANO: 1) Casalegno, 2) Grisi, 3) Ferrigni, 4) Crivat, 5) Bonfiglio, 6) Ciliberti, 7) Liso, 8) Antoniazzi, 9) Tucci, 10) Petrillo, 11) Zanella, 12) Mattiello, 14) Amorosi.

All: Sandro Antoniazzi


FORMAZIONE NICHELINO HESPERIA: 1) Garcea, 2) Mattiazi, 3) De Iaco, 4) Giansiracusa, 6) Denis, 7) Agosto, 8) Odemwingie, 9) Airoldi, 10) Capelli, 11) Leva, 13) Trusolino, 14) Taddeo, 15) Bueti, 17) De Marco, 18) Lo Gioco.

All: Capelli Flavio.


FORMAZIONE REAL LEINI': 1) Di Giovanni, 2) Ieradi, 3) KerKuKu, 4) Bordigoni, 5) Lacitignola, 7) Navone, 8) Di Santo, 9) Versace, 10) Ricupido, 11) Vozza, 12 Calvio.

All: Calvio Fabrizio.

 

Torino, 16 aprile

 

Partita equilibrata e ricca di emozioni quella tra Cit Turin e Nichelino Hesperia. La vittoria finale sorride agli ospiti che dopo essere andati sotto nella prima frazione rimontano e mettono la freccia nel secondo periodo per poi gestire il vantaggio senza affanno negli ultimi 20'. Le squadre si sono affrontate a viso aperto sin dai primissimi minuti, mettendo in mostra buone proprietà di palleggio e una grande dose di grinta agonistica.

 

Neanche il tempo di mettersi comodi che la partita si infiamma immediatamente. Al 2' infatti Farah controlla con la testa un pallone proveniente dalla fascia destra, se lo aggiusta sul destro e fulmina con una staffilata imprendibile sul primo palo Canal: è 1 a 0 per i ragazzi di Tiozzo. I rossoverdi non si perdono d'animo e si riversano subito in attacco. Gli sforzi sono premiati dopo soli 4', quando Cinello abbatte Marino all'interno dell'area di rigore, inducendo l'arbitro a decretare la massima punizione. Dagli undici metri va Mancardo che realizza con grande sangue freddo. Al 12' si rendono pericolosi gli ospiti con un'incornata di Gino; un giro di lancette e i padroni di casa arrivano al raddoppio. Tutto nasce con un missile dal limite dell'area scagliato da Carta, Bergoglio respinge come può, sulla sfera si avventa come un falco Marino che insacca da pochi passi la rete del sorpasso. Prova a rispondere subito l'Hesperia con un calcio piazzato di Farah, parato da un attento Canal. In chiusura di frazione ecco il pareggio: Farah si conferma una vera e propria spina nel fianco seminando tutti sulla sinistra e servendo il pallone al centro dell'area per Desantis che dal dischetto prende la mira e col mancino infila la sfera all'angolino per il 2 a 2.

 

 

 

Il ritmo dell'incontro si mantiene sostenuto anche ad inizio secondo tempo. All'8' Sgarbi smarca alla perfezione Moia che però viene murato da un grande riflesso dell'estremo difensore locale. Il Nichelino alza la pressione e prova a mettere alle corde i ragazzi di Troncale che sembrano un po' in debito di ossigeno. All'11' il sorpasso dei nichelinesi infine si concretizza. Desantis mette un pallone invitante nel cuore dell'area di rigore, Dadduma viene completamente dimenticato dalla difesa rossoverde e indisturbato punisce il Cit con un letale tocco sottomisura. Al 18' ancora gli ospiti si fanno vedere in fase offensiva con Gino, stoppato in extremis dall'uscita provvidenziale del portiere.

 

La terza frazione vede un Cit all'arrembaggio ma le forze iniziano a mancare e i tentativi non scalfiranno la difesa dell'Hesperia: il risultato non cambierà più fino al triplice fischio.

 

CIT TURIN-NICHELINO HESPERIA 2-3

 

I marcatori:pt 2' Farah, 6' Mancardo, 13' Marino, 18' Desantis; st 11' Dadduma

 

La formazione del Cit Turin:Canal, Sluser, Vinciguerra, Pirracchio, Mancardo, Zaia, Marra, Mazzour, Carta, Marino, Chinè, Di Pasqua, Martin Moran, Giobbe, Bosco. All. Troncale.

 

Nichelino Hesperia:Bergoglio, Marino, Damino, Cinello, Sgarbi, Giacosa, Farah, Dadduma, Lo Martire, Moia, Stavar, Binello, Gino, Raccosta, Desantis, Riccio. All. Tiozzo.

 

Glocal Press

Nichelino, 9 aprile

 

Il derby dei "Tre merli" in salsa Pulcini 2006  finisce dritto dritto nei forzieri del Nichelino Hesperia che, con una prova di grandissima sostanza, supera con quattro segnature di scarto il Vinovo Boys. Su un terreno di gioco ammorbidito dall'intensa pioggia caduta lo scorso venerdì otto di aprile i locali allenati da Juri Rabottini si impongono soprattutto grazie ad una grandissima intensità di gioco e la capacità di riproporsi con impressionante continuità in fase offensiva. Ed in questa chiave di lettura è necessario menzionare senza dubbio alcuno Gabriel Cavicchio: eccellente al momento della conclusione, preziosissimo nelle chiusure difensive e dotato di polpacci e polmoni in grado di regalare autonomia quanto meno per una maratona.

 

I locali pigiano fin da subito il piede sull'acceleratore cercando di relegare gli avversari di giornata nella metà campo di competenza e, dopo i canonici cinque minuti di studio, è proprio Cavicchio a raccogliere da posizione favorevole andando a sverniciare la faccia esterna del palo. Coadiuvato anche dalle iniziative di Verde la casacca numero cinque casalinga vede premiata la sua attitudine al gioco offensivo centoventi secondi prima del primo intervallo: azione insistita e colpo di tacco da distanza ravvicinata permettono al giovane biancorosso di gonfiare la prima volta la rete.

 

 

Nella seconda frazione di gioco l'Hesperia mette le cose in chiaro raddoppiando al secondo minuto. Billotta, che aveva iniziato alla grandissima la ripresa, raccoglie una palla velenosa e, senza pensarci su due volte, colpisce con grande forza spedendo alle spalle del portiere avversario. Paccagnella fa gli straordinari per preservare la porta ospite ma si vede costretto ad una nuova capitolazione al 14': bella conclusione di Buscemi su cui il portiere si oppone ma nulla può sul pronto rimorchio di Billotta che, abile e pronto nel seguire l'azione, deve soltanto ribadire in porta. Chiusura di periodo ancora dolcissima per i padroni di casa che trovano ancora la via del gol proprio sulla sirena ancora con Cavicchio, abile nel ribadire in rete una corta respinta della difesa.

 

Nel terzo ed ultimo tempo vengono fuori l'impegno e la grinta del Vinovo Boys che suda ed onora la maglia andando a chiudere tutti gli spazi offensivi al Nichelino Hesperia. In ogni caso l’ Hesperia cerca ancora la via della realizzazione come al secondo minuto quando un intervento in bello stile del portiere nega a Buscemi la soddisfazione della tripletta. E da lì a breve anche Cavicchio si vede negata la gioia di portare il pallone a casa in quanto il suo tiro scoccato da posizione favorevole finisce a lato di un’inezia. Poi il triplice fischio chiude il match ed il Nichelino Hesperia può correre felice sotto le tribune per festeggiare una vittoria meritata.

 

NICHELINO HESPERIA-VINOVO BOYS             4-0

 

I marcatori del Nichelino Hesperia: pt 13' Cavicchio; st 2', 14' Billotta, 15' Cavicchio

 

La formazione del Nichelino Hesperia: Provenzano, Bilotta, Martelli, Verde, Malatesta, Cavicchio, Labricola, Buscemi. All. Rabottini.

 

La formazione del Vinovo Boys: Paccagnella, Urso, Di Luca, Tanasalea, Di Nardo, Gramuglia, Capacchione, Cosentino, Privitera, De Maio. All. Geronazzo.

 

Glocal Press

Nichelino, 2 aprile

 

Nel primo turno di campionato dopo la sosta pasquale il Nichelino Hesperia e il Moncalieri si sono affrontati a viso aperto dando vita ad una partita splendida e pirotecnica. Al fischio finale sono gli ospiti a spuntarla vincendo di misura per 4 a 3, grazie ad un gol proprio negli ultimi minuti.


Fin dalle prime battute si capisce che la sfida può essere vivace ed equilibrata. Il Moncalieri passa in vantaggio al 4’ grazie al tiro da lontano di D’Agostino, che sfrutta una piccola indecisione del portiere del Nichelino. I padroni di casa, però, non ci stanno e trovano il pareggio soltanto 3 minuti più tardi: bella azione corale e rete di David, abile ad insaccare dopo una corta respinta dell’estremo difensore ospite. Il Nichelino Hesperia ha un’altra buona chance all’11’, ma la potente conclusione da sinistra di Bruscolini viene respinta. E’ invece il Moncalieri, negli ultimi istanti del primo tempo, a piazzare un uno-due micidiale grazie a Scotto che realizza una splendida doppietta. Da segnalare in particolare il secondo gol del numero 8, arrivato dopo una caparbia azione personale.

 

 

Partita chiusa? Macché. Nella ripresa il Nichelino carica a testa bassa e trova prima la rete del 2 a 3 grazie al preciso rasoterra di Tomatis e poi il tre pari con una punizione da applausi calciata da Pasinato. Il Moncalieri ha una buona opportunità al 14’, ma il pallonetto a porta vuota di Mirash termina sopra la traversa di un nulla.


Nell’ultimo tempo il copione è chiaro: il Moncalieri spinge con maggiore forza e il Nichelino Hesperia copre ogni spazio per ripartire in velocità. La squadra ospite ha diverse chances per portarsi ancora in vantaggio, ma le conclusioni di Lazzarato, su punizione, e di Scotto terminano sul fondo di pochissimo. Il Nichelino, dopo il canonico time-out, impegna severamente il portiere del Moncalieri con una botta dal limite dell’area di Tomatis, ma gli arancioni riescono a trovare il definitivo 4 a 3 proprio a una manciata di minuti dal termine con Lazzarato, che chiude sottoporta uno splendido triangolo tutto di prima. Negli spogliatoi abbiamo raccolto le impressioni a caldo dei due allenatori. Di Carlo è soddisfatto: «Peccato per il risultato, ma la partita è stata molto divertente. Una nota di merito va a due nostri ragazzi, Tomatis e Bruscolini, che oggi si sono disimpegnati egregiamente sia da portieri che in movimento». Granatiero vuole invece qualcosa in più dai suoi: «Vittoria sofferta: non abbiamo giocato benissimo, ma siamo comunque contenti del risultato, arrivato proprio alla fine. Sicuramente avrei voluto vedere qualcosa di meglio sul piano del gioco, visto che gli allenamenti che facciamo sono specifici per migliorare in tal senso. Sai come si dice in questi casi, no? C’è ancora da lavorare».

 

NICHELINO HESPERIA – MONCALIERI  3-4

 

I marcatori: pt 4’ D’Agostino, 7’ David, 12’,15’ Scotto; st 3’ Tomatis, 12’ Pasinato; tt 12’ Lazzarato

 

La formazione del Nichelino Hesperia: Avignone, Asinato, Tropia, David, Bruscolini, Rubino, Tomatis. All. Di Carlo.

 

La formazione del Moncalieri: Laiolo, Accogli, Lazzarato, Mirash, Scotto, D’Agostino, Petrignani. All. Granatiero.

 

Glocal Press

Nichelino, 2 aprile

 

Finisce in pareggio la sfida tra i Pulcini 2005 del Nichelino Hesperia e del San Giacomo Chieri. I padroni di casa trovano il vantaggio nel primo tempo e lo mantengono per tutta la partita, ma si fanno agguantare sull’1 a 1 a soli trenta secondi dalla fine.


La prima frazione è molto equilibrata e poco spettacolare, con il gioco che si blocca in mezzo al campo e i tiri in porta che latitano. Al 10’ arriva una buona conclusione del San Giacomo: da fuori ci prova Brunetti, ma Gettapietra para molto bene. Anche i padroni di casa tentano la soluzione da lontano, ma il pallone calciato da Taddeo al 12’ termina a lato. A pochi istanti dal riposo i padroni di casa trovano la rete del vantaggio: bella azione corale dei biancorossi e pallone che arriva tra i piedi di Airoldi che conclude in maniera rapida e precisa senza lasciare scampo a Moratti.

 


Nella ripresa il Nichelino inizia meglio e potrebbe in diverse circostanze raddoppiare: al 7’ Leva vede il portiere fuori dai pali e prova a sorprenderlo, calciando però debolmente. Lo stesso Leva, all’11’, fa partire un missile angolatissimo dal lato destro del campo, ma il palo gli nega la gioia del gol. Il San Giacomo ci prova al 12’ con Maddalena, ma il tiro del numero 13 si spegne sul fondo di poco.


L’ultimo tempo si apre con il secondo legno di giornata per il Nichelino Hesperia, colpito, in questo caso, da Airoldi. Il finale di partita è vibrante: prima gli ospiti vanno vicinissimi al bersaglio grosso con un destro ad incrociare da fuori di Calindro che esce di niente, poi il Nichelino ha una chance colossale con Leva che, a tu per tu con il portiere, si fa ipnotizzare da quest’ultimo calciandogli addosso. Quando il risultato sembra ormai scritto arriva il pareggio al fotofinish del San Giacomo Chieri: batti e ribatti nell’area del Nichelino e pallone che arriva a Magrì, il quale non ci pensa su e fa partire un violento tiro sotto l’incrocio che regala ai suoi l’incredibile 1 a 1. Al termine dell’incontro entrambi gli allenatori sono comunque contenti. Rosano si esprime così: «Sono soddisfatto per il gioco espresso dai ragazzi, perché ho visto fare discretamente quello che chiedo loro, ovvero giocare alzando la testa cioè guardare gli spazi senza buttare il pallone in avanti non sapendo cosa fare. Quello che non mi è piaciuto invece è che spesso siamo stati troppo lenti. In ogni caso ho apprezzato  la voglia di cercare di acciuffare il pareggio fino all’ultimo secondo». Sulas non fa drammi: «Scoccia prendere il gol proprio alla fine, ma rispetto ad altre prestazioni i ragazzi hanno giocato abbastanza bene. Probabilmente meritavamo qualcosa di più noi, ma abbiamo sbagliato troppi gol sottoporta e quindi ci sta: l’importante è che i bimbi si divertano».

 

NICHELINO HESPERIA – SAN GIACOMO CHIERI  1-1

 

I marcatori: pt 13’ Airoldi; tt 15’ Magrì

 

La formazione del Nichelino Hesperia: Gettapietra, Taddeo, Deiaco, Giansiracusa, Augelli, Hayat, Nigro, Barletta, Airoldi, Bertucci, Leva, Trusolino. All. Sulas.

 

La formazione del San Giacomo Chieri: Moratti, Zanini, De Marinis, Guenno, Vitale, Brunetti, Magrì, Catalano, Calindro, Leone, Tufarulo, Portosi, Maddalena. All. Rosano.

 

Glocal Press

Nichelino, 12/12/15

 

Nell’ultima giornata del campionato dei Pulcini 2005, importante vittoria per il Carmagnola in casa del Nichelino Hesperia. Gli ospiti si sono imposti con un secco 3 a 0 in una partita non bellissima e condita da un nervosismo eccessivo sia in campo sia sugli spalti.

 

Il Carmagnola passa immediatamente in vantaggio: dalla trequarti parte un bel lancio che pesca alla perfezione Mangia, il quale, di sinistro, fulmina Gettapietra. Al 4’ potrebbe già arrivare il raddoppio, ma il portiere locale respinge molto bene un colpo di testa ravvicinato di Diodati. Per il Nichelino Hesperia si fa vedere in un paio di occasioni Leva, ma prima un suo tiro finisce alto e poi, su un’altra conclusione, la sfera va sul fondo di pochissimo. La squadra di casa cerca di manovrare bene il pallone, ma la difesa avversaria è attenta e, anche se a tratti in apprensione, riesce a sventare ogni minaccia. 

 

 


Nei primi dieci minuti della ripresa praticamente non si gioca a causa di interventi esageratamente duri e toni  fin troppo accesi tra le due panchine. Al 10’ la punizione di Agosto è forte ma centrale, mentre al 12’ arriva a Cisse un bel pallone in mezzo da destra, ma il numero 6 ospite calcia alto. Poco male, perché il giocatore carmagnolese, dopo un minuto, trova il raddoppio per i suoi con una bella conclusione fuori area che si infila, rasoterra, alla destra del portiere. L’Hesperia ci prova fino all’ultimo minuto con un tiro di Barletta che, però, termina a lato.

 

Nell’ultima frazione l’Hesperia non riesce a trovare il guizzo che avrebbe permesso ai ragazzi di Sulas di riaprire la partita. Dopo pochi secondi Mangia si trova a tu per tu con Gettapietra, ma l’estremo difensore compie un’ottima uscita con i piedi. Al 3’ bel numero di Nigro che rientra sul destro e prova un’interessante conclusione che finisce fuori non di molto. Poco dopo Mangia ha un’altra buona occasione per chiudere i conti ma, dopo essere stato ben servito da Cisse, svirgola il pallone malamente. Al 10’ minuto i padroni di casa hanno una grande chance: Airoldi riceve il pallone dopo uno splendido lancio dalla metà campo, stoppa bene ma calcia fuori di nulla. Sul capovolgimento di fronte il Carmagnola è cinico e chiude la partita grazie alla doppietta di Cisse, abile a sfruttare al massimo un preciso cross di Berberay scaraventando con forza il pallone in rete. Il Nichelino Hesperia, negli ultimi istanti del match, si getta all’attacco per cercare almeno il gol della bandiera, ma prima un palo colpito da Augelli, poi una gran parata di Casarin su tiro dello stesso Augelli, negano la gioia della rete ai giocatori in maglia bianca.

 

Si chiude così, con una sconfitta casalinga, il comunque buon campionato del Nichelino Hesperia. Vittoria invece per il Carmagnola di Sedda che ha mostrato buone idee di gioco ma soprattutto la giusta freddezza nel chiudere, senza soffrire troppo, una partita complicata. 

 

Glocal Press

 

NICHELINO HESPERIA – CARMAGNOLA  0-3

MARCATORI: pt 2’ Mangia; st 13’ Cisse; tt 11’ Cisse.

 

NICHELINO HESPERIA: Gettapietra, Taddeo, Deiaco, Giansiracusa, Agosto, Augelli, Barletta, Hayat, Nigro, Bertucci, Leva, Trusolino, Airoldi.

All. Sulas.

 

CARMAGNOLA: Casarin, La Ganga, Cisse, Garino, Anzelmo, Berberay, Diodati, Toma, Mangia, Barbuto, Muj, Garcea.

All. Sedda.