Domenica, 21 Luglio 2024
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 473

Bruino, 6 novembre 2016

 

Nella 5 giornata del campionato autunnale, del girone C, si trovano di fronte la temutissima squadra della Bruinese, contro i ragazzi di Mister Pellegrini (oggi assente per influenza) del Pozzomaina.

 

I ragazzi del Pozzo partono subito forte, aggrediscono gli avversari e sfondano sulle fasce con i guizzi di Zago a sinistra e Isnardi a destra, il gol sembra arrivare da un momento all'altro, ma un contropiede fulmineo degli avversari porta la Bruinese avanti sull'1-0. I nostri cercano di ricompattarsi e si buttano in avanti per cercare il pareggio, la troppa foga fa si che veniamo colpiti con un altro contropiede. Ci sarebbe ancora del tempo per poter recuperare, però invece di giocare a calcio perdiamo energie nel protestare e subiamo il 3 e il 4 gol. La prima parte di gara faceva ben sperare invece...

 

 

 

Nel secondo tempo, la musica non cambia, invece di pensare alla partita continuiamo a litigare e così facciamo il gioco per gli avversari, che segnano il 5 e 6 gol.

 

Nel terzo tempo ormai sfiduciati, riusciamo giusto a fare il gol della bandiera. La nostra porta viene comunque violata da un'altra marcatura avversaria

 

C'è molto da lavorare, il gruppo è buono....con più fatti e meno chiacchiere potremo toglierci qualche soddisfazione...

 

BRUINESE - POZZOMAINA 7-1 (marcatore Pozzomaina Zago)

 

Formazione del Pozzomaina: CILENTI, COVELLO, DIOKA, ICARDI, ISNARDI, LATTANZIO, LUCA' (cap), MARAFFINO, NEGRI, SIRI, ZAGO, ZAPPATORE

Grugliasco, 06/11/2016

 

Dopo la pioggia della sera prima, l'aria è molto umida questa mattina al Poligrù di corso Allamano a Torino, impianto di proprietà del Pinerolo, dove si svolge quello che senza dubbio è l'incontro di cartello della 4^ giornata del girone C del campionato Esordienti 2005. A metà cammino, entrambe le squadre sono appaiate in testa alla classifica con 12 punti a testa. Di fronte il miglior attacco del girone, quello del Pinerolo, 17 reti al sua attivo, contro la migliore difesa, quella dell'Alpignano, cono soli 3 reti subite.


Sin dal primo tempo però si vede che l'Alpignano oggi ha una marcia in più. Le due squadre si affrontano a viso aperto ma è comunque quasi sempre l'Alpignano a fare il gioco, controlla bene gli avversari, che a loro volta si difendono molto bene. Solo 2 infatti sono le occasioni degni di nota per l'Alpignano in una delle quali si porta in vantaggio con il solito Patruno. Il Pinerolo cerca di reagire prima con Ascoli e poi con Blencio, ma nulla di fatto. Il primo tempo si conclude con il risultato di 1 a 0 per gli ospiti.

 

 

Il secondo tempo invece è molto più equilibrato e combattuto. Il Pinerolo riesce ad essere più pericoloso rispetto al primo tempo, complice anche un temporaneo calo dell'Alpignano. Sono comunque ancora i BiancoCelesti, quasi allo scadere del tempo, a passare ancora in vantaggio, anche se con una sfortunata deviazione in rete dei padroni di casa su un cross in area di Laureana. Prima del finire del tempo però il Pinerolo riesce a riaprire la partita portandosi sull'1 a 2 con un gol del n° 8 Blencio. L'Alpignano comunque contiene gli attacchi dei Pinerolesi e riesce a concludere in vantaggio anche il secondo tempo che finisce con il risultato di 1 a 2.

 

E' nel terzo tempo però che la partita si esalta e dove la squadra di Mister Politi da il meglio di se. Ottimo il gioco, ottimo giro palla e trascinata da un altrettanto ottimo Cipullo. Due infatti sono le sue reti, entrambi con tiri da fuori area che portano il risultato sul 4 a 1, e poi ancora di Cipullo l'assist per il 5° e ultimo gol di Musso che chiude i conti sul definitivo 1 a 5.


Nel complesso oggi si è vista veramente una bella partita, degna delle premesse e con due ottime squadre. Dal Pinerolo, forse, ci si aspettava qualcosa di più e forse, sono anche troppi i 5 gol subiti. Superiore comunque il tasso tecnico della rosa dell'Alpignano, oggi tutti in ottima forma e magistralmente guidati dal Mister Politi. Contro l'Alpignano visto oggi in campo, poche sono le squadre che lo possono impensierire.


Salvatore Bonfiglio (Alpignano)             


Pinerolo vs Alpignano: 1 a 5.

 

Marcatori: p.t.: Patruno (A) (0 a 1); s.t.: Laureana (A) (su autorete), Blencio (P) (1 a 1); t.t.: Cipullo (A), Cipullo (A) e Muso (A) (0 a 3). 

 

Formazione Pinerolo: 1) Mistor, 2) Maltese, 3) Brianese, 4) Piano, 5) Ascoli, 6) Vinci, 7) Cagnetta, 8) Blencio, 9) Vivacqua, 10) Quaranta, 11) Ferrero, 12) Pietroluongo, 13) Raimondi, 14) Bongiovanni e 15) Cruciani

 

Formazione Alpignano: 1) Dematheis, 2) Martinetto, 3) Seminerio, 4) De Bilio, 5) D'Introno, 6) Di Nunzio, 7) Patruno, 8) Taurisano, 9) Cipullo, 10) Spina, 11) Musso, 12) Martino, 13) Cimino, 14) Cireddu e 15) Laureana

 

Alpignano 30.10.2016

 

Sotto uno caldo e splendido sole in via Migliarone si affrontano i padroni di casa dell’Alpignano e gli ospiti della Bruinese, entrambe le squadre viaggiano a punteggio pieno, anche se gli ospiti hanno 6 punti avendo disputato solo 2 partite.

 

Mister Politi schiera in porta  Dematheis, De Bilio centrale, Martinetto e Seminerio esterni, D’introno davanti alla difesa, coadiuvato a centrocampo dai mobilissimi Dinunzio e Cipullo, in avanti Taurisano libero di svariare a sostegno di Patruno. La Bruinese si dispone a specchio con 3 difensori in linea e due attacanti.

Inizia il primo tempo e subito Patruno lavora un pallone sulla destra, palla in mezzo dove nessuno dei compagni riesce ad arrivare col tempo giusto sulla palla. Al 4° l’Alpignano passa in vantaggio, respinge rasoterra De Bilio, palla sui piedi di Cipullo che fa due passi e calcia forte in porta. 1-0. La Bruinese reagisce prima Rottino solo davanti a Dematheis calcia a lato, poi un pericoloso calcio d’angolo passa davanti a tutto lo specchio della porta senza trovare nessuno all’appuntamento. Scampato il pericolo, Taurisano riceve palla sulla trequarti, salta di tacco il proprio avversario e calcia rasoterra sorprendendo Ciquera. 2-0.  Al 15° L’Alpignano cala il tris con una bella girata in mischia di Seminerio che il povero Ciquera non riesce a trattenere.  C’è ancora tempo allo scadere per un gol annullato a Patruno per fuorigioco.

 

 

Nel secondo tempo l’Alpignano si presenta con Martino tra i pali, D’Introno arretra al centro della difesa  con Martinetto e Cireddu esterni, Spina in mezzo al campo con Musso e Di nunzio, davanti la nuova coppia d’attacco è formata da Laureana-Cimino. Non passa nemmeno un minuto e Rottino ha subito la possibilità di riaprire il match ma da buona posizione calcia fuori. I padroni di casa stentano a trovare le buone geometrie del primo tempo e si rendono pericolosi in mischia prima con Cimino di testa e poi con Laureana che non trova la porta, ma al 4° su svarione difensivo è Petruzzo a battere l’incolpevole Martino 3-1. Sempre l’ottimo numero 9 ospite al 5° potrebbe raddoppiare ma sfiora il palo dopo aver vinto un contrasto con D’introno. A rimettere le cose a posto ci pensa Spina al 12° con un eurogol da fuori area che s’insacca nel sette dove questa volta il portiere ospite non può nemmeno pensare di arrivare. Senza correre ulteriori rischi l’Alpignano amministra fino al termine del secondo tempo.

 

Nel terzo tempo i padroni di casa continuano a proporre delle buone giocate anche se il ritmo non è più quello forsennato di inizio gara. Al 8° un gran bolide di Cipullo viene parato in tre tempi da Ciquera, che si ripete due minuti più tardi su un tiro a giro dalla sinistra di Patruno.

Al’11 ci pensa Martino a togliere una palla diretta nel sette, su colpo di testa da corner. Negli ultimi cinque minuti i biancocelesti arrotondano il risultato, prima con l’immancabile gol di Bomber Patruno che servito involontariamente da un avversario s’invola verso la porta e batte il numero 1 ospite in uscita, poi un‘ottima azione personale di Laureana viene finalizzata da Cipullo a un passo dalla porta.

 

Il risultato finale sintetizza abbastanza fedelmente l’andamento della gara, nel primo tempo l’Alpignano ha spinto sull’acceleratore e ha creato diverse situazioni interessanti legittimando il risultato. Nel secondo tempo la Bruinese ha prodotto il massimo sforzo per restare aggrappata al match grazie soprattutto ai suoi due attaccanti, ma nel terzo tempo l’Alpignano ha di nuovo comandato il gioco portando in porto nel complesso un ottima partita.

Da segnalare la sportività del pubblico presente, che in un momento di difficoltà dello sconfortato portiere ospite, si è schierato compatto ad applaudire ed incitare il ragazzo. Risollevato nel morale il n°1 ospite ha fatto vedere, soprattutto nel terzo tempo, il suo valore, eseguendo alcuni ottimi interventi.

 

SANDRO ANTONIAZZI (Alpignano)            

 

ALPIGNANO – BRUINESE 6-1 (3-0; 1-1; 2-0)

 

MARCATORI: 4° CIPULLO (A); 9° TAURISANO (A); 15° SEMINERIO (A); 24° PETRUZZO (B); 32° SPINA (A); 53° PATRUNO (A); 56° CIPULLO (A).

 

FORMAZIONE ALPIGNANO :

1)DEMATHEIS  2)MARTINETTO  3)SEMINERIO  4)DE BILIO  5)D’INTRONO  6)DI NUNZIO  7)PATRUNO  8)TAURISANO  9)CIPULLO  10)SPINA  11)MUSSO  12)MARTINO  13)CIREDDU  14)LAUREANA 15)CIMINO.  

ALL. POLITI

 

FORMAZIONE BRUINESE :

1)CIQUERA A.  2)CIQUERA S.  3)FRANCO  4)TRONCI  5)MALTESE  6)DANNA  7)RAVAROTTO  8)TRINI C.  9)PETRUZZO  10)ROTTINO  11)TANTIMONIO

 

 

Pianezza, 23 ottobre 2016

 

Al campo di via Claviere a Pianezza i "ragazzacci" di Mister Pellegrini affrontano il Lascaris club di grande tradizione.

 

Sul campo però, i grigi del Pozzo, in questa occasione con una maglia color rosso, sfoderano nel primo tempo una prestazione di grande livello, sia dal punto di vista tecnico che da quello grintoso. I nostri arrivano spesso prima sulla palla, i contrasti sono quasi sempre a nostro favore e arriviamo vicinissimi al gol con Cilenti, a cui viene negato il gol solo da un "miracolo" del portiere avversario. Il primo tempo finisce a reti bianche.

 

 

Nel secondo tempo i bianconeri del Lascaris si trasformano e sfoderano una prestazione decisamente superiore a quella fornita nel primo tempo, il Pozzo rallenta un po il ritmo, perdiamo palla a centrocampo, centrale e portiere non si capiscono, ne approfitta l'avversario che con un contropiede fulmineo prende palla e fa partire un missile terra aria che si infila all'incrocio dei pali. Da applausi la conclusione del numero 14. Nonostante questo teniamo il campo abbastanza bene e il tempo si chiude sull'1 a 0.

 

Nel terzo tempo caliamo vistosamente, le maglie si allargano e per i nostri avversari è gioco facile chiudere la partita. Autentico mattatore della partita il numero 14 avversario, giocatore di spessore e secondo me di altro livello.

 

Lascaris - Pozzomaina 3-0 (0-0 - 1-0, 2-0)

 

Formazione del Pozzomaina: Maraffino, Gastone, Zappatore, Negri (cap.), Dioka, Lucà, Covello, Isnardi, Icardi, Lattanzio, Cilenti, Siri. Mister: Alessio Pellegri

 

da Pianezza: Negri Francesco (Pozzomaina)

Grugliasco, 15/10/2016

 

Sotto un timido sole di Ottobre, dopo due giornate di pioggia, è di scena oggi a Grugliasco la seconda giornata del campionato Esordienti 1° anno 2005, girone C. Sul campo i padroni di casa del BSR Grugliasco e gli ospiti dell'Alpignano.

 

Per le due compagini la giornata è molto importante dal punto di vista del morale. Il Grugliasco deve riscattare, tra le mura amiche, la sconfitta di esordio in campionato presso la Pro Collegno, mentre l'Alpignano deve confermare il buon risultato ed il buon gioco espresso contro il Calcio Rivoli nella prima di campionato.


Sin dal primo tempo si vede però un Grugliasco remissivo che si difende bene ed un Alpignano che attacca a tutto campo che però riesce a concretitzare in rete. L'arcigna difesa dei biancorossi non consente ai ragazzi dell'Alpignano,oggi in divisa verde, di portarsi in vantaggio e dove la difesa non riesce a tamponare è sempre il portiere Samuel Owens a metterci una pezza.

 

 

E' solo nella seconda frazione di gioco però che arriva il gol. E' la coppia Cipullo Patruno a confezionarlo. Il primo infatti è artefice del tiro da fuori area che il portiere non trattiene ed è lesto Patruno a raccogliere la palla ed appoggia in rete. Il Grugliasco dal canto suo non può far altro che difendersi senza mai impensierire l'inoperosa difesa alpignanese.

 

Anche nel terzo tempo il filo conduttore dell'incontro rimane lo stesso senza che D'Introno e compagni riescano a realizzare la rete della sicurezza, rimanendo imbrigliati nelle trame della solida difesa del Grugliasco. Così si arriva alla fine con i risultato di 1 a 0 per gli ospiti.

 

A fine partita il portiere del Grugliasco risulterà il migliore in campo, ma la sua prestazione non è stata sufficiente ad evitare la seconda sconfitta di misura per i propri compagni. Un Grugliasco che comunque non ha mai cercato la vittoria, ma solo a difendersi. L'Alpignano rispetta invece le premesse, conferma il buono stato di forma e porta a casa altri tre preziosi punti per il prosieguo del campionato.

 

Salvatore Bonfiglio (Alpignano)       


Marcatori: 2° tempo: Patruno (A).


Formazione Alpignano:1)  Dematheis, 2) Martinetto, 3) Seminerio, 4) Musso, 5) De Bilio, 6) Di Nunzio, 7) Patruno, 8) Taurisano, 9) Cipullo, 10) Spina, 11) D'Introno, 12) Cuniberti, 13) Cireddu e 14) Cimino.

 

Formazione BSR Grugliasco: 1) Samuele Owens, 2) Macciola, 3)Tanzini, 4) Ariodante, 5) Arroyo Sanchez, 7) Manavella, 8) Terzano, 9) Dalla Valle, 10 Noschese, 11) Abbonizio, 14) Picciano, 15) Valenti, 16) Colombini e  17) Tortorella

 

Alpignano, 9 ottobre 2016

 


Oggi all'Allende di Alpignano è andata in scena questa mattina, di buon ora, la prima di campionato. I ragazzi di mister Politi ospitano i pari età del Calcio Rivoli.

 


L'aria è fresca ed il sole assente, ma a scaldare i presenti ci pensa subito Cipullo colpendo un palo. E' il preludio al gol che arriva poco dopo, ancora con Cipullo, con un tiro di destro da fuori area ed un izzico di complicità con la complicità del portiere avversario.

 

Nel secondo e nel terzo tempo l'Alpignano controlla la partita. Nel secondo tempo raddoppia con Patruno e sul finale di partita c'è ancora spazio per un palo di Spina. Finisce 2 a 0 per l'Alpignano.

 


Era importante cominciare con il piede giusto, ed i ragazzi dell'Alpignano hanno messo nel sacco i primi tre punti molto importanti per il prosieguo del campionato. Per il Rivoli invece tutto rimandato alla prossima giornata.

 


Alpignano vs Calcio Rivoli: 2 a 0


Questa la formazione Alpignano: Dematheis, Martinetto, Seminerio, Patruno, Cireddu, Laureana, D'Introno, Musso, Spina, Di Nunzio, Taurisano, Cimino, Cipullo e De Bilio.
Allenatore: Pippo Politi.

 

Salvatore Bonfiglio (Alpignano)       

Torino, 1 maggio

 

Rotondo successo per il Torino che segna sei reti e ottiene una meritata vittoria ai danni dei padroni di casa del Pozzomaina. Partita che si è mantenuta in sostanziale equilibrio nei primi 15', con un solo gol a separare le due formazioni. Nella seconda frazione la resistenza dei ragazzi di Rizzato è crollata e gli ospiti hanno preso definitivamente il largo. I granata hanno messo in mostra un ottimo gioco corale impreziosito da qualche individualità di punta; dal canto suo il Pozzomaina non ha comunque sfigurato, disputando una partita di grande agonismo in difesa e proiettandosi con coraggio in avanti appena ne ha avuto l'occasione.

 

Sin dai primi minuti di gioco i ragazzi di Vela provano a spingere sull'acceleratore e mettono a dura prova la retroguardia del Pozzo. Al 7' si fa vedere con una sventola da fuori Gatto. Passano tre minuti e i granata passano: Gai se ne va sulla destra e suggerisce al centro, arriva puntuale Esposito che non può esimersi e mette dentro da due passi l'1 a 0. Non si fa attendere la reazione dei padroni di casa. Prima ci prova Bernardinis al 12', in chiusura invece è Lista a sfiorare il pareggio sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

 

 

Se il primo tempo era stato giocato alla pari, nel secondo la musica cambia decisamente. Già al 1' arriva il raddoppio quando Casadei appoggia per Spadoni che con freddezza la piazza all'angolino. Al 7' si iscrive al tabellino anche Bergia che conclude alla perfezione una bella azione in solitaria. Tre giri di lancette e il Pozzo prova a tornare in partita con una staffilata del solito Bernardinis che trova i guantoni di Barberis. All'11' grande giocata di Casadei: direttamente da calcio d'angolo fa partire una parabola tesa e arcuata che si insacca imparabilmente in porta. La grandinata di reti non è ancora finita perché al 13' Spadoni si avventa su una palla vagante dopo una respinta corta di Barba e scaraventa in rete il pokerissimo. Un minuto dopo un missile di Nirta sibila sopra la traversa.

 

Nella terza frazione le squadre si allungano e i ritmi si abbassano notevolmente, complice la stanchezza da entrambe le parti. Al 1' l'imprendibile Gai sforna un perfetto assist per Esposito che di testa spara fuori da ottima posizione. Al 3' tocca a Gatto mettere alla prova i riflessi di Barba che compie una grande parata sventando il pericolo. Nel finale il Torino non accenna ad allentare la pressione, in campo gli scontri fisici sono numerosi e i giocatori non si risparmiano fino all'ultimo. Al 7' Caccamo si vede respingere una bordata da fuori, passano cinque minuti e Bergia per poco non centra il bersaglio grosso, calciando sul fondo. Qualche secondo prima del triplice fischio arriva la tripletta di giornata per Spadoni che in scivolata corregge in rete l'assist dalla fascia destra di Bergia.

 

POZZOMAINA-TORINO 0-6

 

I marcatori del Torino: pt 10' Esposito; st 1' 13' Spadoni, 7' Bergia, 11' Casadei; tt 15' Spadoni.

 

La formazione del Pozzomaina: Barba, Lebole, Miosi, Carnevale, Nirta, Stefanucci, Rizzato, Bernardinis, Lista, Simonetti. All. Rizzato.

 

La formazione del Torino: Barberis, Gatto, F. Gai, Grandi, Caccamo, Spadoni, D. Gai, Casadei, Bergia, Esposito, Di Biase, Anino, Gallo, Sandrucci. All. Vela.

 

Glocal Press

Pianezza, 16 aprile

 

Può una partita finita all'andata addirittura 9-0 risultare vivace ed avvincente? Evidentemente sì, perché l'Avigliana ha mostrato di aver compiuto decisi passi in avanti nelle ultime settimane e perché il Pianezza ha dormicchiato un pochino prima di mettere a frutto la qualità certamente superiore dei propri giocatori, Martinez su tutti.

 

 

Già, perché a passare in vantaggio sono proprio gli ospiti, veloci e letali nel capitalizzare un contropiede con Natale, il quale dribbla elegantemente anche D'Ambrogio e deposita in rete. E potrebbe anche immediatamente raddoppiare con lo stesso Natale che ruba palla e offre un cioccolatino ad Alessandro, il quale però non riesce a convertire in rete l'assist del compagno. Passata la paura, il Pianezza sembra finalmente risvegliarsi dal torpore e trova il pareggio con Cacciola, lesto a ribattere in porta una corta respinta del portiere aviglianese Bianchi.

 

 

Il primo intervallo consente a mister Crovasce di ringalluzzire un po' i suoi, i quali rientrano in campo con più determinazione e pescano subito il gol del vantaggio, seppur in maniera sporca e fortuita. Il calcio d'angolo a rientrare battuto da Paolillo viene sfiorato da parecchi e finisce per ingannare Bianchi. L'Avigliana non molla il colpo e rimane in partita orgogliosamente e, anzi, sfiora addirittura il pareggio con una spettacolare e violenta punizione di Porcu che si stampa sulla traversa. Ma subito dopo è Paolillo a pareggiare i conti dei legni con uno splendido destro, prima che Bianchi salvi di piede sulla conclusione al volo di Martinez. Ed è lo stesso numero dieci pianezzese a fare faville nell'ultima frazione di gara. Serpentina clamorosa in mezzo al campo e assistenza al bacio per capitan Capizzi, il cui tocco d'esterno destro è preciso quanto bello. E' la rete che di fatto sancisce la vittoria del Pianezza, ma che non diminuisce il volume degli applausi per un Avigliana davvero orgoglioso e combattivo.

 

PIANEZZA-AVIGLIANA 3-1

 

I marcatori: pt 6' Natale, 10' Cacciola; st 3' Paolillo; tt 8' Capizzi

 

La formazione del Pianezza: D’Augelli, Bussone, Bolognesi, Albano, Bergadano, Vivarelli, Bertero, Capizzi, Cutaia, Martinez, Cacciola, D’Ambrogio, Paolillo, Scotto. All. Crovasce.

 

La formazione dell’Avigliana: Bianchi, Jannon, Archinà, Coviello, Martoglio, Rovelli, Natale, Ferreri, Alessandro, Porcu, Martinis, Novo, Amedei. All. Frison.

 

Glocal Press

 

Grugliasco, 16 aprile

 

Il Bsr Grugliasco tiene a casa i tre punti nella sfida contro il Collegno Paradiso. I ragazzi di Crocco iniziano alla grande, cedono spazio agli avversari nella seconda ripresa e chiudono bene sul finale

 

Benché la partita inizi a ritmi piuttosto alti, il gol si fa attendere: Viro prova la prima volta al 5’ dopo una buona percussione sulla fascia destra, poi è la volta di Del Franco, il cui assist per Gentile vinee però chiuso alla perfezione da Ferro. Al 12’ i padroni di caso conquistano il vantaggio, con Viro che colpisce il palo interno con un buon diagonale, e il minuto dopo prova a raddoppiare su punizione, ma senza successo.

 

Il Collegno Paradiso viene fuori solo all’inizio del secondo tempo, con i primi, timidi inserimenti in contropiede di Di Santo. La sorte però, sembra volgere ancora a favore dei biancorossi, con Viro che raddoppia su un’ azione insistita. Le risorse del Bsr Grugliasco sembrano non esaurirsi mai: Viro manca una conclusione dopo un ottimo scambio ripetuto tra Tancredi e Mangiameli, poi quest’ultimo segna il 3-0 tenendo caparbiamente la palla in area e arrivando al tiro nonostante la marcatura stretta di Bigando. La partita sembra chiusa, invece i biancorossi si mettono i bastoni tra le ruote da soli, consentendo alla squadra di Fabbris di riaprire la partita. Il Collegno Paradiso, infatti, sembra aver finalmente ritrovato la verve offensiva, visto che negli ultimi minuti del secondo tempo Mathias De Marco riesce a segnare ben due reti. La prima è una precisa rasoiata da sinistra, contro la quale è del tutto inutile il tuffo di Passantino, mentre la seconda sfrutta un preciso assist di Campese. Prima dell’intervallo il Collegno Paradiso è tutto in avanti, mentre il Bsr Grugliasco sembra avere qualche difficoltà nella gestione di un avversario così caparbio.

 

 

Come prevedibile il ritmo della partita si mantiene altissimo anche nel terzo ed ultimo tempo, anche e soprattutto grazie all’energia degli ospiti, decisi a chiudere almeno in pareggio. Già nei primi minuti, però, il Bsr Grugliasco allunga nuovamente sugli avversari grazie a un’ottima azione corale che si conclude con la seconda marcatura di Viro. Il Collegno Pardiso non demorde e prova ad accorciare sfruttando la verticalizzazione di Federico De Marco per Di Santo, che però manda fuori. Negli ultimi minuti gli ospiti mantengono il possesso palla, ma si fanno intercettare qualche volta di troppo da Gentile e compagni, che possono così festeggiare una vittoria meritata.

 

BSR GRUGLIASCO-COLLEGNO 4-2

 

I marcatori:pt 12' Viro; st 6' Viro, 8' Mangiameli, 12', 14' M. De Marco; tt 5' Viro

 

La formazione del Bsr Grugliasco:Passantino, del Franco, Barbero, Bova, Tancredi, Viro, Mangiameli, Gentile, Ferla. All. Crocco.

 

La formazione del Collegno Paradiso:Ferro, Scrigna, Tursi, Cornea, Bigando, Disanto, M.Demarco,  F. De Marco, Campese. All. Fabbris.

 

Glocal Press