Lunedì, 28 Novembre 2022
Daniele Pallante

Daniele Pallante

INTERVISTA - “Abbiamo fatto il triplete, con la vittoria del campionato di Seconda categoria e i regionali conquistati con Under 19 e Under 17, ma il difficile viene adesso. Ripartiamo con la stessa squadra dirigenziale, cui si è aggiunto Sebastiano Fiordelisi. Open day tutti i giorni per rinforzare le squadre”


Vittoria del campionato di Seconda categoria, regionali conquistati con Under 19 e Under 17, la rinascita del Memorial Ale&Ricky e, in generale, un ritrovato posto da protagonista nel panorama del calcio torinese. Non poteva andare meglio la stagione di Moderna Mirafiori e Atletico Mirafiori, le due società “sorelle” che vivono insieme nell’impianto sportivo di strada delle Cacce, in attesa di diventare una cosa sola appena sarà possibile. Ne abbiamo parlato con il presidente del Moderna, Riccardo De Maglianis, che divide oneri e onori con Luciano Ferramosca, storico presidente dell’Atletico Mirafiori.

Riccardo, se l’obiettivo era quello di ripartire il più velocemente possibile, possiamo dire che il più è stato fatto…

“No, il meno è stato fatto, come ho detto al direttore generale Pasquale Blandi e a tutto lo staff operativo. È stata una stagione fantastica, andata oltre le aspettative, abbiamo fatto il triplete di successi, ma riconfermarsi è molto più complicato di vincere. Il difficile viene adesso”.

La mentalità vincente è quella di chi non si accontenta mai.

“Non so se ho una mentalità vincente, di sicuro non mi accontento mai, pretendo sempre il massimo da me stesso e da tutti i miei collaboratori, ma senza caricali di tensione e aspettative, perché solo in un ambiente sereno si riesce a lavorare al meglio. Bisogna metterci il massimo della serietà e della professionalità, ma sempre con il sorriso”.

La struttura operativa è stata confermata.

“Certo, dopo una stagione del genere non poteva essere altrimenti: massima fiducia a Pasquale Blandi, Mauro Buzzacchino, Paolo Tomaino, Natale Moncada, Claudio Ivaldi e Sergio Affinito. Non è andato via nessuno ma abbiamo inserito una nuova figura di esperienza e comprovata capacità come Sebastiano Fiordelisi, che ricoprirà il ruolo di direttore sportivo della Scuola calcio. La società cresce, servono più persone per gestirla al meglio”.

Qualche novità in più negli allenatori.

“Beh, prima di tutto abbiamo confermato al loro posto Ezio Razetto e Francesco Di Monda, che hanno vinto i campionati provinciali rispettivamente con Under 19 e Under 17 e avranno così l’opportunità di confrontarsi con i regionali. Rimane anche Claudio Ivaldi in Under 16. Abbiamo fatto qualche cambiamento nelle due annate di Giovanissimi, dove serviva dare una svolta, con Giuseppe Albanese in Under 15 e Roberto Colarelli in Under 14. Siamo molto fiduciosi”.

E le squadre? Siete al lavoro per completare le rose, immagino.

“Sì, anche per il meccanismo della qualificazione ai regionali. Mi spiego: noi abbiamo conquistati i campionati regionali con i 2005, ma li giocheremo con i 2006, un gruppo che quest’anno è arrivato a metà classifica nei provinciali. È logico che per conseguire il nostro obiettivo, che è la salvezza, dobbiamo inserire una decina di ragazzi di alto livello: per fortuna si stanno proponendo in molti e facciamo open day tutti i giorni, anche per le altre annate. Ci piacerebbe, oltre a mantenere l’Under 17, portare almeno un’altra categoria nei regionali”.

PANCHINA - Il passo indietro di Roberto Militello ha liberato la panchina dei 2008 per l’ex Chisola, arrivato in società come responsabile tecnico della Scuola calcio


C’è un cambio nello staff tecnico del Beiborg: il passo indietro di Roberto Militello ha liberato la panchina dell’Under 15, che è stata prontamente assegnata a Renato Tortello. Un nuovo incarico per l’ex Chisola, arrivato nella società gialloverde con il ruolo di responsabile tecnico della Scuola calcio e ora pronto all’esordio su una panchina del Settore giovanile, nel difficile contesto del campionato regionale ma con un’annata già allenata negli Esordienti di Vinovo.

Confermati gli altri allenatori: Roberto D’Amico (ex Lenci Poirino) in Under 18, Daniele Anzoletti in Under 17, Francesco Addesi in Under 16 e Andrea Mazzotta in Under 14.

PANCHINA - L’ex istruttore del Barracuda 2011 è il nuovo allenatore dell’Under 15 orange


La scelta di Sandro Oppedisano di lasciare l’Olympic Collegno con una buona parte del gruppo 2008 non è piaciuta alla società orange, anche se il responsabile del Settore giovanile Maurizio Fontana la prende con filosofia: “Purtroppo capita, diciamo così. Ma noi non ci siamo fatti trovare impreparati e abbiamo affidato la categoria Under 15 a Michele Brignone”.

Il giovane allenatore ex Vanchiglia e Barracuda (dove quest’anno allenava i 2011) va così a completare lo staff tecnico, dove sono confermati Alessandro Cucinotto in Under 17, Claudio Anselmi in Under 16 e Diego Di Parigi in Under 14.

PANCHINE - Fresco campione provinciale Under 14 con l’Olympic Collegno, l’allenatore è il nuovo colpo messo a segno dal direttore tecnico Vincenzo Di Gianni. Ufficiali anche Diego Del Pesce in Under 19, Marco Da Rios in Under 16 e Daniele Mamome nell'altro gruppo di Under 15. Per la Prima squadra femminile c'è Alessandro Grippo, ex allenatore della Juniores nazionale del Saluzzo 


Clamoroso colpo messo a segno dal Rivoli, che sta ricostruendo Settore giovanile e Scuola calcio dopo un anno di stop: per la panchina dell’Under 15 arriva Sandro Oppedisano, fresco vincitore del campionato provinciale Under 14 con l’Olympic Collegno (titolo già conquistato tre anni fa a Pianezza). Con lui si trasferirà a Rivoli una buona parte del gruppo classe 2008, tra cui Francesco e Davide Oppedisano, Condello, Pulitanò e Crudu. Inoltre sono già stati presi Berruto, fantasista del Rapid Torino, e l’esterno Cinquapalmi, il difensore Patalacci e l’attaccante D’Anna dal Lascaris. Tutte prove che rivelano chiaramente l’obiettivo stagionale, ovvero la conquista di un posto nei regionali.

In realtà a Rivoli i gruppi del 2008 saranno due, perché una squadra era già stata formata (in gran parte con i giocatori in uscita dal Cus Torino, che ha chiuso la sezione del calcio, così come nelle altre annate) e affidata all’allenatore Daniele Mamome, ex Rosta. Ufficiali anche le nomine di Diego Del Pesce in Under 19 e di Marco Da Rios in Under 16. Insomma, per completare l’opera di ricostruzione, al direttore tecnico Vincenzo Di Gianni (sempre in sinergia con il direttore generale Fabrizio Morabito e il responsabile organizzativo Luigi Malvito) manca solo individuare gli allenatori di Under 17 e Under 14.

Un'ultima notizia riguarda la Prima squadra femminile, affidata ad Alessandro Grippo, ex allenatore della Juniores nazionale del Saluzzo.

PANCHINE - Tre conferme nello staff definito dal responsabile del Settore giovanile Roberto Allocco: Davide Sabena in Under 17, Marco Signorelli in Under 16 e Maurizio Guerrini in Under 14


La novità nello staff tecnico della Saviglianese, definito in questi giorni dal responsabile del Settore giovanile Roberto Allocco, è Paolo Africano, nella scorsa stagione sulla panchina dell’Under 14 del Bra: a Savigliano continuerà a lavorare con l’annata 2008, nella categoria Under 15.

Confermati gli altri tre allenatori dell’attività agonistica. Davide Sabena rimane saldo alla guida dell’Under 17, passando dalla gestione dei 2005 a quella dei 2006. Marco Signorelli invece continua con i 2007 già allenati quest’anno, saldo con loro in Under 16. Maurizio Guerrini va avanti con la categoria Under 14, accogliendo i ragazzi del 2009 in uscita dalla Scuola calcio. Ufficiale anche l’allenatore dell’Under 19 regionale, Gianfranco Tufo.

PANCHINE - Definito lo staff tecnico, con tante novità: Mario Zucca (Buttiglierese) e Marco Brazzo (Pecetto) ai 2011, Federico Morra (San Giorgio) ai 2012, Marco Lazzarotto (Cambiano) ai 2013, Matteo Murru (Barracuda), Giada Giglio (Lenci Poirino) e Luca Bosco (Trofarello) nell’attività di base


Piero Ciletta, fresco di nomina come responsabile della Scuola calcio, sarà anche l’allenatore degli Esordienti 2010: è questa la notizia più importante dello staff tecnico del Chieri, ufficializzato in questi giorni dalla società del nuovo presidente Stefano Sorrentino.

Ecco il quadro degli istruttori. Le altre due squadre di 2010 sono state affidate Matteo Bianco e Alessandro Calagiura, confermati in società. Tre anche i gruppi di 2011: rimane in sella Roberto Boccardo, mentre sono novità quelle di Mario Zucca (dalla Buttiglierese) e Marco Brazzo (dal Pecetto).

Capitolo Pulcini. Alla guida dei 2012 rimangono Teodato Spinelli e Sergio Biancato, mentre Federico Morra arriva dal San Giorgio Torino. Stesso discorso per i 2013: confermati Gianpietro Antonisio e Frabrizio Gregnol, a loro si aggiunge Marco Lazzarotto, in arrivo da Cambiano.

Tantissimi i gruppi nell’attività di base. Dei Primi calci 2014 si occuperanno ancora Lazzarotto, oltre a Matteo Murru (ex Barracuda) e Giada Giglio (ex Lenci Poirino). I 2015 sono responsabilità di Jonny Maci ed Emanuele Balliano, cui si aggiunge l’ex Trofarello Luca Bosco; lo stesso Bosco e Giada Giglio seguiranno anche i Piccoli Amici 2016. Giorgio Veglia e Marco La Neve, infine, sono i preparatori atletici.

SOCIETA’ E PANCHINE - La gestione del Settore giovanile rimane in mano del responsabile del settore giovanile Walter Borgognoni e del direttore tecnico Daniele Leone. Resta al suo posto anche Sergio Zanellato, che ha conquistato i regionali con l’Under 19


Archiviata, almeno per questa stagione, la questione inerente l’impianto sportivo, il Candiolo Torino Academy ha definito la struttura societaria e tecnica in vista della prossima stagione. Sotto la guida del presidente Andrea Loddo, si è composto un nuovo direttivo formato dal direttore generale Fabrizio Novarese, dal responsabile del settore giovanile Walter Borgognoni, dal direttore tecnico Daniele Leone e dal nuovo responsabile della Scuola calcio Mario Boaglio (che allenerà anche i 2013).

Quanto alle panchine, confermato Enrico Consales in Prima squadra, così come continua l'avventura il condottiero Sergio Zanellato nel campionato Under 19 regionale, ottenuto grazie alla splendida vittoria del provinciale. Le altre tre squadre delle giovanili giocheranno invece nei provinciali: alla guida dell’Under 17 è confermato il giovane Alessandro Scarsi; rimane al suo posto anche Claudio Sciusco, sulla panchina dell’Under 16; infine Daniele Leone accompagnerà l’ingresso nell’attività agonistica dei ragazzi del 2009, pronti ad affrontare l’Under 14 con una rosa rinforzata nel mercato estivo.

MERCATO - Quarto e ultimo colpo, in arrivo dagli Esordienti delle società dilettantistiche del territorio, dopo Mattia Michelis (2009 ancora dal Fossano), Edoardo Bosco (attaccante 2009 dell’Asti) e Simone Fassino (fantasista 2010 del Chisola)


C’è un quarto (e ultimo) colpo, in arrivo dagli Esordienti delle società dilettantistiche del territorio, messo a segno dalla Juventus: i bianconeri hanno tesserato il portiere classe 2010 Alessandro Garello, che gioca al Fossano dopo aver vestito, qualche anno fa, anche la maglia del Torino.

Garello è il secondo talento in arrivo dalla società cuneese, dopo l’esterno del 2009 Mattia Michelis. Presi dai bianconeri anche l’attaccante Edoardo Bosco (2009), devastante con la maglia dell’Asti, e Simone Fassino (2010), talento puro del Chisola. Quattro conferme “pratiche” della strategia scelta dalla società bianconera, che ha rinforzato la rete delle Academy proprio per monitorare in modo sempre più puntuale ed efficace i talenti delle società dilettantistiche.

Ecco il comunicato stampa pubblicato dal Fossano: “A conferma del fatto che il settore giovanile del Fossano lavori in maniera seria e proficua, sono due i movimenti in uscita da Fossano, che viaggiano in direzione Vinovo. Parliamo di Mattia Michelis (2009) e Alessandro Garello (2010). Entrambi tesserati Fossano, sono stati visionati e hanno effettuato allenamenti di prova in Juventus. La società torinese (di cui siamo Academy da oltre 10 anni) ha poi confermato il tesseramento delle due giovani promesse, che la prossima stagione sportiva indosseranno la maglia bianconera. Sono gli unici due Esordienti della provincia di Cuneo ad effettuare il grande passo. La società si complimenta con gli allenatori per l’ottimo lavoro svolto e con i due protagonisti, augurando loro un futuro ricco di soddisfazioni sui campi da calcio”.

MERCATO - Per confermarsi dopo una stagione da sogno, con due titoli regionali, la società bianconera ha rinforzato tutte le squadre. In Under 17 Lorenzo Abela (Cbs) e Niccolò Massaro (Casale) portano fantasia e gol. Sulle corsie esterne dell’Under 16 arrivano Salvatore Pulitano dal Mirafiori e Cristiano Triulcio da Venaria. Per blindare l’Under 15, ecco Matteo Bruno dal Torino e l’esterno Cristian Caglioti dal Chisola. Per l’Under 14 arrivano Riccardo Bernardinis dalla Juventus e Alessandro Crepaldi dal Torino


L'appetito vien mangiando, dice il proverbio. Due titoli regionali e il SuperOscar in bancheca in una stagione 2021/2022 da sogno non hanno placato la fame di titoli del Lascaris, del suo presidente Vincenzo Gaeta e del responsabile del Settore giovanile Christian Balice. Lo dimostra il mercato, che dimostra l'ambizione bianconera di ripetersi e, perché no, migliorarsi.

UNDER 17 - DAI CUGINI DELL’ALPIGNANO, ECCO ALESSANDRO ROTOLO E LUCA ALGAROTTI

Migliorarsi sarà dura per il gruppo 2006, con il titolo di campione regionale da difendere sia nell'annata che nella categoria Under 17. Ci proverà il nuovo allenatore Andrea Mirasola, specialista dell’annata in arrivo da una lunga militanza al Pozzomaina. Proprio dal Pozzo arriva uno dei 5 rinforzi, Andrea Jonah Mingarelli, centrocampista di lotta e costruzione. Gioca in mezzo al campo con uno spiccato senso del gol Alessandro Rotolo, ex capitano del Lucento nell'ultima stagione ad Alpignano. Dai cugini biancoazzurri arriva anche l'esterno sinistro Luca Algarotti. Il compito di non fare rimpiangere le partenze pesanti di Claudio Simonetti, passato al Chisola, e Alessandro Ragusa rientrato al Torino, tocca a Lorenzo Abela, fantasista preso dalla Cbs, e Niccolò Massaro attaccante (con un passato anche nella Juve) in arrivo da Casale.

UNDER 16 - DA CHIERI ANCHE STEFANO ALBUNIO E LORENZO GIRODO

Tocca al "figliol prodigo" Maurizio Cocino il compito di rilanciare il gruppo del 2007, l'unico che non è arrivato alle fasi finali nella scorsa stagione. Dovrà riuscirci senza il bomber Alessandro Migliore, tornato nel professionismo con la maglia del Pisa. Per sostituirlo, Balice ha chiuso con il miglior prospetto presente sul mercato, il centravanti del Mirafiori Andrea Chiarello; ma attenzione anche alla vena realizzativa di Vittorio Beggi, decisivo al Cenisia e attenzionato anche dal professionismo. Non solo i due attaccanti, gli 8 arrivi classe 2007 si distribuiscono in tutte le zone del campo. Tra i pali c'è Stefano Albunio dal Chieri, che si giocherà il posto con Alessandro Coroama, che a sua volta sembrava destinato al Chisola e invece rimane in bianconero. Ben tre i colpi in difesa: l'esterno destro Salvatore Pulitano ancora dal Mirafiori, il mancino Cristiano Triulcio dal Venaria, e il centrale Lorenzo Girodo, secondo arrivo dal Chieri. Non c'è due senza tre, scende dalla collina anche Cristian Matta, piedi buoni e fosforo in abbondanza. In mezzo al campo gioca la scommessa in arrivo dai provinciali, l'ex San Giorgio Fabio Iemma.

UNDER 15 - VELOCITA’ E GOL DA RYAN PERUCCA (MIRAFIORI) E MANUEL MASI (BSR GRUGLIASCO)

Alla squadra di Luca Meschieri, protagonista di una stagione straordinaria, sono stati comunque aggiunti rinforzi di qualità in tutti i reparti, a partire dalla porta, dove l'ex Borgaro Matteo Rosso farà concorrenza a Tommaso Castaldi. In difesa il colpo da 90 arriva dal Torino e risponde al nome di Matteo Bruno, mentre l'ex Chisola Cristian Caglioti è pronto a macinare chilometri sulla fascia. A centrocampo reclamano spazio Gioele Comolli (dal Collegno Paradiso) e Nicolò De Stefano, preso dal Mirafiori insieme al talento dalle caratteristiche spiccatamente offensive Ryan Perucca. Fantasia e velocità sono garantiti anche da Manuel Masi, furetto preso dal Bsr Grugliasco.

UNDER 14 - TRA I PALI LA SICUREZZA DI EDOARDO LABANCA, EX SISPORT

L’unione di due gruppi “top” come quelli degli Esordienti del Lascaris in un’unica squadra assicura ad Alessandro Grungo una rosa di grande qualità. Nonostante questo, sono arrivati quattro colpi di mercato: il portiere Edoardo Labanca dalla Sisport, il difensore Riccardo Bernardinis dalla Juventus, l’esterno Alessandro Crepaldi dal Torino e Francesco Cruto dal Rosta, anche lui giocatore di fascia dalle caratteristiche offensive.

PANCHINE - Rimangono gli allenatori di Under 17, Under 15 e Under 14 (queste ultime due categorie nei regionali), l’unico volto nuovo è l’ex Borgovercelli Cesare Lampugnani


Con le due squadre di Giovanissimi nei regionali, si alzano le aspettative intorno al Settore giovanile dei Diavoletti Calcio, società di Vercelli che sta vivendo una crescita esponenziale partita dalla Scuola calcio èlite e ora arrivata anche nelle categorie dell’agonistica.

Il responsabile delle giovanili Mauro Ippolito, visti i risultati, ha scelto la linea della continuità nella costruzione dell’organigramma tecnico in vista della stagione 2022/2023. Confermati con il gruppo già allenato quest’anno Paolo Savoia in Under 17 con i 2006, Riccardo Albertaro in Under 15 con i 2008 e Matteo Bissacco in Under 14 con i 2009. L’unico volto nuovo è quello di Cesare Lampugnani, in arrivo da Borgovercelli per la panchina dell’Under 16.