Giovedì, 01 Dicembre 2022

14° GIORNATA – I granata difendono con ordine e cercano di colpire in ripartenza: due legni per l’Inter e un rigore reclamato dal Toro formano il pareggio a reti bianche dell’incontro.


Il Torino riesce a fermare l’Inter sullo 0-0 e dà continuità all’ultima vittoria ottenuta contro il Sassuolo. I nerazzurri cercano di avere il predominio del gioco e hanno diverse occasioni, tra cui un palo colpito che risulta l’occasione principale del primo tempo. Nella seconda frazione la squadra di Capriolo s’insinua nella difesa avversaria con delle ripartenze e recrimina per un rigore non concesso, difatti il Mister dei granata riceve la 4° ammonizione stagionale. La formazione di Zanchetta però continua ad attaccare e colpisce una traversa, non sufficiente a sbloccare il risultato che rimane 0-0 sino al termine. Il Torino con questo pareggio si porta a 9 punti, sempre in penultima posizione. 

TORINO-INTER 0-0
TORINO: Pirola, Foschi, Aita (st 32’ Bedetti), Morra Bean, Mirabelli, Formia (st 1’ Novelli), Peirano (st 36’ Gerbino) Savini, Stauciuc (st 32’ Cocola), Favale, Tesio (st 1’ Larotonda). A disp. Matysiak, Novelli, Crivellaro, Pesce, Lovaglio. All. Capriolo
INTER: Tonini, Tonoli, Gualtieri, Sangalli, Moretti, Sottini, Boscolo Chio, Cester, Cancelo, Mirarchi, Akhalaia, A disp. Gerardi,  Alcide Dias, Oppizzi, Verzeni, Wieser, Pezzotta, Cappadonna. All. Zanchetta

 

17° GIORNATA – I bianconeri vanno in vantaggio, vengono puniti per due errori e restano in 10 uomini. Ciò non frena la squadra di Zauli che reagisce e vince nel finale. 


La Juventus vince la quindicesima partita consecutiva grazie al 4-2 in rimonta sulla Lazio, a dimostrazione delle qualità di reazione (e non solo di dominio) che fanno della Juve la capolista del girone. La prima grande occasione è dei laziali sfiorando il vantaggio con un cross che, deviato, finisce sulla traversa. Al 39’ arriva però il gol bianconero: Chibozo salta il suo avversario e di mancino serve Bevilacqua che insacca l’1-0 da breve distanza. Nella ripresa Fiumanò fa una chiusura decisiva su Riosa ma lo stesso Fiumanò non è assistito dalla fortuna: una scivolata per intercettare il pallone si tramuta nell’autogol dell’1-1. Passano due minuti e Castigliani sfrutta un rilancio sbagliato di Senko per servire Riosa, lesto a saltare Fiumanò e battere Senko per l’1-2. Scorrono altri due giri d’orologio e Pisapia sigla il 2-2: Bonetti crossa dalla sinistra e Pisapia impatta al volo sul secondo palo, trovando la traversa e poi la rete. Al 75’ Fiumanò è ancora protagonista (in negativo) lasciandosi scivolare l’avversario davanti e trattenendolo in zona pericolosa, arriva quindi il cartellino rosso. I ragazzi di Pedone sembrano ancor più carichi per la difficoltà aggiuntiva e Chibozo all’80’ fa 3-2, tiro di destro che s’infila all’incrocio. All’ultimo minuto arriva anche il 4-2 grazie ad una conclusione di Turicchia che trova incerto il portiere avversario, la Vecchia Signora si porta quindi a 45 punti. 

JUVENTUS-LAZIO 4-2
RETI: pt 39’ Bevilacqua (J), st 21’ autugol Fiumanò (L), st 23’ Riosa (L), st 25’ Pisapia (J), st 35’ Chibozo (J), st 45’ Turicchia (J)
JUVENTUS (4-2-3-1): Senko; Savona, Fiumanò, Saio, Turicchia; Omic, Pisapia; Bevilacqua (st 12’ Bonetti), Ribeiro (st 12’ Andreano), Chibozo; Cerri (st 32’ Giorcelli). A disp. Oliveto, Gagliardi, Mauro, Ferraris. All. Pedone.
LAZIO: Moretti, Pollini, De Santis, Santovito, Zaghini, Ferro, Ferrante, Manzo, Riosa, Mancino, Castigliani. A disp. Di Fusco, Franco, Russo, Nori, Felici. All. Fratini.

14° GIORNATA – La formazione di Gattuso ne fa 5 al Renate e approfitta della vittoria del Gozzano sul Lecco, pareggi per Alessandria e Pro Vercelli.


Il Novara batte 5-0 il Renate e diventa sempre più capolista con 5 punti di vantaggio sul Lecco. La squadra di Gattuso chiude il primo tempo già sul 3-0 grazie ai gol di Beretta, Tordini e Sozzani; risultato ampliato nella ripresa ancora con Beretta e la rete nel recupero di Sterrantino (subentrato nella ripresa). A fare il favore al Novara è il Gozzano che disputa un’ottima partita contro il Lecco, sconfiggendolo per 3-2. La squadra di Mister Lisa conclude il primo tempo addirittura sul 3-0, merito della grande prestazione di Antonioli, della doppietta di Olivato e del gol di Pasku. Gli avversari segnano solo nella ripresa in pieno recupero: due reti ravvicinate pericolose ma lo scarto è troppo ampio, i rossoblù salgono a 9 punti e raggiungono la Pro Vercelli in penultima posizione. 
L’Alessandria pareggia 1-1 contro il Como, a passare in vantaggio sono i grigi con Andriolo al 30’ ma dopo cinque minuti i lombardi pareggiano. Le porte restano inviolate nella ripresa e la formazione di Rebuffi si porta a 16 punti. Pareggio 1-1 anche tra Pro Patria e Pro Vercelli, in questo caso i gol si consumano entrambi nel secondo tempo, aperto dalla rete della Pro Patria al 3’ minuto. A metà frazione arriva però l’1-1 definitivo di Valente, gol che fa salire le bianche casacche a 9 punti, al pari del Gozzano. 

ALESSANDRIA-COMO 1-1
RETI: pt 30’ Andriolo (A), pt 35’ Corbetta (L)

NOVARA-RENATE 5-0
RETI: pt 2’ Beretta, pt 9’ Tordini, pt 30’ Sozzani, st 10’ Beretta, st 47’ Sterrantino

PRO PATRIA-PRO VERCELLI 1-1
RETI: st 3’ Della Vedova (PP), st 29’ Valente (PV)

GOZZANO-LECCO 3-2
RETI: pt 35' Olivato (G), pt 37' Pasku (G), pt 42’ Olivato (G), st 47’ Cicoria (L), 48’ Manganaro (L)

Monza-Giana Erminio 1-1

16° GIORNATA – La Juve soffre, va sotto e rischia più volte di prendere altri gol. I miracoli di Israel e la doppietta finale di Petrelli portano la Vecchia Signora al 4° posto.


La Juventus sconfigge 2-1 l’Atalanta dopo essere andata in svantaggio, i bianconeri salgono al 4° posto con 30 punti e scavalcando la Roma che resta a quota 27.
La prima occasione è della Juve con un colpo di testa di Sene ma nei primi minuti i tiri sono prerogativa orobica: prima Israel para un diagonale di Piccoli e poi devia una conclusione estemporanea di Cambiaghi. La squadra di Zauli si rende pericolosa solo al 34’ con un tiro di controbalzo, a lato, di Ranocchia, ma al 40’ arriva lo 0-1: Ruggieri crossa e Piccoli insacca con un ottimo stacco che rende incolpevole Israel. A fine frazione la Dea guadagna anche un rigore per un contatto (dubbio) tra Riccio e Cambiaghi, a salvare la Juve ci pensa ancora il suo portiere che para la conclusione di Piccoli. 
Ad inizio ripresa lo spartito non cambia e l’estremo difensore bianconero ipnotizza Ghisleni davanti a lui, occasione che anticipa l’errore di Da Graca che manca il tocco davanti a Ndiaye. Gli orobici cercano il raddoppio ma non lo trovano a causa della sfortuna, con la traversa di Piccoli, e dell’imprecisione con un gol divorato da Traore a porta vuota. A dieci minuti dal termine si fa valere Petrelli, da una mischia nasce l’1-1 e dopo tre minuti arriva il sorpasso con Petrelli che sale in cielo (oltre che in cattedra) e mette in porta il cross di Fagioli. In pieno recupero Piccoli fallisce il gol del pareggio con un colpo di testa: i tre punti vanno alla Juventus. 

JUVENTUS-ATALANTA 2-1
RETI: pt 40’ Piccoli (A), st 40’ e st 43’ Petrelli (J) 
JUVENTUS (4-3-3): Israel; Riccio (st 33’ Ntenda), Vlasenko, Gozzi, Anzolin; Ahamada, Fagioli, Ranocchia (st 23’ Petrelli); Sene (st 14’ Tongya), Da Graca, Moreno (st 33’ Sekulov). A disp. Garofani, Dadone, Fiumanò, Leone, De Winter. All. Zauli
ATALANTA (4-3-3): Ndiaye; Ghirlandi, Okoli, Heidenreich, Ruggeri; Finardi, Panada, Cortinovis; Ghisleni (st 17’ Traore), Piccoli, Cambiaghi. A disp. Gelmi, Bergonzi, Milani, Citadini, Brogni, Da Riva, Signori, Italeng Ngock, Kobacki. All. Brambilla

20° GIORNATA – La squadra di Frattolillo vince di misura a Vado e torna in vetta, il Chieri va vicino alla vittoria sul Bra che cede il 1° posto. 


Il Fossano dopo una sola giornata torna capolista del girone A con un punto di vantaggio, la squadra di Frattolillo batte 2-3 il Vado grazie alla doppietta di Gaboardi e al rigore finale di Madeo mentre il Bra impatta 0-0 in casa del Chieri. I giallorossi giocano un buon primo tempo (recriminando per un rigore) ma nella ripresa la squadra di Pecorari attacca e colpisce tre traverse, alle quali risponde un’occasione fallita da Cua. Il Casale vince 4-2 contro l’Inveruno finendo però la prima frazione in svantaggio per 1-2. Ad inizio ripresa Tosi pareggia e a metà frazione Mariello opera il soprasso, nel recupero arriva anche il 4-2 finale firmato da Premolli che porta i nerostellati a 23 punti in classifica. Successo anche per il Borgosesia che sconfigge 3-2 la Sanremese chiudendo il primo tempo sul 2-0 grazie ai gol di Panariello e Bernardo. Nel secondo tempo la Sanremese accorcia ma Benincasa segna il 3-1, nel finale arriva anche il 3-2 dei liguri ma è troppo tardi: la squadra di Prelli sale a 38 punti (4° posto).  Tre punti anche per il Verbania che passa per 1-2 a Legnano, risultato che porta i piemontesi a 24 punti. 

Girone A 
CHIERI-BRA 0-0  

CASALE-INVERUNO 4-2
RETI: pt 10’ Chiesa (C), pt 18’ Gianforti (I), pt 33’ Naggi (I), st 8’ Tosi (C), st 25’ Mariello (C), st 48’ Premoli (C)

VADO-FOSSANO 2-3
RETI: 2 Gaboardi (F), rig. Madeo (F)

BORGOSESIA-SANREMESE 3-2
RETI: pt 20' Panariello (B), pt 40’ Bernardo (B), st 10’ Gagliardi (S), st 41’ Benincasa (B), st 45’ Martini (S)

LEGNANO-VERBANIA 1-2

Arconatese-Savona 2-0
Castellanzese-Milano City 2-4
Lavagnese-Ligorna 2-3

17° GIORNATA – I granata battono i giallorossi 1-2 e riscattano la sconfitta di Napoli: un Toro che soffre, si rialza grazie ad orgoglio e gioco ma vince con episodi. 


Il Torino dimostra che la sconfitta dell’ultimo turno è solo un falso-negativo, i granata battono nel finale per 1-2 la Roma, capace di eliminare l’Atalanta dalla Coppa Italia.
La partita si apre su ritmi alti testimoniati da tre occasioni ravvicinate: Estrella incorna sulla traversa alla quale risponde lo stesso legno colpito da Markovic dopo pochi minuti, passa un minuto e Lewis deve mettere in angolo una girata mancina di D’Orazio. La partita s’instrada su binari giallorossi, intervallati da tratti granata, sui quali sono decisive delle chiusure in extremis e delle parate di entrambi i portieri.
La Roma effettua tre cambi ad inizio ripresa e al 58’ arriva l’1-0 proprio con un subentrato: D’Orazio crossa da punizione e Sdaigui anticipa Lewis di testa. La squadra di Sesia risponde dopo appena tre minuti: Celesia tira al volo da 35 metri e la palla, che non sempre premia gli arditi, s’insacca all’incrocio per l’1-1. Il Toro spinge e costringe Cardinali a due parate su altrettante azioni di Gonella, in veste sia di tiratore che di assistente; la formazione di De Rossi non crea più pericoli e all’87’ Sdaigui atterra Sandri in area: rigore trasformato da Ibrahimi per l’1-2. I capitolini aggrediscono nel recupero con furia cieca, proprio come Providence che fallisce di testa, tutto solo, la rete del pareggio. Toro che sale a 21 punti in classifica. 

ROMA-TORINO 1-2
RETI: st 12’ Sdaigui (R), st 15’ Celesia (T), st 43’ rig. Ibrahimi (T)
ROMA (4-3-3): Cardinali; Semeraro (st 11’ Calafiori), Parodi, Bianda, Trasciani; Darboe, Simonetti (st 11’ Sdaigui), Tripi (st 38’ Providence); D’Orazio, Zalewski (st 11’ Riccardi), Estrella (st 32’ Tall).
A disp. Zamarion, Plesnierowicz, Santese, Nigro, Milanese, Buttaro, Boer. All. De Rossi
TORINO (3-5-2): Lewis; Ghazoini, Celesia, Siniega, Marcos Lopez; Kouadio (st 31’ Enrici), Garetto (st 14’ Rotella), Onisa (st 1’ Sandri); Markovic, Greco (st 35’ Ibrahimi), Gonella. A disp. Trombini, Morra, Ricossa, Rotella, Ibrahimi, Bongiovanni, Pirola All. Sesia

CALENDARIO – I giallorossi sfidano da neocapolista il Chieri, i bianconeri giocano un match complesso in U15 e la Pro Vercelli 2005 sfida il Monza in una gara che può indirizzare la stagione


In Primavera il Torino arriva da una sconfitta e affronta la Roma, capace di battere la capolista Atalanta in Coppa Italia, la Juventus invece affronta proprio la Dea (desiderosa di rifarsi) in una sfida complessa. In Under 18 i granata provano a dare seguito all’ultima vittoria mentre in U17 il Toro riposa ed i bianconeri sfidano la Lazio. I classe 2004 e 2005 della Juve affrontano la Lazio (match difficile in U15) ed i granata pari età giocano contro l’Empoli, non potendosi permettere passi falsi, in vetta, nell’annata 2005.
In U17 Serie C il Novara spera in dei passi falsi di Renate e Monza mentre in U15 la Pro Vercelli capolista fronteggia il Monza in esterna, cercando di non perdere punti come fatto nell’ultimo pareggio contro un Como ultra difensivo. In Juniores il Bra, nuova 1° in classifica, ha subito una gara delicata in casa del Chieri: derby e scontro diretto con la 3° in classifica. 
Nei Berretti il Novara (in 1° posizione) ha un incontro non semplice con il Renate 4° in classifica, aspettando un favore dal Gozzano che ospita l’inseguitrice del Novara: il Lecco che dista soli due punti dal vertice. 

Primavera – 17° giornata – sabato 1 febbraio
Roma-Torino (ore 11.00)
Napoli-Bologna (ore 13.00)
Fiorentina-Inter (ore 13.00)
Pescara-Lazio (ore 14.30)
Juventus-Atalanta (ore 17.00)
Cagliari-Empoli (domenica ore 10.00)
Sassuolo-Genoa (domenica ore 17.00)
Sampdoria-Chievo (lunedì ore 14.30)

Under 18 Serie A/B – 14° giornata – domenica 2 febbraio ore 15.00
Torino-Inter (ore 11.30)
Atalanta-Sampdoria
Milan-Genoa
Sassuolo-Fiorentina
Riposa: Roma

Under 17 Serie A/B – 17° giornata – domenica 2 febbraio ore 15.00
Juventus-Lazio (ore 11.00)
Empoli-Pisa
Fiorentina-Sampdoria
Genoa-Livorno
Sassuolo-Parma (ore 13.00)
Virtus Entella-Spezia
Riposa: Torino

Under 16 Serie A/B – 17° giornata – domenica 2 febbraio ore 15.00
Juventus-Sampdoria 
Torino-Empoli (ore 14.00)
Lazio-Genoa (ore 13.00)
Pisa-Livorno
Spezia-Fiorentina (sabato ore 14.00)
Virtus Entella-Sassuolo

Under 15 Serie A/B – 17° giornata – domenica 2 febbraio ore 11.00
Juventus-Sampdoria (ore 13.00)
Torino-Empoli 
Lazio-Genoa 
Pisa-Livorno
Spezia-Fiorentina (sabato ore 12.00)
Virtus Entella-Sassuolo (ore 13.00)

Under 17 Serie C – 15° giornata – domenica 2 febbraio ore 15.00
Lecco-Alessandria
Gozzano-Giana Erminio
Monza-Pro Vercelli (ore 13.30)
Olbia-Novara (sabato ore 14.45)
Pergolettese-Renate
Como-Pro Patria

Under 16 Serie C – 12° giornata – domenica 2 febbraio ore 15.00
Novara-Alessandria
Giana Erminio-Padova
Vicenza-Sudtirol (ore 14.30)
Monza-Pro Patria (ore 15.30)
Pergolettese-Arzignano Valchiampo

Under 15 Serie C – 15° giornata – domenica 2 febbraio ore 11.00
Lecco-Alessandria (ore 12.45)
Gozzano-Giana Erminio
Monza-Pro Vercelli (ore 11.30)
Olbia-Novara (sabato ore 13.00)
Pergolettese-Renate
Como-Pro Patria (ore 10.30)

Berretti – 14° giornata – sabato 1 febbraio ore 14.30
Gozzano-Lecco (ore 17.00)
Alessandria-Como
Novara-Renate
Pro Patria-Pro Vercelli
Monza-Giana Erminio

Juniores Nazionale – 20° giornata – sabato 1 febbraio ore 15.00
Girone A
Chieri-Bra
Vado-Fossano
Casale-Inveruno (ore 14.30)
Borgosesia-Sanremese
Legnano-Verbania
Arconatese-Savona
Castellanzese-Milano City
Lavagnese-Ligorna

Girone B
Villa Valle-Gozzano

QUARTI DI FINALE – La Vecchia Signora batte la Cremonese e incontra i gigliati (vincenti sul Milan) nelle semifinali di febbraio.


Il tabellone delle semifinali di Coppa Italia Primavera è fatto: la Juventus affronterà la Fiorentina nella partita d’andata il 5 febbraio mentre il ritorno si giocherà il 19 febbraio. L’altra semifinale sarà invece Roma-Hellas Verona, i giallorossi hanno fatto l’impresa sconfiggendo l’Atalanta e gli scaligeri sono passati in rimonta sul Frosinone. 
I bianconeri accedono alle semifinale grazie ad un netto 3-0 rifilato alla Cremonese firmato dalla rete del terzino Leo (ottima stagione per lui) e alla doppietta di Ranocchia. I Viola hanno battuto per 3-1 il Milan, squadra militante (e dominante) in Primavera 2 ma che ha affrontato diversi turni in Coppa Italia, capace di elimare il Torino agli ottavi di finale.

14° GIORNATA – Il Novara pareggia con il Monza e permette al Renate di diventare capolista, vittoria di misura per l’Alessandria e sconfitte di misura sia per il Gozzano che per la Pro Vercelli.


Il Novara pareggia lo scontro diretto con il Monza per 2-2, risultato che permette al Renate di andare in testa a 34 punti: capolista con un punto di vantaggio sul Monza e due sul Novara. La squadra allenata da Gentilini chiude il primo tempo in svantaggio di due gol, entrambi di Riva per il Monza. Nella ripresa arriva un’altra doppietta, questa volta di Paltrinieri che segna entrambi i gol su rigore. Nel finale viene espulso Baggio tra le fila lombarde (entrato in campo da 20 minuti) ma i piemontesi non riescono a segnare la rete della vittoria. Sconfitto il Gozzano per 0-2 in casa della Pro Patria, un gol subito a inizio gara ed uno nella ripresa lasciano i rossoblù a 14 punti. Sconfitta anche per la Pro Vercelli che perde 1-2 contro il Lecco, tutto avviene nel secondo tempo con le bianche casacche che aprono la frazione con il gol di Messina. I lombardi pareggiano a metà frazione e nel finale segnano l’1-2 finale con Freddi, insuccesso che lascia la Pro Vercelli a 10 punti (terzultima). L’Alessandria vince 1-0 contro la Pergolettese, partita risolta nella seconda frazione al 74’ dal gol di Vitale (subentrato dal 15 minuti). I grigi si portano a 17 punti al 7° posto. 

NOVARA-MONZA 2-2
RETI: pt 12’ e pt 44’ Riva (M), st 12’ rig. e st 47’ rig. Paltrinieri (N)

PRO PATRIA-GOZZANO 2-0
RETI: pt 2’ Mei, st 33’ Costantini

PRO VERCELLI-LECCO 1-2
RETI: st 2’ Messina (P), st 28’ Ferrari (L), st 42’ Freddi (L)

ALESSANDRIA-PERGOLETTESE 1-0
RETE: st 34’ Vitale 

Giana Erminio-Olbia 5-1
Renate-Como 2-1

11° GIORNATA – Disfatta per l’Alessandria che prende 5 gol da Giana Erminio, il Gozzano vince 2-0 sull’Arzignano ed il Novara sconfigge 2-1 il Sudtirol. 


Il Novara batte 2-1 Sudtirol in rimonta, risultato che porta la squadra di Gheller a 17 punti in lotta per le prime posizioni (è capolista il Monza a quota 21). I piemontesi chiudono il primo tempo in svantaggio ma nella ripresa la doppietta di Gazoul firma il 2-1 finale. Brutta sconfitta per l’Alessandria che perde 5-1 in casa di Giana Erminio: sono però i grigi ad andare in vantaggio con Mazzucco al 4’ minuto, ma è un falso positivo. I lombardi pareggiano dopo cinque minuti con Parietti e allo scadere di frazione arriva il 2-1. La prima parte di ripresa è fatale: altre tre gol di Parietti (poker in giornata) in 22 minuti  sanciscono il 5-1; la formazione di De Bartolo rimane con 13 punti a metà classifica. Successo per il Gozzano che supera 2-0 l’Arzignano Valchiampo, vittoria maturata grazie alle reti di Rano e Sangiorgio che portano i rossoblù a 12 punti: più che mai vicini alla pancia della classifica. 

GIANA ERMINIO-ALESSANDRIA 5-1
RETI: pt 4’ Mazzucco (A), pt 9’ Parietti (G), pt 40’ Piazza (G), st 8’, st 9’ e st 22’ Parietti (G)

GOZZANO-ARZIGNANO VALCHIAMPO 2-0
RETI: Rano, Sangiorgio

NOVARA-SUDTIROL 2-1
RETI: pt 29’ Armani (S), st 11’ e st 32’ Gazoul (N)

Pergolettese-Pro Patria 1-1
Monza-Padova 3-0
Riposa: Vicenza