Lunedì, 22 Aprile 2024

LA PARTITA / GIRONE L - Nel primo tempo doppietta di Fioranti e gol di Chiecchio, ma nella terza frazione la formazione ospite ribalta il risultato fino al 3-4 finale


Si recupera la sesta giornata di campionato, del girone L,  in serale al campo "Poligru" a Grugliasco, fra l’Accademia Calcio Torino e il Centrocampo: la partita era stata sportivamente rinviata, in quanto diversi bambini di una delle due formazioni non stavano bene. Per quanto riguarda la classifica, pochi punti a favore della Accademia Calcio Torino separano le due squadre e quindi l’incontro si preannuncia piuttosto bilanciato.

Fischio d'inizio e partono subito forte i pulcini dell'Accademia che, con un bel gioco e azioni veloci, vanno in vantaggio per 3-0, con una doppietta di Fioranti ed una rete di Chiecchio: la squadra del Centrocampo non riesce a rendersi pericolosa ed appare in difficoltà.

La partita sembrerebbe incanalata verso una larga vittoria per i piccoli atleti granata dell'Accademia Torino, ma la squadra ospite ha un motto di orgoglio e riesce, nel terzo tempo, a ribaltare il risultato, segnando quattro reti e vincendo quindi per 4-3, risultato finale.

I Pulcini dell'Accademia Torino escono comunque fra gli applausi del pubblico di casa. Questa la formazione dell'Accamia Torino: Traversi, Caradonna, Fiorino, El Aceb, Giuffrè, Marson, Malandrino, Toce, Fioranti, Deregibus, Chiecchio, De Simone. All. Corsucci. Dir. Marson e Toce.

Torino, 6/10/2018

 

Prima di campionato in trasferta per i  bianconeri della Sisport ospiti della Polisportiva team nel grande impianto polivalente di via trecate 46. Clima ideale, Cielo coperto e temperatura mite  per dare il via alla stagione sportiva 2018-2019 nel girone G per i pulcini 2008 che si apprestano ad affrontare il loro secondo anno nella categoria. 

 

Subito con il piede sull´acceleratore la Sisport dopo il fischio d´inizio, al 3' minuto impegna il valoroso portiere di casa Nicoló Varolo classe 2009 che respinge sulla linea il tentativo di Lo Re. Al 5 minuto De lorenzis anticipa il suo marcatore e nell´avanzare verso la porta elude, con un taglio d´interno destro, il secondo difensore avversario lanciato in corsa liberando lo specchio della porta per il tiro di sinistro, é l´uno a zero ed il rintocco che apre ufficialmente le marcature di questo campionato. Al 10' la polisportiva riporta il risultato sul pareggio e riapre la partita con una bella punizione del suo numero 11. La reazione dei bianconeri non si fa attendere e imbastisce una rapida azione corale che impiega tutti i reparti, il diagonale lungo di Lucan trova De Lorenzis per l'appoggio al volo su Lo Re, da lui lo scarico su Todisco che scocca un tiro dalla mezzaluna e riporta in vantaggio la Sisport. Allo scoccare del minuto 14 arriva il terzo gol per gli ospiti, frutto di un recupero palla a centrocampo di Tagliareni il cui tentativo di conclusione viene respinto dal portiere della polisportiva ma trova nuovamente un rapace Todisco pronto ad una fredda conclusione.

 

Squadre a riposo e ogni team si raggruppa intorno al proprio allenatore per le disposizioni utili ad affrontare il secondo tempo. Alla ripartenza é ancora la Sisport a prendere l´iniziativa, al 17.mo minuto un rapido scambio a centrocampo favorisce il tiro da fuori area di De lorenzis al quale si oppone la traversa. La polisportiva non demorde e tenta il colpo con un pregevole tiro che al 19mo impegna Barbero in una plastica parata in tuffo e palla respinta oltre il palo.  Giusto il tempo di realizzare lo scampato pericolo e Tagliareni  decide di porre la sua firma sul libro dei marcatori con un tiro dalla gran distanza marcando l'allungo sul 1-4. Non é sufficiente la respinta in volo di Barbero al ventunesimo per impedire alla palla di oltrepassare delicatamente la linea di porta sul tiro del numero 7 del team trecate che accorcia le distanze sul 2-4.  Ci sono ancora grandi energie da spendere sul campo, Il bianconero Pinna con un lungo pallonetto colpisce la traversa per ben due volte: sul tiro e poi ancora sul rimbalzo, al 24" l'azione d'attacco della Sisport viene interrotta da un fallo al limite dell'area su De Lorenzis, lo stesso incaricato dell'esecuzione firma la doppietta che vale il 2-5.

 

Squadre a raccolta per i ragguagli del terzo tempo, la polisportiva rientra piu´ determinata  dei tempi precedenti, sfiora il gol in un paio d´occasioni sino al sigillo finale di un agguerrito Lo Re che segna il definitivo 2-6.

 

Buona la prima per la Sisport di mister Landi in casa della polisportiva team trecate in una partita che ha offerto spunti interessanti, ma sopratutto tanto divertimento ai ragazzi di entrambe le societá.

 

IDL(Sisport)                 

 

Polisport Team Trecate46 vs Sisport Spa: 2 a 6 (1 a 3) (1 a 2) (0 a 1)

 

MARCATORI: 1T: De Lorenzis (SJ), Marrone (PTT),Todisco (SJ), Todisco (SJ);  2T: Tagliareni (SJ), Santoro (PTT), De Lorenzis (SJ); 3T: Lo Re (SJ)

 

FORMAZIONE Polisport Team Trecate46: 

 

FORMAZIONE Sisport Spa: 1) Barbero, 2) Todisco, 3) Algozzini 4) Tagliareni, 6) Lucan (C), 7) De Lorenzis, 8) Catania 9) Lo Re, 10) Cagnina

Allenatore: Simone Landi

 

 

Grugliasco, 22/10/2018

 

Il sole splende sul "Poligru" a Grugliasco: una bella giornata e un pubblico folto ad assistere alle gesta dei pulcini di Accademia Calcio Torino e Venaria Reale, in questa terza giornata di campionato del girone L.

La neocostituita Accademia Calcio Torino si presenta all'incontro reduce dalla vittoriosa trasferta in casa del Pozzomaina, dopo la batosta dell'esordio con la Sisport capolista. Il Venaria Reale è invece reduce da un pareggio ed una sconfitta, ma desideroso di far bene.

 

Partono forte i pulcini dell'Accademia e vanno in vantaggio per 2-0, con reti di El Aceb e Malandrino su calcio di punizione, ma iI Venaria non demorde e grazie ad una tripletta di Pipicella e ad un goal di D'Elia, ribalta il risultato e va meritatamente sul 4-2.

 

La partita sembra incanalata verso una trasferta vittoriosa per piccoli atleti del Venaria, ma l'Accademia Torino ha un motto di orgoglio e con una doppietta di De Simone riesce a riportarsi in parità sul 4-4.

 

Nel finale, il goal della vittoria è di Andrea Marson ed i pulcini dell'Accademia Torino vincono per 5-4 una bella partita, interessante fino all'ultimo minuto. I pulcini del Venaria escono comunque fra gli applausi del pubblico di casa.

 

Andrea (Accademia Torino)                 

 

Accademia Torino vs Venaria Reale A. S. D.:  5 - 4

 

MARCATORI

Accademia Calcio Torino:  El Aceb, Malandrino, De Simone (2), Marson.

Venaria Reale: Pipicella (3), D'Elia.

 

FORMAZIONE Accademia Torino: Caradonna, Toce, Giuffrè, Malandrino, El Aceb, Fioranti, De Simone, Traversi, Marson, Chiecchio, Fiorino, Lammendola.

Allenatore: Corsucci

Dirigenti: Marson, Toce.

Orbassano, 21/10/2018

 

Ore 16:00 via Gozzano, la temperatura che non ci si aspetta in avanzata stagione autunnale, con gli alberi che volgono al giallo a contornare il bell´impianto del Torino F.C. ed un tepore primaverile a scaldare l´allegra tifoseria presente. Ad incontrarsi per il campionato pulcini 2008 secondo anno nel girone G, Il Torino FC in testa alla classifica forte di un attacco con 15 reti al suo attivo ed una difesa violata per una sola volta. Un biglietto da visita da far tremare le gambe e che pone sulla carta il Torino favorito ad aggiudicarsi l´incontro. Dall´altro lato del campo la Sisport Juventus di Simone Landi, anch´essa in testa alla classifica (insieme a Juventus) a punteggio pieno e forte si una lunga serie positiva.

 

Calcio d´inizio affidato alla Sisport che tenta l´assalto rendendosi subito pericolosa in 2 frangenti nei primi 40 secondi, nel tentativo di reazione dei granata parte una bella azione corale dei bianconeri, con Lucan che dopo aver interrotto l´azione d´attacco trova Turcato con un preciso passaggio che serve Todisco e dalla trequarti del campo tenta la soluzione dalla distanza sporcato dal Difensore del Torino. Ne approfitta  De Lorenzis che spedisce peró alto sulla traversa.  La risposta granata non si fa attendere ed al secondo minuto il N° 4 tenta l´incursione da sinistra ma non trova la via della porta e la palla finisce a lato. Al quarto minuto  De Lorenzis trova gli spazi per crossare verso Aragozzini il tiro dell´attaccante finisce oltre la traversa. al 5 minuto é Cagnina che si trova sulla traiettoria di una respinta di testa da calcio d´angolo ed é il difensore bianconero a tentare un tiro dalla lunga distanza che finisce sul lato sinistro della porta. Gli scambi a centro campo si fanno insistenti da entrambe le parti, arrivano due tentativi in rapida successione da parte di Todisco che finiscono alla sinistra della porta dei padroni di casa. Si deve attendere sino all´ottavo minuto per uscire dallo stato di equilibrio, sulla fascia destra De Lorenzis sorprende il centrocampista avversario ed aggirandolo si lancia verso la porta, gli si para il difensore granata, lo elude con un movimento sul sinistro ripartendo verso il lato opposto e scoccando il diagonale che finisce all´incrocio dei pali. E' l´uno a zero e l´avversario sembra ora piú abbordabile. Giusto il tempo per vedere sfumare il tentativo di Lucan verso la porta granata che Barbero si trova impegnato in una plastica parata in tuffo su un diagonale insidioso del numero 4 granata. dall´undicesimo é assalto del Torino, la Sisport si chiude sulla difesa ed e´Barbero ad opporsi al pareggio con 3 provvidenziali interventi.

 

 

Si torna in campo nel secondo tempo sotto il tamburellante pressing Granata con diversi i tentativi andati a vuoto. Bisogna attendere sino al sesto minuto, quando Pinna lancia lungo fuori dalla propria area di rigore in cerca di Lo Re, lanciato a gran velocita´verso la porta avversaria vede il suo tentativo d´attacco sfumare sulla lunga uscita del portiere avversario che allenta la pressione calciando fuori dal campo. Non passa molto per vedere ancora il biondo Portiere granata in azione, questa volta sfoggia il meglio di sé portando via la gioa del Gol al potente tiro di Catania, lanciato poco prima a rete dall´apertura a centrocampo di Lo Re. 

Al dodicesimo é Tagliareni a rendersi protagonista di un recupero al limite dell´area, la sua ripartenza in velocita´viene peró interrotta da un fallo da dietro. Al 14" il 10 del Torino Manca di poco il gol del pareggio con una rasoiata che sfiora il palo con Barbero battuto. Finale di tempo al cardiopalma col Torino protagonista di una forte pressione sottoporta.

 

Sotto le istruzioni di Landi, rientrano in campo per il terzo tempo i bianconeri rinvigoriti e spinti alla ricerca del raddoppio, al secondo minuto é ancora Lucan a Lanciare Aragozzini che  da centro campo legge bene la corsa di De Lorenzis accentratosi e lanciato a gran velocitá verso la porta, passa la palla indirizzandola sulla trequarti senza indugi. Il numero sei della sisport impatta il pallone al volo impegnando il portiere in una respinta in due tempi. Un minuto dopo Cagnina interrompe l´attacco del Torino lanciando Aragozzini che tenta di sorprendere il portiere con un tiro dalla distanza che impatta il palo alla destra dell´estremo difensore. Il Toro non si arrende e riprende l´assalto serrato verso la Porta di Barbero che non sbaglia nulla e butta via le chiavi del lucchetto al triplice fischio, lasciando la saracinesca definitivamente abbassata.

 

E´stata una partita combattuta ed aperta per tutti e tre i tempi, caratterizzata da grande correttezza da entrambe le parti e sugli spalti, una nota di merito per L´auto-arbitraggio dei pulcini del Torino eseguito con grande senso di responsabilita´e fair play, Torelli non baciati dalla fortuna per le numerose azioni da Gol sfumate o che hanno trovato il portiere della Sisport al top della concentrazione. Bianconeri determinati e lanciati in alta quota a 9 punti con la vittoria di questo scontro diretto ed accolti dagli applausi all´uscita dagli spogliatoi guidati da Mr. Landi.

2 a 3 il risultato per la federazione (0-1) (1-1)(1-1)

 

IDL   (Sisport)                    

 

Torino F.c. S.p.a. vs Sisport Spa: 0 a 1 (0 a 1) (0 a 0) (0 a 0)

 

MARCATORI: pt: 8° De Lorenzis (SJ)

 

FORMAZIONE Torino F.c. S.p.a.: 

 

FORMAZIONE Sisport Spa: 1) Barbero, 2) Algozzini(C) 3)Todisco  4)Catania  5)Tuccari  6) De Lorenzis 7)Lo Re 8) Tagliareni 9) Lucan 10) Pinna 11) Turcato 13) Cagnina

Allenatore: Simone Landi

 

 

Susa, 21/04/2018

 

Bussoleno-Alpignano 1-9 
Troppa la differenza tecnica tra le due compagini, anche se nei primi due tempi gli ospiti faticano a fare gol, ma nel terzo tempo il Bussoleno crolla del tutto e l'Alpignano dilaga.


Inizia la partita e dopo solo un minuto Lo Iacono si destreggia bene a centrocampo e calcia di prima intenzione ma alto di poco. Al 3' Amorosi dalla sinistra appoggia bene per Mallamace ma Ainardi si supera e devia in corner. Alpignano in vantaggio con Lo Iacono che riceve da Ceraj, driBbla Padovani e segna l'1-0. All'8' Lo Iacono potrebbe raddoppiare, ma a tu per tu con Ainardi spreca e il portiere respinge.

 

 

Secondo tempo e primo tiro del Bussoleno con Calautti, che dal vertice pesca il jolly e batte l'incolpevole Antoniazzi, 1-1. Poco dopo D'Aloi si libera bene tra due avversari ma calcia debolmente. L'Alpignano comincia a spingere sull'acceleratore con un buon possesso palla e Miceli triangola bene con Ciliberti, serve Amorosi, che però calcia sul palo. All'8' Miceli serve bene lo sgusciante Ciliberti, che sigla il gol del 2-1.


Inizia il terzo tempo e Alpignano dilaga con un parziale di 7-0 quindi terzo gol degli ospiti con D'Aloi servito bene da Ciliberti. Al 3' ancora gol con Grosso: 1-4. Un minuto dopo doppietta di Grosso ben servito dall'ottimo Miceli. Il 6-1 non tarda ad arrivare, ancora con D'Aloi che si inventa un gol da bomber. Al 10' Mallamace recupera l'ennesimo pallone a centrocampo e con un assist perfetto per Ciliberti: l'Alpignano si porta a 7 reti. All'11' ancora D'Aloi calcia sul portiere, si avventa il veloce Grosso ed è gol: 8-1. A pochi secondi dalla fine gli ospiti siglano il definitivo 9-1 con poker di Grosso. 


In conclusione un buon Alpignano ma non ancora al top, i padroni di casa da rivedere.

 

Massimo (Alpignano)                 

 

UNION BUSSOLENOBRUZOLO - ALPIGNANO: 1 a 9 (0 a 1)  (1 a 1) (0 a 7)

 

MARCATORI: pt Lo Iacono (A); st Calautti (B), Ciliberti (A); tt D'Aloi (A), Grosso (A), Grosso (A), D'Aloi (A), Ciliberti (A), Grosso (A), Grosso (A).

 

FORMAZIONE UNION BUSSOLENOBRUZOLO: 1) Ainardi, 2) Ribattezzato, 3) Benarrivato, 5) Padovani, 6) Borgis, 8) Colauti, 9) Alotto, 10) Carretta, 13) Cascino, 14) Raihane

 

FORMAZIONE ALPIGNANO: 1) Antoniazzi, 2) Zanella, 3) Ceraj, 4) Miceli, 5) Mallamce, 6) Grosso, 7) Ciliberti, 8) Amorosi, 9) D'Aloi, 10) Lo iacono

All. Macciola

 

Alpignano, 08/04/2018

 

Il Toro espugna il campo dell' Alpignano in crescita rispetto all'ultimo turno. Vincono gli ospiti 6 a 5 con un terzo tempo incredibile.

Primo tempo giocato alla pari fra le due squadre con un parziale di 1 a 2, secondo tempo tutto a favore dell' Alpignano che agguanta il pari e ne fa altri tre quindi 5 a 2 .
Terzo Tempo esce il Toro e ribalta una partita bella grintosa e con colpi di scena a non finire.

 

Primo tempo e i padroni di casa fanno la partita è già al terzo minuto Ciliberti sguscia sulla fascia sinistra mette in mezzo, si avventa Grosso, goal 1 a 0. Passano solo due minuti e il Toro pareggia, calcio d'angolo della destra, De Rosa  spizza bene e palla all'incrocio opposto. 1 a 1. Partita combattuta a  centrocampo con contrasti al limite, ma all'ottavo La Marca dribbla un paio di avversari e dalla sinistra, solo davanti a Baschirotto, gli calcia addosso ma riprende palla e gol 1 a 2.

 

 

Secondo tempo e la musica cambia, l' Alpignano non ci sta e il Toro non riesce a superare la metà campo per tutto il parziale.
Al quarto minuto Miceli si procura un fallo a metà campo, calcia Crudu e palla all'incrocio. Due a due.
Un minuto più tardi il grintoso Mallamace sradica palla a centrocampo, serve Ciliberti, oggi in gran forma che calcia a giro col mancino. 3 a 2.
Al nono punizione fotocopia della prima e di nuovo Crudu che calcia forte per la sua doppietta personale 4 a 2.
Alla fine del secondo tempo l'Alpignano si porta sul 5 a 2 con Amorosi che calcia da fuori area, palla deviata che scavalca Prato. Gol.

 

Terzo tempo, l' Alpignano ha finito la benzina e il Toro ne approfitta e già al secondo minuto Grancagnolo calcia a colpo sicuro e colpisce la traversa interna, palla che danza sulla linea arriva Mallamace e spazza.
Sale in cattedra il numero 8 Simone che dopo il triangolo con De Rosa segna a fil di Palo 5 a 3.
i padroni di casa non riescono più ad uscire, e da un fallo laterale per il Toro è di nuovo Simone che al settimo si porta a meno 1 dall'Alpignano. 5 a 4.
Un minuto dopo tripletta per Simone che dalla sinistra indisturbato arriva davanti a Baschirotto e lo trafigge 5 a 5.
Gli azzurri non credono ai propri  occhi e recuperano le ultime energie nel finale per fare bottino pieno ma come spesso accade squadra di casa sbilanciata e il Toro con De Rosa si infila centralmente ed è gol. 5 a 6.


Per Alpignano bene Crudo, Mallamace e Ciliberti, per il Toro palla a casa per Simone tripletta e bene De Rosa per il gol vittoria.

 

Massimo (Alpignano)                 

 

Alpignano vs Torino: 5 a 6 (1 a 2) (4 a 0) (0 a 4)

 

MARCATORI: pt: Ciliberti (A), De Rosa (T), La Marca (T) -- st: Crudu (A), Ciliberti (A), Crudu (A), Amorosi (A) -- tt: Simone (T), Simone (T), Simone (T), De Rosa (T)

 

FORMAZIONE Alpignano: 1) Baschirotto, 2) Crudu, 3) Ceraj, 4) Miceli, 5) Mallamace, 6) Grosso, 7) Ciliberti, 8) Amorosi, 9) D'Aloi e 10) Lo Iacono

 

FORMAZIONE Torino: 1) Prato, 2) Aggero, 3) El Mouki, 4) Grangagnolo, 5) Bruno, 6) Quattrocchi, 8) Simone, 9) De Rosa, 10) La Marca e 12) Bahadi

 

 

Grugliasco, 29/03/2018

 

Si recupera la seconda di campionato, a suo tempo rinviata per impraticabilità del campo, in una ventosa serata sul campo del Certezza dove le due formazioni danno vita ad una sfida d’altri tempi. Sì, perché il terreno di gioco è in erba naturale, cosa ormai rara a Torino e provincia, e perché ci si studia, si lotta su ogni pallone e si cerca di indovinare il rimbalzo della palla questa volta dove la porterà…

 

Ci vogliono cinque minuti buoni di fraseggi a centrocampo e palle perse e recuperate per poter assistere al primo tiro in porta, che però per l’Alpignano significa gol: è Dello Russo con un preciso piattone destro infatti ad infilare la porta avversaria. Poi le due squadre mostrano più cautela che presunzione, con i biancazzurri ospiti a cercare troppo spesso il retropassaggio verso il proprio portiere per ricominciare l’azione e i padroni di casa a verticalizzare per un compagno che è troppo ben marcato per essere pericoloso, e così la prima frazione di gioco si chiude con due parate del portiere giallo-blu su Casazza prima e Rocchi poi, inframmezzate da una conclusione alta ancora di Dello Russo.

 

 

Più vivace il secondo tempo con Tamoud che non centra per poco lo specchio della porta, Carella che si fa respingere un tiro a colpo sicuro da Scudieri e ancora Carella e Luraschi che, in sequenza nella stessa azione, si infrangono sul muro del Crocetta. Ma al terzo tentativo, a metà del tempo, Carella fa centro e Miceli lo imita due minuti dopo. Si segnala ancora una conclusione alta di Luraschi e la doppietta personale di Dello Russo allo scadere del tempo, che grazie all’assist dello sgusciante Tamoud colpisce la base interna del palo e fa 4-0.

 

Terza frazione subito scoppiettante da una parte e dall’altra; è l’Alpignano a colpire quasi subito, con Luraschi che fa velo per l’accorrente Miceli che solo davanti al portiere non può proprio sbagliare. Un paio di minuti e Tamoud si prende la gioia del gol personale, poco prima che Miceli calci fuori da buona posizione e Pelizza sfiori la prima marcatura del Crocetta dopo una corale azione personale, murata dalla difesa dell’Alpignano con Ferrero e Laguardia che chiudono gli spazi. Mette la parola fine Calarco che, ben imbeccato da Ligas, si porta la palla sul mancino e infila l’incolpevole Scudieri.

 

Applausi convinti del pubblico e testa alla prossima di campionato, che l’Alpignano affronterà da capolista del girone e il Crocetta consapevole di poter dare filo da torcere a chiunque.

 

Marco (Alpignano)                 

 

Crocetta Calcio ASD - Alpignano: 0-7 (0-1 – 0-3 – 0-3)

 

Marcatori: Dello Russo (2), Miceli (2), Carella, Tamoud, Calarco

 

FORMAZIONE ALPIGNANO

1 Gamba Davide

7 Luraschi Matteo

8 Dello Russo Emanuele

9 Carella Riccardo

10 Miceli Alessandro

11 Tamoud Adam

13 Calarco Edoardo

17 Rocchi Gabriele

21 Ferrero Stefano

23 Laguardia Stefano

77 Ligas Jacopo

99 Casazza Manuel

All. Miceli

 

FORMAZIONE CROCETTA CALCIO  ASD

12 Scudieri Alessio

2 Ambrosini Andrea

3 Sapino Edoardo

4 Carnevale Francesco

6 Carletti Gabriele

7 Mazzeo Davide

8 Chiarello Alessia

9 Pelizza Alessandro

10 Armitano Sophie

11 Torrente Samuele

13 Fonti Nicolò

All. Bertero

 

TORINO  24.03.2018

 

Nel prestigioso impianto di C.So Revello si affrontano per la terza volta nella stagione i viola padroni di casa guidati da mister Grunco e l’Alpignano capolista di mister Ponte.

 

Inizia la gara e subito il Cenisia si rende pericoloso con cross dalla sinistra per Picicuto che devia a lato di poco. Risponde subito l’Alptgnano con Demichelis, oggi in ottima forma, che dalla destra impegna Santoro in angolo. Sugli sviluppi del calcio d’angolo Arce batte al volo non trovando la porta.  Al 7° la partita si sblocca, azione di Covacci sulla destra, palla al limite per Cinquepalmi che controlla e lascia partire un sinistro a fil di palo che trafigge Santoro. 0-1; L’Alpignano dopo il gol prende coraggio e diventa padrone del campo, Covacci ha la palla buona per raddoppiare ma calcia a lato da ottima posizione. Ci pensa allora capitan Enasel a dare la carica ai suoi con un gran bolide da lontano sul quale Antoniazzi è attento e para a terra. Il tempo termina con una punizione defilata sulla sinistra di Anticona respinta di pugno dal portiere ospite.

 

 

Nel secondo tempo il Cenisia aumenta il ritmo e chiude l’Alpignano nella propria metà campo mettendo alle corde Crudo e compagni. Ci prova prima Anticona con un tiro a lato e poi Carini neutralizzato dall’uscita tempestiva di Antoniazzi. Ancora Carini al 10° lanciato da Enasel prova il pallonetto che termina abbondantemente alto. Al 12° arriva il meritato pareggio. Ripartenza veloce su una palla intercettata a metà campo, DeRosa s’invola verso la porta ospite ostacolato da Pittella e Cardone, un tocco beffardo inganna Antoniazzi in uscita lasciando all’incredulo  Derosa la palla davanti alla porta solo da spingere in rete 1-1. Prima della fine del tempo ancora un’occasionissima per Carini che raccoglie una respinta e al volo coglie il palo.

 

Nel terzo tempo i padroni di casa ci credono e al 2° Picicuto serve Campisi il cui tiro è deviato in angolo dal portiere ospite, ma l’appuntamento col gol è solo rimandato, dopo il time out infatti lo stesso Campisi addomestica la palla in mezzo a tre avversari e riesce a coordinarsi e a far partire un bolide che s’insacca a fil di palo dove Antoniazzi non può arrivare. L’Alpignano sembra non avere l’energia per reagire e all’11° è Derosa che solo in mezzo all’area spreca l’occasione per chiudere la gara. A tempo ormai scaduto una punizione di Crudu deviata da Istoc mette i brividi ai tifosi locali ma la palla termina a lato.

 

Termina  con l’ennesima rimonta del Cenisia, il terzo incontro di quest’anno tra le due squadre. Questa vittoria ottenuta in campionato proietta i viola verso le zone alte della classifica, consapevoli di aver battuto una diretta concorrente per i primi posti. Per l’Alpignano da segnalare un bellissimo primo tempo dominato sia per condotta di gara che per occasioni create. Nel secondo e terzo tempo pur avendo continuato a cercare l’uscita palla al piede e le giocate palla a terra la squadra ha ceduto alla fisicità del Cenisia e non è più riuscita ad impensierire il portiere avversario.

 

SANDRO ANTONIAZZI (Alpignano)                    

 

CENISIA - ALPIGNANO: 2-1 (0-1, 1-0, 1-0)

 

RETI:  7° Cinquepalmi (A), 27° DeRosa(C)  e 40° Campisi (C) .

 

FORMAZIONE CENISIA: 1)Santoro  2)Croce 3)Turcan 4)Minna 5)Enasel  7)Carini  8)DeRosa 9)Campisi  10)Picicuto 11)Anticona 12)Falletto   All.Grungo

 

FORMAZIONE ALPIGNANO: 1)Antoniazzi 2) Pittella 3)Galluccio  4)Crudu  5)Cardone 6)Covacci 7)Istoc 8)Donadio 9)Miceli 10)Cinquepalmi 11)Demichelis 13)Arce   All. Ponte

 

                                                                                                           

Alpignano, 18/03/2018

 

Partita non bellissima da vedere con pochi fraseggi da tutte e due le parti, ma molto grintosa e  maschia.

Il Rosta porta a casa i tre punti anche se un pareggio sarebbe stato più giusto. Peccato per l'Alpignano che riesce a regalare uno/due gol a partita.

 

Primo tempo e  già al secondo minuto Baschirotto appoggia alla sua difesa ma il pressing altissimo del Rosta è efficace, Barardo anticipa e calcia a lato. L'Alpignano vuole partire da dietro ma non riesce ad uscire e su una palla innocua che arriva in aria, Zanella e Baschirotto mia  o tua, arriva Mandrini e deposita in rete 0 a 1.
I padroni di casa non ci stanno e lottano su tutti i palloni con un grintosissimo  Mallamace, ma in contropiede Mucci viene sventato in uscita da Baschirotto.
Al decimo il Rosta raddoppia con Surdo che recupera palla respinta da Baschirotto e insacca 0 a 2. L' Alpignano riparte a testa bassa ma il Rosta tiene  bene il campo con il suo regista Mandrini che da solo manda alta la squadra .
Al decimo l'Alpignano accorcia con una punizione dalla trequarti di Amorosi, palla nell'angolino basso 1 a 2.
il Rosta riprende a giocare e Berardo con una punizione velenosa colpisce la traversa.
Poco dopo l' Alpignano potrebbe pareggiare di nuovo con Amorosi che, dopo un bel triangolo con Lo Iacono, calcia in porta ma Villasco para bene e respinge.
Gol mancato gol subito. Rosta in contropiede con De  Salve e Mucci che si involano verso Baschirotto e Muzzi gol. 1 a 3.
Nel finire del primo tempo gol dell' Alpignano da un fallo laterale di Ciliberti, Covacci passa in mezzo alla difesa ospite e segna. Due a tre.

 


Secondo tempo l' Alpignano è più in palla e subito due occasioni con D'Aloi prima con un tiro centrale, poi prova il colpo dello scorpione ma la palla finisce alta, ma a metà del secondo tempo la doccia fredda servita.
L'Alpignano che stava pressando bene svaria in difesa con Ceraj spazzando male e servendo la punta rostese Mamone gran gol al volo. 2 a 4.


Per tutto il terzo tempo poche azioni da gol con tante botte a centrocampo fino a pochi minuti dalla fine quando l' Alpignano si porta a meno uno con Ceraj che su angolo di Ciliberti insacca. Tre a quattro.


Primo tempo tutto a favore del Rosta, secondo tempo meglio Alpignano ,terzo tempo patta.
Tra i padroni di casa bene Mallamace per la grinta e anche Miceli e Covacci. Ospiti ottimo Mandrini bene Mamone e Mucci.
In chiusura da segnalare il poco tatto di qualche familiare del Rosta che se la prende un po' con tutti, arbitro, giocatori, mister e dirigenti della sua squadra. Mancava solo che bisticciasse  con un cagnolino di nome Martin!!!!!!

 

(Sotto alcune foto dei protagonosti. QUI una ampia galleria fotografica sulla partita)

 

Massimo (Alpignano)                 

 

Alpignano vs Rosta Calcio: 3 a 4 (2 a 3) (0 a 1) (1 a 0)

 

MARCATORI: pt: Mandrini (R), Surdo (R), Amorosi (A), Muzzi (R) e Covacci (A) -- st: Mamone (R) -- tt: Ceraj (A)

 

FORMAZIONE Alpignano: 1) Baschirotto, 2) Zanella, 3) Ceraj, 4) Miceli, 5) Mallamace, 6) Covacci, 7) Ciliberti, 8) Amorosi, 9) D'Aloi e 10) Lo Iacono

 

FORMAZIONE Rosta Calcio: 1) Villasco, 2) Barardo, 4) De Lorenzo, 5) Trevisani, 6) Giuliano, 7) Surdo, 8) De Salvae, 9) Mucci, 10) Mandrini, 11) Mamone

 

Torino, 10/03/2018

 

Contro un modesto Lesna L' Alpignano si adagia e praticamente non scende in campo. Il più alto livello tecnico degli ospiti non si vede e senza versare una goccia di sudore portano a casa  tre punti importanti.


Dopo il minuto di raccoglimento si parte. I padroni di casa sembrano andare bene e al terzo Grandi solo davanti a Baschirotto calcia  fuori. L'Alpignano non c'è e la punizione di Inchingoli va alta di poco. E' ancora il Lesna che spinge e di nuovo con Grandi che triangola bene a centrocampo calcia fuori a fil di palo.
Al decimo si affaccia per la prima volta l'Alpignano nell'area avversaria con Loiacono che, decentrato, calcia bene di collo pieno, Damasio respinge si avventa Ciliberti ma strozza il pallone che va fuori. Un minuto dopo il Lesna passa meritatamente con Grandi che non fa fatica a passare in mezzo agli uomini del subbuteo e trafigge l'incolpevole Baschirotto 1 a 0. Prima della fine del tempo L'Alpignano pareggia con Grosso che deposita in rete un cross millimetrico di Mallamace 1 a 1.

 


Secondo tempo e Lesna si spegne, Alpignano corre poco di più e passa in vantaggio con D'Aloi che triangola bene con Grosso e segna per l'1 a 2 .
Un minuto dopo angolo di Ciliberti, il Lesna spazza, ma Mallamace recupera e calcia, traversa.


Al terzo minuto del terzo punizione da 20 metri per i padroni di casa con Inchingoli che calcia forte e angolato, ma Baschirotto fa la più bella cosa della partita e devia in angolo. Al sesto Miceli dribbla due avversari ma calcia piano per la presa facile di Damasio . A due minuti dalla fine punizione per Alpignano calcia  Grosso , D'Aloi dà fastidio al portiere e gol 1 a 3.

 

Per i padroni di casa bene il primo tempo poi male secondo e terzo , migliori Grandi e Inchingoli . per l'Alpignano molto bene  il solo Baschirotto che non sbaglia nulla e salva la porta, male tutti gli altri.

 

Massimo(Alpignano)                 

 

Lesna Gold vs Alpignano:1 a 3 (1 a 1) (0 a 1) (0 a 1)

 

MARCATORI: pt: Grandi (L), Grosso (A). -- st: D'Aloi (A) -- tt: Grosso (A)

 

FORMAZIONE Lesna Gold: 1) Damasio, 2) Trono, 3) Pirosu, 4) Grandi, 5) Augello, 6) Filitti, 7) Lacitignola, 8) Inchingoli, 9) Zmoshu, 10) Cirulli

 

FORMAZIONE Alpignano: 1) Baschirotto, 2) Zanella, 3) Ceraj, 4) Miceli, 5) Mallamace, 6) Grosso, 7) Ciliberti, 8) Amorosi, 9) D'Aloi, 10) Lo Iacono